Mumble Mumble/ E anche Barack Obama sarà colpito dall'ironia di Doonesbury

Martedì, 27 gennaio 2009 - 11:50:00

di Francesca Sassoli

Chissà cosa ne pensa B.D. del nuovo presidente Barak Obama, lui che ha perso una gamba mentre si trovava volontario in Iraq, ora che i venti di guerra sembrano pronti a cessare. Garry B.Trudeau non tarderà a farcelo sapere, lui, uno dei vignettisti più influenti nel mondo, lui, primo ad aggiudicarsi con la satira del suo mondo di china il premio Pulitzer nel 1975, lui, pluricensurato e ultrapremiato per il suo impegno in battaglie storiche, la prima fra tutte: il pudore trasudante ipocrisia del suo Paese di affrontare temi come le truppe americane al fronte, l’uso delle droghe, l’omosessualità.

Stiamo parlando di Doonesbury, la saga a fumetto pubblicata in strisce da 1400 giornali e riviste sparse per il mondo. Parliamo dell’eminente pubblicazione dell’intera produzione della striscia satirica – e corrosiva – più famosa del Pianeta e che scandalizza, affascina, diverte da quasi 40 anni: la Black Velvet Editrice di Bologna ha messo in cantiere il primo volume: “Doonesbury l'integrale vol. 1 “1970-1972”. Un lavoro molto curato come dimostra il working progress da pochi giorni visitabile sul sito dell'editore.



GUARDA LA GALLERY
Nel primo volume di questa raccolta cronologica, che presenterà tutte le strisce pubblicate finora, farete la conoscenza dello studente universitario Mike Doonesbury e dei suoi amici B.D., Mark e Zonker, che ci introdurranno non solo alla "dura" vita del campus e del football, ma anche alla problematica delle Pantere Nere, alla guerra del Vietnam, alle comuni della cultura hippy e così via. A completare il volume, un apparato redazionale fornirà gli inquadramenti storici, sociali e culturali per capire che cosa accadeva in quegli anni. Omar Martini è – insieme a Luca Bernardi – il fondatore nel ’97 della Black Velvet.


Garry B.Trudeau
Omar, come accoglieranno nelle loro strisce il nuovo presidente degli Stati Uniti? Visto come Trudeau ha sbeffeggiato senza pietà George W. Bush, rappresentandolo con un copricapo da Cesare Augusto…
"Certamente sarà l’ironia a guidare Trudeau nella presentazione di Barak Obama al mondo di Doonesbury. Sarà un occhio sempre critico e attento a guidare l’autore, critico senza remore sia di presidenti democratici che di quelli repubblicani. Le aspettative su Obama sono tantissime, e magari sarà meno graffiante, almeno all’inizio. Seguirà con attenzione le sue mosse per portare fuori dalla crisi degli Stati Uniti, ma siamo sicurissimi che in Doonesbury verranno denunciati ogni possibile errore".

Doonesbury in America è secondo solo a Disney e i Peanuts di Schulz, in Italia quanto è famoso?
"Beh, abbastanza, visto che Linus iniziò a pubblicarlo quasi in contemporanea con l’America: Doonesbury è iniziato il 26 ottobre del 1970, nel nostro Paese Linus l’ha dato alle stampe nel ’72, solo un anno e mezzo dalla sua prima uscita. In Italia è diventato più famoso dopo la tragica morte di Enzo Baldoni, il giornalista rapito e ucciso in Iraq nel 2004, per è stato per lunghi anni il traduttore della striscia. Il suo pubblico è abbastanza vasto ed ora anche il quotidiano L’Unità ha iniziato a pubblicarlo, quindi la sua diffusione in Italia sta ancora crescendo".

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA
In Vetrina