A- A+
Affari Europei
Elezioni europee: spopolano i Verdi, ma sono un 'fritto misto'

Queste elezioni europee hanno visto una contrazione delle due storiche famiglia europee, i socialisti e i popolari. E se i cosiddetti sovranisti sono cresciuti, l'altra rivelazione sono stati i Verdi. Sono infatti diventato secondo partito in Germania, terzo in Francia, Finlandia e Austria, mentre in Gran Bretagna sono la quarta formazione politica.

ELEZIONI EUROPEE: BOOM DEI VERDI IN GERMANIA: SECONDO PARTITO

Il partito guidato da Robert Habeck e Annalena Baerbock arriva a conquistare il 20,7% delle preferenze. I Grünen non solo raddoppiano il loro voti del 2014, ma per la prima volta a livello federale si distinguono come la seconda forza politica più forte dopo i conservatori Cdu-Csu, che arrivano in testa (28,4%), ma indeboliti. Il dato più importante è che i Verdi hanno drenato più di un milione di voti da ciascuno dei due partiti della coalizione di governo, specialmente tra i più giovani.

ELEZIONI EUROPEE:  VERDI FORTI ANCHE IN FRANCIA, FINLANDIA, BELGIO E AUSTRIA

Ottime notizie per i Verdi arrivano anche dalla Francia, dove sono la terza formazione con il 12% dietro al partito di Marine Le Pen e a quello di Emmanuel Macron. Ottimo risultato pure in Austria, dove arrivano al 13% guadagnandosi la medaglia di bronzo. In Finlandia gli ambientalisti arrivano a sfiorare il 15%, cosí come é accaduto in Belgio. Mentre in Gran Bretagna il partito si colloca al quarto posto, dietro alla formazione di Nigel Farage, ai Conservatori e ai Liberali.

ELEZIONI EUROPEE:  NESSUNA PIATTAFORMA COMUNE

Ma parlare di partito verde europeo é scorretto. Non esiste infatti una alleanza stabile e solida tra tutte le formazioni che lottano per la sostenibilità ambientale del vecchio Continente. E anche a livello europeo le due famiglia sono divise. Ci sono infatti i Verdi - Alleanza Libera Europea al Parlamento europeo (Verdi/ALE), il gruppo piú forte, e la Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica.

ELEZIONI EUROPEE:  VERDI CON SFUMATURE DIFFERENTI

Il primo gruppo raccoglie i parlamentari dei verdi tedeschi, francesi e belgi. Hanno posizioni 'conservative', nel senso che non sono considerati un partito di sinistra. Questo gruppo , secondo le ultime proiezioni, avrebbe preso intorno ai 70 seggi, posizionandosi al quarto posto subto dietro a Liberali e davanti ai Conservatori. I verdi tedeschi, la delegazione piú importante, é fortemente regionalista. Lo stesso non si puó dire dei 'fratelli' francesi. E ogni gruppo nazionale ha delle proprie peculiaritá.

ELEZIONI EUROPEE: VERDI DIVISI ANCHE ALL'EUROPARLAMENTO

C'é poi la Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica, che mette assieme partiti comunisti come quello spagnolo o greco a partiti verdi provenienti dalla Finlandia, dalla Svezia. Questa formazione, sempre secondo le proiezioni, dovrebbe racimolare circa 38 seggi. E' un gruppo che si é unito piú per necessitá che per la condivisione di dieali comuni e ha posizioni fortemente di sinistra, che mal si sposano con i valori del Gruppo Verde.

Commenti
    Tags:
    elezioni europee risultatielezioni europeeeuropee 2019parlamento ueverdi europa
    in evidenza
    Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo Topless di lady Valentino Rossi e...

    GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

    Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo
    Topless di lady Valentino Rossi e...

    i più visti
    in vetrina
    Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

    Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel Insignia Country Tourer, anima off-road

    Opel Insignia Country Tourer, anima off-road


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.