Rigoletto

di Angelo de' Cherubini

A- A+
Il rigoletto
Rigoletto/ U2 tra rock e Bibbia. "One"? E' un modo per avvicinarsi a Dio

Il rock, da sempre simbolo di un'epoca musicale dove a farla da padrone era un sentimento di rinascita culturale, spirituale, sociale e politica, vede nella forza delle parole il più sincero viatico per lasciare moniti, messaggi capaci di colpire nel cuore le persone. Numerosi gli artisti, i gruppi e i frontman che hanno fatto propria la forza evocatrice del linguaggio, riservando ai testi una importanza fondamentale da legare indissolubilmente alla musica.

Persecutrice di una quantomai ricercata qualità del testo delle proprie canzoni, la band irlandese U2 proprio nelle parole trova il giusto mezzo per entrare in diretto contatto con gli ascoltatori e coi numerosi fan.

Una pregnanza religiosa e spirituale quella che il gruppo irlandese affida alla propria penna che attraverso i propri testi evidenzia una chiara sacralità, specchio di un connubio profondo e intimo con la spiritualità.

Federico Russo ci traghetta in un viaggio musicale e spirituale raccontato nel suo "One. Un modo per avvicinarsi a Dio. Gli U2 tra rock e Bibbia" (Ed. San Paolo). Il racconto dell'ascesi, dagli albori "innocenti" alla maturità artistica e spirituale, della nota band irlandese capitanata da Bono Vox nell'olimpo della musica internazionale; ma non è solo un viaggio musicale quello che si legge tra le pagine, ma un vero e proprio testamento linguistico, in cui le parole sono le vere protagoniste e sono capaci di racchiudere una poetica religiosa e sacrale non indifferente.

IL LIBRO

Sunday bloody Sunday, Pride (In the nome of love), Where the streets have no name, One, New year's day, Sometimes you can't make it on your own: non sono solo titoli di canzoni, non sono solo parole, sono manifesti di un'epoca musicale e non segnata dagli U2, il gruppo irlandese fondamentale per la storia del rock e vera bomba atomica fino alla metà degli anni Novanta. Ma come è iniziato tutto ciò? Federico Russo in questo volume ci racconta una passione, quella per la musica e in particolare per la band guidata da Bono — di cui tra l'altro cerca di analizzare la sfaccettata personalità divisa tra musica e impegno sociale —, attraverso gli album e le canzoni, sin dal primo Boy, uscito il 20 ottobre del 1980, e pone l'accento sui molti riferimenti e rimandi al sacro e alla spiritualità che le canzoni che coprono una carriera ormai più che trentennale non hanno mai nascosto.

L'AUTORE

Federico Russo è nato a Montecatini Terme, in Toscana, nell'anno in cui uscivano The Dark Side of The Moon e Jesus Christ Superstar. All'età di 15 anni ho comprato un disco degli U2 scoprendo l'esistenza della musica rock e ho deciso di imparare a suonare la chitarra. Quattro anni più tardi ho scritto la mia prima canzone, con un testo in inglese su un ritmo di bossanova, e fortunatamente non l'ho fatta ascoltare quasi a nessuno. Nello stesso periodo ho partecipato per la prima volta alla marcia francescana, un'esperienza che mi ha fatto innamorare della vita e della spiritualità del "poverello di Assisi". A 21 anni ho cantato per la prima volta un mio brano in pubblico, al teatro Verdi di Montecatini; la canzone s'intitolava "Incontro ai nostri fratelli" e molti anni dopo sarebbe finita nel mio primo cd. A 23 anni ho risposto alla chiamata del Signore iniziando il cammino di formazione nell'Ordine dei Frati Minori di san Francesco. Non conoscevo nessun frate che cantasse musica pop, per cui inizialmente non vedevo molte possibilità di conciliare la mia scelta vocazionale con il tipo di musica che avevo sempre praticato. Durante gli anni della formazione però ho capito che la musica, quella stessa musica per cui la passione non si era mai spenta, poteva diventare anche un eccezionale strumento di evangelizzazione. Nel 2001 ho composto una canzone ispirata al Libro di Isaia, che in pochi anni e attraverso principalmente il passaparola è riuscita a diffondersi e ad essere cantata un po' dappertutto nelle parrocchie e nei gruppi giovanili cattolici. Sempre più spesso, quando incontro persone nuove, mi identificano come l'autore di quel brano, che è diventato una specie di secondo nome: fra Federico Quellochehascrittoilcantodellamore... Nel 2002 ho partecipato alla scrittura di un musical sulla vita di san Francesco  intitolato "Hai guardato me", le cui canzoni sono state poi pubblicate nell'omonimo cd musicale.  E' stato emozionante vederlo rappresentare in piazza Santa Croce a Firenze davanti a oltre 1000 persone. Nel 2007 ho pubblicato un secondo cd di brani inediti, intitolato "Una storia da inventare" e nel 2012 un terzo, intitolato "L'ombra e la grazia" e realizzato insieme ad una band costiutitasi per l'occasione, gli Shiny Clouds. Infine, nel Marzo 2015 è uscito l'album "La verità delle parole", contenente 10 canzoni inedite e realizzato insieme a una nuova band, i "Redemption Sons". L'album è stato anticipato dalla pubblicazione su Youtube del video della canzone "Cercami nel cuore".

