A- A+
Abruzzo

Forse un gesto di pentimento, forse di insofferenza verso i dieci anni di reclusione a cui era stato condannato con l'accusa di violenza sessuale su una minore, che all'epoca dei fatti aveva cinque anni. Francesco Paolo P., 77 anni, si è tolto la vita impiccandosi nella struttura per anziani di Atessa, in provincia di Chieti, dove viveva con obbligo di dimora.
Pasquini era stato arrestato il 7 dicembre 2011 e poi condannato in primo grado a 10 anni di reclusione dal tribunale collegiale di Lanciano per ripetuta violenza
sessuale su una bambina che oggi ha otto anni, mentre era ospite in casa della madre. La sentenza era stata emessa il 30 maggio scorso. L'uomo, insofferente alla reclusione, ha compiuto il gesto estremo all'interno della sua camera  da letto. Il suo avvocato, Alessandro Troilo, aveva presentato ricorso in appello contro la condanna.

Tags:
atessalancianoviolenza sessualesuicida in carcere
Loading...
in vetrina
GRANDE FRATELLO VIP 4 UNA SUPER VIP IN CASA. ELIMINAZIONE-NOMINATION E... Gf Vip 4 news

GRANDE FRATELLO VIP 4 UNA SUPER VIP IN CASA. ELIMINAZIONE-NOMINATION E... Gf Vip 4 news

i più visti
in evidenza
Bacio tra Ronaldo e Dybala Il video diventa subito virale

Sport

Bacio tra Ronaldo e Dybala
Il video diventa subito virale


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ecologica e spaziosa, come graffia la nuova Ford Puma

Ecologica e spaziosa, come graffia la nuova Ford Puma


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.