A- A+
Affari Europei
Germania, incredibile ma vero. L'Afd ripesca il vecchio slogan della Ddr

Germania: ultradestra Afd ripesca slogan dei tempi della Ddr

Paradossi della storia: a quasi 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, il partito dell'ultradestra tedesca, l'Afd, fa campagna elettorale usando slogan, immagini e suggestioni dei tempi della Ddr, la Germania orientale del socialismo reale. Manifesti con la scritta "Wende 2.0", la "svolta" che veniva reclamata dalle folle sempre più grandi nei cortei del movimento per i diritti civili che ogni settimana protestava contro il regime di Honecker, altri con lo slogan "Wir sind das Volk" (noi siamo il popolo), frase-simbolo della "rivoluzione pacifica" del 1989 che portò al crollo non solo del Muro, ma anche del mondo diviso in due dal 1945 in poi.   

Le polemiche sulla mossa dell'Afd

Com'è ovvio, le polemiche non si sono fatte attendere: Manuela Schwesig, uno dei tre "commissari" alla guida dell'Spd dopo le dimissioni di Andrea Nahles, definisce quella dell'Afd "un'ipocrisia insuperabile", e accusa i leader dell'ultradestra di Turingia e Brandeburgo - Bjorn Hoecke e Andreas Kalbitz - di "truffa" nei confronti degli elettori. Questo perché fanno intendere di esserci stati, ai tempi dei movimenti contro il regime di Honecker, quando invece ambedue vengono dal ricco Ovest. "Non hanno la minima idea di cosa abbia significato andare in piazza a lottare per lo Stato di diritto e la democrazia ai tempi della Ddr", insiste Schwesig. Da notare: in Turingia, Sassonia e Brandeburgo tra settembre e ottobre si torna a votare, con l'Afd che è in predicato di portare a casa trionfi a due cifre che rischiano di mettere a soqquadro gli equilibri politici nazionali. Anche per il vicesegretario socialdemocratico Ralf Stegner si tratta di una "campagna svergognata", mentre l'ex attivista per i diritti civili Richard Schroeder chiama "imbarazzante" la scelta dell'ultradestra. Uno che c'era, 30 anni fa, è Uwe Schwabe: come racconta lo Spiegel, nel gennaio del 1989, stato per un mese agli arresti per aver protestato contro il regime: "L'Afd sta rapinando le idee del movimento per i diritti civili della Ddr: è una cosa spaventosa, mi lascia senza parole". 

L'utilizzo dell'immaginario Ddr da parte dell'Afd

 

Non è la prima volta che la Afd tira in ballo l'immaginario tedesco-orientale di prima che cadesse il Muro. Tempo fa sempre Hoecke aveva postato sui social una propria foto con in mano una lattina di Vita Cola, la bevanda gassosa della Ddr: in quel frangente si trattava di polemizzare contro la Coca Cola, simbolo dell'imperialismo Usa. Un bel corto-circuito della storia: ma a giudicare dai sondaggi nei Laender dell'Est, la strategia funziona.   

Commenti
    Tags:
    germaniaafdddr
    in evidenza
    La moda come investimento? I 5 must-have più remunerativi

    Costume

    La moda come investimento?
    I 5 must-have più remunerativi

    i più visti
    in vetrina
    Ascolti tv, salvate il soldato Cuccarini: boicottata dai gay e dalla sinistra

    Ascolti tv, salvate il soldato Cuccarini: boicottata dai gay e dalla sinistra


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    McLaren Automotive annuncia un nuovo modello della gamma Ultimate Series

    McLaren Automotive annuncia un nuovo modello della gamma Ultimate Series


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.