A- A+
Affari Europei
Macron, esplode anche il caso Makao: "Amico di chi ospitò Abaaoud"
Da Instagram

Macron, nuovi dettagli sul caso Benalla

Il caso Benalla rischia davvero di travolgere Macron. Mentre tutti gli indici di popolarità del presidente francese sono in caduta libera, emergono nuovi dettagli sullo scandalo dell'ex responsabile della sicurezza. Non solo. Ora esplode anche il caso di Makao, rugbista congolese ex bodyguard del presidente, che conoscerebbe bene l'uomo che affittò la sua casa agli stragisti del Bataclan.

Benalla: "Il mio caso? Vogliono colpire Macron"

Nel frattempo Benalla ammette l'errore. "Ho fatto una grande sciocchezza, ho sbagliato, ma non ho la sensazione di aver tradito il presidente Emmanuel Macron", ha dichiarato in un'intervista a Le Monde. "Comprendo di aver deluso il presidente, perché un collaboratore non deve causargli problemi. Lui aveva - e penso abbia ancora - fiducia in me e nella mia azione quotidiana, ma visto cio' che e' successo non vedo quali altri termini abbiamo potuto utilizzare". Poi ha detto che è convinto che dietro il suo caso ci sia "una volonta' di colpire il presidente della Repubblica. Non dico di essere stato una minaccia, ma dico solo che e' questo ha servito diversi interessi, uno sicuramente quello di colpire il presidente, in un momento non male per lui, in una buona sequenza", ha spiegato Benalla che si considera "l'anello debole" preso di mira. "Hanno cercato di colpirmi, di uccidermi, ed è stata anche l'occasione per colpire il presidente", ha insistito. "I fatti non rientrano nella teoria della cospirazione, è la realtà di quello che è successo".

Marine Le Pen: "Una polizia parallela all'Eliseo"

Nel frattempo è arrivato il duro attacco di Marine Le Pen sul caso Benalla. "Si sta organizzando una polizia parallela a fianco del ministero", ha commentato la leader del Front National. "Questo credo che sia l'aspetto più grave di tutta la vicenda. L'esistenza di una polizia parallela non soggetta alla responsabilità del ministero dell'Interno".

Macron, esplode anche il caso Makao

Nel frattempo, come riporta la Verità, esplode anche un altro caso che può preoccupare Macron. Sarebbe infatti spuntato un video nel quale Makao, un rugbista congolese ed ex bodyguard di Macron, è in compagnia di Jawad Bendaoud, l'affittacamere dei terroristi del Bataclan. Nell'appartamento affittato das Bendaoud aveva soggiornato anche Abdelhamid Abaaoud, considerato la mente dell'attentato di Parigi. In un video pubblicato sui social network, Makao e Bendaud sarebbero ripresi mentre giocano insieme alla play station.

Tags:
macronbenallamarine le pen

in evidenza
Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

Costume

Fashion Week, nuove tendenze
Paillettes, biker shorts e...

i più visti
in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche: addio al Diesel

Porsche: addio al Diesel

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.