one copertina
 

IL LIBRO

One. Un modo per avvicinarsi a Dio. Gli U2 tra rock e Bibbia
A cura di: Federico Russo
Casa Editrice: San Paolo Edizioni
Pagine: 144
Prezzo: €12,75

INTRODUZIONE

I woke up at the moment when the miracle occurred / Heard a song that made some sense out of the world / Everything I ever lost, now has been returned / In the most beautiful sound ever heard. [ U2, The Miracle (of Joey Ramone)].

Nella vita di un adolescente può accadere che l'ascolto di una canzone sia vissuto come un vero e proprio miracolo, come un evento capace di dare significato al mondo: è il momento in cui scocca quella scintilla che accende una passione, in cui si avverte che la musica è qualcosa di cui non si potrà fare a meno. Nel brano sopra citato gli UC descrivono questo momento, riferendosi all'incontro con la musica punk dei Ramones, avvenuto nella loro adolescenza. A me la stessa cosa è accaduta, alcuni anni più tardipascoltando gli U2. Fin da subito mi accorsi dei numerosi riferimenti alla fede cristiana presenti nei testi delle loro canzoni e questo contribuì a rafforzare in me l'interesse e la passione per una band che trovavo in sintonia anche con la mia sensibilità spirituale.

Diverso tempo dopo, quando mi sono trovato a scegliere un argomento per la tesi che doveva completare il miopercorso di studi teologici, mi sono chiesto se non fosse possibile parlare di teologia attraverso il rock e così, sostenuto dal prof. Angelo Pellegrini (a cui va il mio ringraziamento), mi sono avventurato in un lavoro di ricerca sulle canzoni degli U2.

I frutti di quel lavoro sono ora confluiti in questo libro, con la speranza che essi possano risultare interessanti non solo a chi apprezza la musica della band irlandese, ma anche a chiunque fosse interessato a scoprire le tracce della presenza di Dio (quelle che i Padri antichi chiamavano semina Verbi) presenti nella cultura contemporanea, anche in quelle forme espressive che solitamente vengono ritenute più trasgressive rispetto ai canoni della cultura tradizionale d'ispirazione cristiana.

Nel frattempo gli eroi della mia adolescenza, nonostante l'avanzare dell'età, continuano a suonare in giro per il mondo e a riempire le arene, seguiti da un pubblico che abbraccia ormai diverse generazioni (anche se è innegabile che per i più giovani gli artisti di riferimento ormai siano altri e il linguaggio musicale del presente sia soprattutto il rap).

Bono, il frontman del gruppo, continua ad essere attivo e a far parlare di sé (pur se in modo più contenuto rispetto al passato) anche al di fuori dell'ambito strettamente artistico. La sua è una personalità complessa, da sempre oggetto di discussioni: è noto l'impegno in cause umanitarie, iniziato già negli anni '80 con la partecipazione ai primi progetti di solidarietà, proseguito poi con la campagna per l'abolizione del debito in occasione del Giubileo, e allargatosi ulteriormente negli anni 2000 con il coinvolgimento in progetti sempre più complessi e ambiziosi (sul valore dei quali esistono giudizi piuttosto con trastanti). Non mancano però i detrattori che accusano Bono di incoerenza, di megalomania e di ipocrisia. Eppure la vita da rockstar non gli ha impedito di portare avanti il suo matrimonio con Alison, da cui sono nati quattro figli e che dura da oltre tre decenni, così come solido e duraturo appare il legame di amicizia che unisce i membri della band, la cui coesione non ha conosciuto cedimenti dagli esordi fino a oggi.

