A- A+
Affari Europei
Manovra, scende l'accisa sulla birra. E l'Italia torna competitiva in Europa

MANOVRA, MISURE A SOSTEGNO DEI PRODUTTORI DI BIRRA

L'Italia torna competitiva sulla birra. Per effetto della legge di Bilancio 2019, a decorrere dal 1° gennaio 2019 l’aliquota di accisa sulla birra è stata infatti rideterminata da 3,02 a 2,99 euro per ettolitro. Un primo passo per creare un'ecosistema più favorevole ai produttori italiani, ma non è finita qui. L’attuazione della misura di riduzione del 40 per cento dell’aliquota ordinaria è demandata a specifico decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze che deve essere adottato entro il 28 febbraio 2019.

ACCISE PIU' BASSE SULLA BIRRA

Il decreto, che stabilità l’assetto del deposito fiscale di produzione e le modalità semplificate in relazione all’accertamento e alla contabilizzazione della birra che viene prodotta, permetterà di applicare un’aliquota di accisa agevolata. Non solo. La legge di Bilancio ha introdotto anche una tassazione agevolata in favore della birra realizzata da piccoli birrifici indipendenti, limitatamente a quelli la cui produzione annua non è superiore a 10.000 ettolitri.

Con il taglio delle accise ci sarà un minor costo per i consumatori stimato pari a 6 milioni di euro l’anno. Un provvedimento che potrebbe dare nuovo slancio a un settore che negli ultimi anni ha avuto un incremento costante: nel terzo trimestre 2018 la birra immessa al consumo è cresciuta del 4% annuo, con un fatturato per le aziende che in media ha segnato un +5%.

ITALIA ANOMALIA IN EUROPA SULLE ACCISE PER LA BIRRA

Il tutto mentre in Italia la birra era l’unica bevanda da pasto a pagare le accise. In 12 anni le accise sulla birra sono più che raddoppiate. Nel nostro Paese le tasse sulla birra sono tra le più alte in Europa. una penalizzazione insostenibile per consumatori e produttori, visto che sale il prezzo, si riducono i consumi e le entrate per lo Stato variano di poco. Il settore della birra, composto da circa 500 produttori, oggi porta alle casse dello Stato italiano circa 4 miliardi di euro all'anno tra accise, Iva, tasse e contributi sociali, dando lavoro a 136 mila persone fra occupazione diretta, indiretta e indotto. Per tutti questi anni il differenziale a nostro sfavore delle accise rispetto ad altri Paesi europei penalizza i produttori italiani che perdono competitività rispetto ai produttori operanti in Paesi con accise sulla birra più basse. Ora con le misure previste nella legge di Bilancio 2019 si cerca di intervenire su tutti questi aspetti.

CIOCCA (LEGA): "FINALMENTE SI RILANCIANO I PICCOLI PRODUTTORI ITALIANI"

"Lodevole iniziativa del Governo, non possiamo non essere competitivi in Europa in un settore strategicocome quello della birra", commenta l'eurodeputato della Lega Angelo Ciocca. "Un lavoro che è l’esempio lampante della buona politica: ascoltare ed agire. Il provvedimento è infatti frutto della collaborazione tra il mondo politico ed il comparto italiano della birra. Ci sono molti piccoli produttori in Italia che producono birre d’eccellenza, al pari delle rinomate birre del nord Europa e che hanno diritto di lavorare con regole comuni. Un primo brindisi quindi all’ennesima iniziativa a favore dei lavoratori e dei cittadini approvata da questo Governo", conclude Ciocca.

Commenti
    Tags:
    manovrabirraeuropa
    in evidenza
    Agostino Penna vince Tale e Quale Pronostico di Affari azzeccato

    MediaTech

    Agostino Penna vince Tale e Quale
    Pronostico di Affari azzeccato

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen T-Roc R: il crossover da… pista!

    Volkswagen T-Roc R: il crossover da… pista!


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.