A- A+
Affari Europei
Migranti, calo delle domande di asilo in Ue. Crollo in Italia: -61%

Migranti: calo domande asilo in Ue nel 2018, crollo -61% in Italia

Nel 2018 sono state presentate 580.800 richieste di protezione internazionale nell'Unione Europea, con un calo del 11% rispetto al 2017 e un ritorno ai livelli del 2014, prima del picco del 2015, quando furono presentate 1.256.600 domande di asilo, secondo i dati pubblicati oggi da Eurostat. Lo scorso anno il calo maggiore di richieste di protezione internazionale e' stato registrato in Italia con un -61% rispetto al 2017. Nel 2018 in Italia sono state presentate 49.200 richieste di asilo, 77.400 in meno rispetto all'anno precedente.

Migranti, i numeri completi delle domande d'asilo

Tra gli Stati membri la Germania, con 161.900 richieste di protezione internazionale registrate nel 2018, continua a essere il paese con il maggior numero di domande d'asilo (il 28% del totale nell'Ue), secondo Eurostat. Al secondo posto c'e' la Francia (110.500 domande, il 19% dell'Ue), seguita da Grecia (65.000 e 11%), Spagna (52.700 e 9%) e Italia (49.200 e 8%). I paesi in cui e' stato registrato un aumento significativo di richiese di asilo sono stati Cipro (+70%), Spagna (+60%), Belgio (+29%), Olanda (+27%) e Francia (+20%). Oltre al crollo registrato in Italia, sono in netto calo le richieste di protezione internazionale in Austria (-49%), Svezia (-19%) e Germania (-18%). Ma i dati relativi al numero di richieste di asilo rispetto alla popolazione presentano un quadro diverso. Cipro e' in cima alla classifica con 8.805 domande di protezione internazionale per milione di abitanti, di fronte a Grecia (6,051), Malta (4.276) e Lussemburgo (3.694). I paesi in cui il numero di richieste di asilo per milione di abitanti e' piu' basso sono la Slovacchia (28), la Polonia (63) e l'Ungheria (65). Nel 2018, nell'Ue nel suo complesso, ci sono state 1.133 domande d'asilo per milione di abitanti. Secondo Eurostat, i siriani continuano a essere la principale nazionalita' dei richiedenti asilo (il 14% del totale nell'Ue, cioe' 80.900 domande nel 2018, di cui piu' della meta' in Germania), seguiti dagli afgani e dagli iracheni (entrambi 7%). Infine, secondo Eurostat, alla fine del 2018 c'erano 878.600 richieste di protezione internazionale ancora pendenti, in lieve calo rispetto al 2017. La Germania ha il numero piu' alto di domande d'asilo ancora aperte (384.800), davanti all'Italia (103.000), alla Spagna (78.700) e alla Grecia (76.300). 

Commenti
    Tags:
    migrantiasiloitalia
    in evidenza
    MARA CARFAGNA SEXY IN BIKINI ELISA ISOARDI, CHE TOPLESS

    GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

    MARA CARFAGNA SEXY IN BIKINI
    ELISA ISOARDI, CHE TOPLESS

    i più visti
    in vetrina
    Lady Gaga e Bradley Cooper vivono insieme. GOSSIP CLAMOROSO SU LADY GAGA

    Lady Gaga e Bradley Cooper vivono insieme. GOSSIP CLAMOROSO SU LADY GAGA


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    PEUGEOT DESIGN LAB ridisegna le cabine di Bourbon Mobility

    PEUGEOT DESIGN LAB ridisegna le cabine di Bourbon Mobility


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.