Un discorso a parte va fatto riguardo alla fede cristiana del cantante. I primi semi sono stati gettati nella famiglia di origine, in cui convivevano pacificamente il cattolicesimo del padre e il protestantesimo della madre; successivamente c'è stata la frequentazione di una comunità carismatica che ha contribuito ad accrescere il suo interesse per la Bibbia e la spiritualità, ma l'impostazione piuttosto fondamentalista si è rivelata ben presto incompatibile con le ambizioni di un'aspirante rockstar; in seguito a questa esperienza c'è stato un lungo periodo di distacco da qualunque appartenenza ecclesiale fino a un riavvicinamento, in tempi più recenti, alla Chiesa cattolica (confermato da una foto, circolata nel web, che lo ritrae mentre fa la comunione). Questo riavvicinamento non gli ha tuttavia impedito, in occasione dei due referendum tenutisi in Irlanda in tema di matrimoni gay e di aborto, di schierarsi a favore in entrambi i casi, sposando una posizione libertaria che certamente non corrisponde al Magistero cattolico.

Lasciando sullo sfondo tutte le discussioni che il "personaggio" Bono potrebbe suscitare in relazione alle sue attività imprenditoriali, politiche o religiose, questo libro si occuperà essenzialmente di ciò che egli, insieme ai tre compagni dell'avventura musicale chiamata U2, ha realizzato come artista. In modo particolare cercherò di mostrare quanto, in questa produzione artistica, sia presente un messaggio spirituale, radicato nella Bibbia e nella teologia cristiana. L'attenzione maggiore sarà dedicata ovviamente ai testi delle canzoni, il cui autore quasi esclusivo (al netto di qualche saltuario apporto del chitarrista The Edge) è lo stesso Bono; testi che rivelano in più parti una conoscenza approfondita della Sacra Scrittura, oltre che l'assimilazione di alcune categorie fondamentali del pensiero cristiano. Ci troviamo di fronte a uno dei casi più rilevanti di trasposizione del messaggio biblico in forma di popular music, che pone gli U2, in questo senso, sulla scia di artisti come Bob Dylan, Leonard Cohen, Johnny Cash.

«Al termine ultimo dell'esperienza, con la saggezza, possiamo recuperare quell'innocenza degli inizi»: così Bono ha introdotto i concerti del recente Experience+Innocence Tour. Innocenza, esperienza e saggezza possono servire anche da chiave di lettura per ripercorrere la carriera della band.

C'è una prima fase, che coincide con gli anni '80, che possiamo identificare con la categoria dell'innocenza: in essa prevalgono l'idealismo giovanile e la proclamazione sincera e appassionata delle proprie convinzioni (anche se non mancano momenti in cui la scrittura di Bono lascia trapelare in realtà un animo tormentato).

Una seconda fase, negli anni '90, che possiamo identificare con la categoria dell'esperienza, da intendersi come la sperimentazione di strade nuove, dopo aver messo in discussione le certezze, sia estetiche sia esistenziali, precedentemente acquisite.

Infine una terza fase, che si può definire quella della saggezza, iniziata con l'ingresso nel nuovo millennio, nella quale gli U2 hanno cercato, e cercano, di raggiungere una sintesi delle due fasi precedenti.

Commenti
    Tags:
    rigolettooneun modo per avvicinarsi a diogli u2 tra rock e bibbiafederico russo
    Loading...
    in evidenza
    Ludovica Pagani senza reggiseno Foto da urlo della 'nuova Diletta'

    Belen, sotto il lenzuolo niente

    Ludovica Pagani senza reggiseno
    Foto da urlo della 'nuova Diletta'

    i più visti
    in vetrina
    Sorteggi Champions League ottavi: Chelsea-Juventus, Barcellona-Atalanta se...

    Sorteggi Champions League ottavi: Chelsea-Juventus, Barcellona-Atalanta se...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo

    Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.