A- A+
Affari Europei
Ipotesi Grexit, chi ci perderebbe? La Cdp tedesca, ma non le banche

Il 25 gennaio la Grecia deciderà i suo destino e per molti la vittoria di Alexis Tsipras è inevitabile. Nessuno sa con certezza quali saranno le conseguenze di un governo targato Syriza, ma le banche europee si fanno i conti in tasca per prevedere le possibili perdite dopo un crack di Atene.

Andando a spulciare i dati della Banca dei regolamenti internazionali, risulta che gli istituti di credito europei sono esposti con la Grecia per 37 miliardi di euro. Quello che salta agli occhi è che la buona parte, ben 23,5 miliardi, vengono da Berlino. Le banche teutoniche hanno continuato ad investire in Grecia nonostante la scottatura del 2011? Non proprio visto che Deutsche Bank e Commerzbank hanno crediti rispettivamente per 300 e 400 milioni. Il grosso della somma è detenuta dalla Kfw, la Banca per la ricostruzione tedesca, l'omologa della nostra Cassa depositi e prestiti.

E' evidente dunque che a rimetterci, nel caso di un crack greco, sarebbe prima di tutto il settore pubblico tedesco ed europeo, visto che Bruxelles ha in pancia, tramite il fondo Efsf, 142 miliardi e altri 27  tramite la Bce, posseduta dalla Banche centrali nazionali, esposte a loro volta direttamente per altri 60 miliardi.

Ma nel 2011 la situazione quel era? Sempre secondo la Banca dei regolamenti internazionali la Germania era esposta nei confronti della Grecia per 15,3 miliardi di euro, ma erano le banche private ad avere in pancia la maggior parte dei bond ellenici. Al secondo posto c'era la Francia, con 10,5 miliardi.

Tags:
grexitgreciagermaniacrack

in vetrina
Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

i più visti
in evidenza
Nuovo testo per il "Padre Nostro" Cambia il passo sulla tentazione

Chiesa

Nuovo testo per il "Padre Nostro"
Cambia il passo sulla tentazione

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.