Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Clima, l'Ue: "Nessun taglio delle emissioni aeree fino al 2035"

Lo studio della Commissione Europea: a causa della crescita del traffico aereo, il taglio delle emissioni di gas a effetto serra nel settore dell'aviazione civile appare non possibile fino al 2035. Brutte notizie per il clima

aereo

Il taglio delle emissioni di gas a effetto serra nel settore dell'aviazione civile appare non possibile fino al 2035. Complice la continua di domanda di traffico aereo, la Commissione Europea stima che "i miglioramenti tecnologici futuri non saranno sufficienti a evitare una crescita complessiva delle emissioni nei prossimi venti anni". E' quanto emerge dal primo rapporto dell'esecutivo comunitario sull'impato ambientale dell'aviazione europea, realizzato in collaborazione con Agenzia europea per l'aviazione civile (Easa). Il tutto certamente non va nella direzione indicata dalla Conferenza Internazionale sul Clima di Parigi dello scorso dicembre.

Il documento non lascia spazio a equivoci: da qui in avanti nei cieli d'Europa "le emissioni totali di ognuna delle sostanze inquinanti aumentera'". Sviluppo tecnologico ed efficienza energetica potranno solo contenere l'aumento di emissioni, e questo appare il vero obiettivo delle politiche comunitarie. I dati mostrano un aumento delle emissioni di CO2 prodotte dagli aerei pari al +88% tra il 1990 e il 2005 (da 88 a 156 milioni di tonnellate), mentre tra il 2005 e il 2015 l'aumento e' stato solo del +5%.


Condividi su

Il giornale fatto da voi

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
Il video più apprezzato

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it