Cinema, sale e sòle

di Monica Scotti

Cinema, sale e sòle/ Da vedere "The Bourne ultimatum", da evitare "La terza madre" di Dario Argento

Prima di scegliere il film da vedere, clicca qui per tutte le recensioni di "Cinema, sale e sòle"

Clicca qui per cercare il tuo film preferito nei cinema della tua città

di Monica Scotti

Il film da vedere...

The Bourne ultimatum – Il ritorno dello sciacallo

Venuto alla ribalta del grande schermo con “The Bourne Identity” nel 2002, anno di uscita del primo film della serie, nel quale si trovava a lottare contro un passato sconosciuto e dimenticato che annullava la sua identità, Jason Bourne è il protagonista incontrastato dei film che portano il suo nome.

Deciso a vendicarsi contro chi ha tentato di privarlo della memoria e dell’identità, ostacolando le sue iniziative, nel sequel del 2004 “The Bourne supremacy” , l’ex agente segreto della CIA torna ora per difendersi dai suoi detrattori, ma soprattutto per chiudere questo doloroso capitolo della sua esistenza e poter ricominciare a vivere.

Nella vorticosa e congestionata successione degli eventi, iniziati in un passato ormai lontano e riproposti alla memoria dello spettatore, la sollecitazione visiva tende a prevalere sulla trama, sostenuta da vivaci e adrenaliniche sequenze d’azione che si dipanano tra fughe ed inseguimenti elettrizzanti.

Per quanto possa apparire a tratti cervellotico ed enigmatico, soprattutto quando destruttura la linearità della trama, il film di Greengrass è un buon film d’azione che possiede tutte le caratteristiche proprie del suo genere.

Il giudizio di Affari
Regia: il montaggio propone in sequenza ed unisce in una storia compiuta i frammenti della trama
Fotografia: ambientazioni suggestive create da effetti di luce

La scheda
Regia: Paul Greengrass
Interpreti principali: Matt Damon, Edgar Ramirez, Joan Allen, David Strathairn, Scott Adkins
Distribuzione: UIP
Durata: 112 minuti
Sito internet: www.thebourneultimatum.com
Genere: Azione

(Segue - Da evitare "La terza madre" di Dario Argento)

*BRPAGE*

...e quello da evitare

La terza madre

Liberata per errore dall’oblio e dall’oscurità che la rinchiudevano, una strega perfida e crudele cerca di impadronirsi della Terra, corrompendo nell’animo e nel corpo i suoi abitanti. Terza di una triade demoniaca, userà stregonerie e malefici per ottenere i suoi scopi, ma verrà contrastata dalla giovane Sara, che per errore l’ha liberata, e da chi si schiererà al suo fianco per difendere il mondo dalle potenze del male.

Con l’aiuto dei poteri paranormali di cui è dotata, Sara dovrà contrastare l’ondata delle streghe richiamate a Roma da Mater Lacrimarum e frenare il dilagare di suicidi nella capitale.

Dopo “Suspiria” (1977) e “Inferno” (1979), “La terza Madre” chiude la trilogia del regista dedicata alle streghe.

Isterico/ Dario Argento contro la tv e il cinema italiano: "La devono piantare". E contro la critica che non lo capisce...
All’interno di una trama piuttosto esile, nella quale sembrano mancare il ritmo e la tensione necessarie a generare la suspense tipica dell’horror, tra richiami a suggestioni di sortilegi luciferini e visioni di sanguinaria ferocia, il terzo capitolo appare dominato da crudeltà gratuite che impressionano senza riuscire a coinvolgere.

Il giudizio di Affari
Regia: inquadrature piuttosto ravvicinate
Fotografia: luce diffusa e chiara

La scheda
Regia: Dario Argento
Interpreti principali: Asia Argento, Udo Kier, Daria Nicolodi, Robert Madison, Carolina Cataldi Tassoni, Clive Riche, Tommaso Banfi
Distribuzione: Medusa
Durata: 98 minuti
Sito internet: www.laterzamadre.net
Genere: Horror

Prima di scegliere il film da vedere, clicca qui per tutte le recensioni di "Cinema, sale e sòle"

Clicca qui per cercare il tuo film preferito nei cinema della tua città


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In Vetrina

Belen testimonial di Swarowski dopo Naomi Campbell. E lei si spoglia. FOTO

In evidenza

C+V Design, talento italiano Dall'Abruzzo a Hollywood

I sondaggi di

Se domenica ci fossero nuove elezioni politiche, chi voteresti?

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it