Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Vita di Condominio

di Gaetano Bux

Vita di condominio/ Servitù di passaggio, alle spese concorre anche il proprietario



Nuova puntata della rubrica di Affaritaliani.it "Vita di Condominio", uno spazio a cura dello studio legale Gaetano Bux di Bari (studiolegalebux@libero.it) che risponderà a tutti i vostri quesiti in materia di diritto immobiliare e delle locazioni. Per orientarsi nel difficile mondo delle cause condiminiali scrivete a vitadicondominio@affaritaliani.it


Buongiorno,
vorrei porvi questo quesito: da una strada comunale si dirama una strada privata sulla quale si affacciano in sequenza tre proprietà. Raggiunta la terza proprietà la strada muore. La strada è costruita su terreno di terzi ed in pratica è ad uso esclusivo delle tre proprietà Dovendo fare lavori di manutenzione alla strada, come deve essere divisa la relativa spesa? Premettendo che non c'è nulla di scritto riguardo alle spese , io pensavo di suddividere la strada in tre blocchi corrispondenti alle tre proprietà e di suddividere le spese di ogni blocco fra coloro che lo devono utilizzare per accedere alla loro proprietà. E' sensato? Ringrazio anticipatamente per l'ospitalità e porgo cordiali saluti.

RISPOSTA
Innanzi tutto preciso che siamo nell'ipotesi di servitù di passaggio, pertanto se le opere di manutenzione della strada comune  giovano anche al proprietario del fondo servente, anche questi è tenuto alla partecipazione della spesa. Inoltre applicando il principio di cui all'art. 1123 comma 2 cc. " se si tratta di cose destinate a servire i condomini in maniera diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne."  In ogni caso il suo criterio di ripartizione potrebbe, con qualche variante,  essere corretto.
Avv. Gaetano Bux
 

Salve,
ho comprato una casa in un palazzetto di tre piani e siamo tre persone,quindi non può esistere un condominio ma i problemi nascono sempre io non ci abito ancora ma già mi hanno detto quello che non si può fare, esempi non si può mettere la macchina nel viale 24 su 24 ,ho chiesto al vecchio proprietario se era vero! e lui mi ha detto che hanno fatto sempre una questione per questo fatto che cmq non e scritto da nessuna parte che non si può parcheggiare,io vorrei trovare un accordo almeno in fascia oraria mi può dare un consiglio?  Poi ho un terrazzo e dicono che devo mettere una grondaia sotto hai tubi di scolo perché l'acqua non deve andare ha finire sul tetto di una casa che sta sotto,questa grondaia la devo collegare sul tubo che scarica nel pozzo assorbente ,e hanno detto che ogni volta che si deve pulire il pozzo io dovrei pagare qualcosa in più,cosa devo fare?

RISPOSTA
Non è corretto dire che in un condominio composto da tre proprietari  non "puo' esistere un amministratore".  Difatti a norma dell'art. 1105 cc, quando vi è difficoltà nell'amministrare un bene in comune ciascun proprietario potrà rivolgersi all'autorità giudiziaria per la nomina di un amministratore. Considerato quanto Lei riferito le consiglio di procedere in tali termini.  Per quanto riguarda la grondaia gli altri proprietari hanno ragione in quanto è vietato lo stillicidio  . Avv. Gaetano Bux


Egregio avvocato,
la ringrazio per la esaustiva risposta al mio quesito.
In ordine alla sua precisazione circa la legittimazione alla richiesta da parte dell'Amministratore (che amministra sia il fondo servente che il fondo dominamte), esiste una sentenza , non appellata, e che quindi ritengo costituisca giurisprudenza consolidata, che recita ,
" l'atto di costituzione di una servitù con tutto quanto ne consegue esorbita dalle attribuzioni dell'amministratore dell'ente di gestione Dominante. e altrettanto dicasi per quel che attiene alla legittimazione  del fondo Servente.
Comunque mi sono sempre dichiarato disponibile a pagare le spese di manutenzione a tutti i consorziati che vorranno mettersi in contatto con me sulla base di una valida documentazione fiscalmente valida e sulla base di un accordo che sia consone ai vantaggi che ognuno di noi gode. Dopo 12 anni ancora nessuno di loro si è fatto sentire.
La ringrazio ancora e le porgo i miei più sinceri Auguri di Buon Natale e di Felice Anno Nuovo2012.
 Costa Antonino


RISPOSTA
Ricambio gli auguri!!!!!
Non mi sembra che la sentenza da Lei richiamata abbia attinenza con il quesito da Lei posto, difatti la sentenza si riferisce allo costituzione della servitù, non certo al riparto delle spese tra coloro che beneficiano della servitù e il proprietario del fondo c.d servente. Ribadisco pertanto che Lei è tenuto al pagamento delle spese relative, ma ovviamente queste dovranno essere giustificate e documentate dall'amministratore condominiale. 
Avv. Gaetano Bux




COSA PENSI DI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su

aiTV

artigiano cesti
Antichi mestieri, l'artigiano salentino che intreccia i cesti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In vetrina

Per Balotelli squalifica e multa. Ferrero lo chiama alla Sampdoria

In evidenza

Libri & Editori

Salone del Libro 2015
E' boom di conferme

Sono in tanti gli editori che hanno già confermato la partecipazione. Il Salone Internazionale del Libro 2015 si farà nei tempi previsti e con le modalità già realizzate negli anni passati

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

L'opinione di Mediolanum
we chat

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it