A- A+
Comunione e separazione

Hai problemi con il coniuge, vuoi separarti ma non conosci le normative? Devi affrontare un divorzio e non sai come fare? Su Affaritaliani.it c'è una rubrica per te. Scrivi all'avvocato matrimonialista Sara Severini alla e-mail comunione_separazione@affaritaliani.it

Domanda

MANDA LA TUA STORIA AD AFFARITALIANI.IT

Viste le numerose richieste pervenute alla rubrica per conoscere i diritti ed i doveri sulla separazione tra coniugi e conviventi, Affaritaliani.it ha deciso di dare spazio alle vostre esperienze di vita quotidiana : raccontateci le vostre storie  (convivenza omosessuale, sottrazione di minori, violenze in famiglia , dramma padri separati...) così da poter far luce, denunciare e sensibilizzare su tematiche importanti ed attuali del diritto di famiglia.

Le storie vanno inviate a comunione_separazione@affaritaliani.it

Buongiorno, le scrivo perchè un dubbio mi attanaglia. Ho problemi con mio marito e quindi mi vorrei separare ma mi trattiene un grandissimo dubbio, essendo io malata di SM, c'è la possibilità che mio marito mi porti via il bambino? La ringrazio se mi vorrà aiutare.


Risposta

L 'articolo 155 del codice civile, a seguito dell’entrata in vigore della Legge 8 Febbraio 2006 n. 54, ha introdotto come principio cardine, in materia di affidamento dei minori a seguito di separazione personale dei coniugi, il cosiddetto affidamento condiviso. La norma è espressione del c.d. principio della bigenitorialità e dell' esercizio congiunto della potestà ai quali i giudici che pronunciano la separazione ed il divorzio devono uniformarsi: anche in caso di separazione personale dei genitori il figlio minore ha il diritto di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno di essi, di ricevere cura, educazione e istruzione da entrambi e di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale.

Alla luce di ciò, il giudice, solo dopo aver escluso la possibilità di un affidamento condiviso ed in casi eccezionali, può stabilire l'affidamento esclusivo a favore di uno solo dei coniugi. Pertanto, deve dunque sussistere una situazione di fatto che per la sua oggettiva gravità sconsigli l'affidamento condiviso , quale una condizione di manifesta carenza o inidoneità educativa (ad esempio ipotesi di abuso della potestà o di condotte genitoriali gravemente pregiudizievoli per il figlio, come abusi sessuali, maltrattamenti, gravi incurie o totale disinteresse per i figli, cronica tossicodipendenza o etilismo ecc..) In conclusione, il fatto di essere affetti da SM non significa automaticamente essere inidoneo come genitore:occorrerà valutare concretamente la singola situazione di salute della persona con l'ausilio di consulenti preparati e competenti per escludere l'affidamento condiviso del minore.

Tags:
affidamentosclerosi multiplaminore

in vetrina
Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

i più visti
in evidenza
"Mai amato Silvia Provvedi" Su Belen e Moric rivela che...

FABRIZIO CORONA CHOC

"Mai amato Silvia Provvedi"
Su Belen e Moric rivela che...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.