A- A+
Affari Europei
Macron trema: nuovo caso su Mimi, la regina del gossip usata come consulente
Advertisement

Nuovo caso per Macron: la regina del gossip Mimì usata come consulente

Non accenna a passare il momento difficile per Emmanuel Macron. Dopo il caso Benalla e il crollo di popolarità e di consenso nei sondaggi, il presidente francese trema per un nuovo, clamoroso, caso. Stavolta arrivano rivelazioni su Michèle Marchand, detta "Mimi", considerata in Francia la regina dei paparazzi. Oltre a essere celebre per essere esperta di gossip, Mimi è anche una cara amica di Brigitte Macron, consorte e prémière dame di Francia. Ebbene, Mimi, 71 anni, sarebbe stata usata come consulente dall'Eliseo. Ogni giovedì, infatti, Mimi incontra Brigitte e in seguito si intrattiene con il presidente. Sarebbe proprio lei ad aver consigliato le mosse a Macron nei momenti difficili dei pettegolezzi sulla sua omosessualità e non solo. E ora si scatena una nuova polemica per l'opportunità di Macron di utilizzare

Francia: conclusa inchiesta Senato su Benalla, rapporto entro anno

Nel frattempo, con la sua 28ma audizione, la Commissione del Senato francese ha concluso oggi la fase investigativa della vicenda Alexandre Benalla, cominciata lo scorso 24 luglio. Un rapporto sara' stilato al piu' tardi entro il termine prestabilito di febbraio 2019, ma i suoi responsabili puntano a chiudere il caso per fine anno. "Abbiamo cominciato un lavoro di analisi approfondito per mettere in risalto alcuni punti gia' chiariti cosi' come le contraddizioni emerse durante le audizioni", ha dichiarato Philippe Bas, presidente della Commissione senatoriale, esponente del partito Les Re'publicains (LR, destra). L'ultima ad essere interrogata dai senatori e' stata Sophie Hatt, ex responsabile del gruppo sicurezza della presidenza ai tempi di Francois Hollande. Benalla, fedelissimo ex responsabile della sicurezza del presidente francese, Emmanuel Macron, e' finito in uno scandalo giudiziario per aver picchiato in piazza alcuni manifestanti lo scorso 1 maggio ed e' stato costretto alle dimissioni. Nel contempo l'autorita' giudiziaria sta indagando e venerdi' scorso Benalla e' stato interrogato per la prima volta dai magistrati inquirenti per diversi capi di accusa formalizzati a suo carico. La sua vicenda ha messo in forte difficolta' l'Eliseo, prima di una lunga serie di grane per Macron, in caduta libera nei sondaggi.

Commenti
    Tags:
    macronbrigitte

    in evidenza
    Il fatto della settimana Il rogo di Milano visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Il rogo di Milano visto dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Royal Family News: Harry sul ponte di Sidney, Meghan Markle non c'è. FOTO

    Royal Family News: Harry sul ponte di Sidney, Meghan Markle non c'è. FOTO

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio si aggiudica il “Driver’s Award”

    Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio si aggiudica il “Driver’s Award”

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.