A- A+
Comunione e separazione

Hai problemi con il coniuge, vuoi separarti ma non conosci le normative? Devi affrontare un divorzio e non sai come fare? Su Affaritaliani.it c'è una rubrica per te. Scrivi all'avvocato matrimonialista Sara Severini alla e-mail comunione_separazione@affaritaliani.it

Domanda

Buongiorno avvocato,

Questa è la mia domanda: ci sono spese ordinarie che non rientrano nell'assegno di mantenimento dei figli?ed inoltre l'apparecchio ai denti per il bambino è spesa straordinaria?

Grazie per l'attenzione

Risposta

L' obbligo di mantenimento del figlio discende direttamente dall' art. 30 della Costituzione e sussiste in capo a ciascun genitore in funzione del rapporto di filiazione che rimane intatto anche nel momento del dissolvimento del matrimonio.

L' art. 155 comma 4 del codice civile prevede che, salvo accordi diversi liberamente sottoscritti dalle parti, ciascuno dei genitori provvede al mantenimento dei figli in misura proporzionale al proprio reddito.

Una delle questioni più discusse è l’individuazione corretta di cosa i giudici intendano per ‘‘spese straordinarie’’, data l’assenza di qualsiasi specifica definizione in materia: è opportuno precisare infatti, come nessuna legge, nè alcuna sentenza abbiano mai fornito un elenco dettagliato delle spese da definirsi straordinarie ed ordinarie, le quali pertanto vanno classificate sulla base dell'assegno di mantenimento disposto dal Tribunale. In ogni caso, l'interpretazione giurisprudenziale prevalente ritiene che siano comprese nell'assegno di mantenimento le spese ordinarie, ovvero quelle necessarie per soddisfare i bisogni quotidiani del minore come ad esempio gli alimenti, vestiario, igiene personale, cancelleria scolastica, trasporto urbano, organizzazione domestica.

Sono considerate spese straordinarie (e divise normalmente al 50% tra i genitori) quelle scaturenti da necessità imprevedibili dei figli relative ad esempio all'istruzione (rette, tasse e contributi scolastici, libri di testo, ripetizioni o un viaggio effettuato dal figlio per un corso di lingua straniera),alle cure mediche e sanitarie (visite, interventi, farmaci non coperte dal servizio sanitario) e per lo svolgimento di un' attività sportiva o ricreativa.

In altri termini sono straordinarie in quanto non rientranti nelle normali consuetudini di vita dei figli minori fino a quel momento, o comunque spese non quantificabili e determinabili in anticipo o di non lieve entità rispetto alla situazione economica dei genitori. Una recente sentenza ha definito ''straordinarie'' le spese concernenti un improvviso intervento chirurgico, dei trattamenti psicoterapeutici, dei cicli di fisioterapia necessari in seguito ad un incidente stradale od altro ed, infine, quanto erogato per acquistare un paio di occhiali da vista al minore o l'apparecchio ortodontico.

In conclusione, quindi, le spese ordinarie sono già ricomprese nell’assegno di mantenimento; quelle straordinarie, saranno versate a parte a semplice richiesta del genitore collocatario, purchè vi sia stato previo accordo; oppure, senza previo accordo ma su esibizione della documentazione contenente l’ importo. Il giudice è però libero di stabilire, in sentenza, un regime unitario o diversificato a seconda della natura delle spese.

Tags:
figlimantenimento

in vetrina
Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

i più visti
in evidenza
Tre stelle a Mauro Uliassi E' il decimo chef in Italia

Siamo il secondo paese al mondo

Tre stelle a Mauro Uliassi
E' il decimo chef in Italia

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.