A- A+
Affari Europei
Boris Johnson, prima spina dalla Scozia. Edimburgo vuole un nuovo referendum

Regno Unito: Johnson in Scozia promette nuovi fondi tra appelli a secessione

Visita in Scozia per il nuovo premier britannico, Boris Johnson, che si avvia a compiere un tour del Regno Unito nel tentativo di stringere i legami interni in vista della Brexit. E per tranquillizzare gli animi di fronte alla prospettiva possibile di un'uscita violenta dall'Ue il 31 ottobre, BoJo annuncerà 300 milioni di sterline di nuovi investimenti per Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Edimburgo è la prima tappa nonché la prima destinazione per il leader conservatore dopo l'investitura della scorsa settimana.

Ma la Scozia torna a spingere sull'indipendenza

E' attesa però un'accoglienza fredda, con la leader del Partito nazionalista scozzese (Snp), Nicola Sturgeon, che ha fatto sapere di stare considerando un secondo referendum per la secessione. Poco prima dell'incontro, Sturgeon è tornata a chiedere al nuovo premier di non condurre la Scozia "al disastro" con una Brexit senza accordo. Come ha sottolineato il deputato Ian Blackford in un discorso alla Camera dei deputati giovedi' scorso, Johnson "non è stato nominato dalla Camera, non dal popolo, ma dai Tory". Puntando il dito contro "un processo non democratico", il deputato scozzese ha ricordato che "la Scozia non ha votato per la Brexit, non abbiamo votato per un no deal, e certamente non abbiamo votato per questo primo ministro". E rivolgendosi al premier, lo ha esortato fare "una cosa onorevole: indica le elezioni e lasci che il popolo scozzese dica la sua".

Il piano di Johnson per soddisfare Scozia, Galles e Irlanda del Nord

Johnson, che ha già annunciato 3,6 miliardi da destinare a 100 cittadine in Inghilterra, risponderà con i 300 milioni di sterline per nuovi investimenti, un'iniziativa che "aprirà opportunità in tutto il Regno Unito in modo che le persone in ogni angolo del Paese possano realizzare il loro potenziale. Mentre ci prepariamo per il nostro futuro luminoso post Brexit, è fondamentale rinnovare i legami che legano il nostro Regno Unito", affermera'. "Non vedo l'ora di visitare il Galles e l'Irlanda del Nord per garantire che ogni decisione che prendo come primo ministro promuova e rafforzi il Regno Unito", aggiungera' BoJo, che dopo la Scozia, fara' visite ad agricoltori gallesi e discutera' del ripristino del governo locale nordirlandese.

Commenti
    Tags:
    boris johnsonscoziaedimburgosecessionereferendum
    in evidenza
    La moda come investimento? I 5 must-have più remunerativi

    Costume

    La moda come investimento?
    I 5 must-have più remunerativi

    i più visti
    in vetrina
    Ascolti tv, salvate il soldato Cuccarini: boicottata dai gay e dalla sinistra

    Ascolti tv, salvate il soldato Cuccarini: boicottata dai gay e dalla sinistra


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    McLaren Automotive annuncia un nuovo modello della gamma Ultimate Series

    McLaren Automotive annuncia un nuovo modello della gamma Ultimate Series


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.