A- A+
Affari Europei
'Nessun politico', Sel prepara la lista a sostegno di Tsipras

Di Tommaso Cinquemani
europa@affaritaliani.it

"Quella che stiamo organizzando non è una coalizione di partiti, né una somma di sigle, ma una lista unitaria che sostenga Tsipras alle prossime Europee". Nicola Fratoianni, deputato di Sel, è uno di quelli che più si è speso perché al congresso di Riccione il partito guidato da Vendola scegliesse di sostenere Tsipras. "Vogliamo creare una lista di amministratori locali e pezzi della società civile sostenuti da Sel, come da altri partiti". E sul criterio di definizione del simbolo: "Pubblicheremo alcune proposte che ruotano attorno al tema dell'altra Europa e faremo una consultazione online".

Onorevole Fratoianni, perché Sel ha deciso di sostenere Alexis Tsipras come candidato alla presidenza della Commissione europea?
"Perché l'esperienza che Tsipras ha costruito in Grecia, con Syriza, ci indica una strada possibile per uscire dalla crisi. Un ribaltamento netto delle politiche dell'austerità imposte dalla Troika e da un'Europa fondata tutta sul rigore e non sulla costruzione di un ideale comune sul piano delle politiche fiscali, industriali e sociali".

Volete rottamare l'Europa?
"No, Tsipras propone più Europa, non meno Europa. Di fronte al disastro che la Troika ha prodotto in Grecia c'era da aspettarsi una risposta euroscettica da parte della popolazione. Questa rabbia è stata invece raccolta da Syriza che l'ha convogliata in un progetto costruttivo. Tsipras incarna una nuova idea di Europa, quella che vorremmo costruire a partire dalle prossime elezioni".

Dal congresso di Sinistra ecologia e libertà si sono levate delle voci di dissenso rispetto a questa candidatura, alcuni avrebbero voluto Martin Schulz alla Commissione. Andrete avanti compatti?
"Sel ha fatto un congresso, vero e interessante. Alla fine abbiamo scelto, a larghissima maggioranza, di sostenere Tsipras e di provare a costruire una vasta lista unitaria in Italia per sostenere la sua candidatura. Il 15 febbraio, all'Assemblea nazionale di Sel che eleggerà i gruppi dirigenti, prenderemo anche una decisone definitiva sulla partecipazione a questa lista".

Già altri partiti hanno dichiarato di voler sostenere Tsipras. Ad esempio Rifondazione comunista di Ferrero e Rivoluzione civile di Ingroia. Si profila una lista unitaria che vi metterà tutti insieme?
"No, ci sarà piuttosto una grande lista unitaria della cittadinanza. Di fonte a questa lista i partiti devono mettersi in una prospettiva di sostegno. E' il contrario di una operazione di accorpamento delle forze politiche: non è una sommatoria di partiti. Deve essere, se vuole funzionare, una grande proposta di innovazione. Innanzitutto in mano ai movimenti e alle persone della società civile che hanno animato le battaglie civili, come quella per la difesa dell'acqua pubblica".

Andrea Camilleri, Paolo Flores d'Arcais, Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli e Guido Viale, i promotori della candidatura di Tsipras, hanno definito delle linee guida per comporre le liste elettorali. I candidati non devono aver avuto incarichi elettivi o responsabilità di rilievo negli ultimi dieci anni. E' d'accordo con questi punti?
"I promotori hanno svolto un ruolo importante ed è giusto che definiscano modalità e criteri di selezione. Sono d'accordo  che non ci siano persone che hanno ricoperto ruoli rilevanti nelle assemblee legislative, in Parlamento o in Regione. Crediamo però che sindaci e assessori possano invece candidarsi. Sono una risorsa da valorizzare e portano voti sui territori".

Anche Vendola capolista potrebbe portare molti voti. Si candiderà?
"Vendola ovviamente si è messo a disposizione. Se si deciderà che i leader si candideranno credo che lo farà. Ma perché l'operazione sia innovativa i leader non si devono direttamente candidare".

Per la definizione del simbolo e del nome con cui si presenterà questa lista come vi muoverete?
"La proposta che fanno i garanti è quella di pubblicare alcune proposte che ruotano attorno al tema dell'altra Europa e fare una consultazione online. Condivido la necessità di costruire un simbolo nuovo che non sia riconducibile a nessuna delle forze esistenti".

Se alcuni candidati dovessero essere eletti, in quale famiglia europea entreranno? Nel Gue?
"No. Tutte le grandi famiglie europee sono insufficienti. Quando a Riccione abbiamo detto che siamo con Tsipras, ma non contro Schulz, non abbiamo fatto un esercizio di equilibrismo, ma abbiamo affermato che noi non vogliamo rassegnarci che anche in Europa l'esito delle elezioni porti a delle larghe intese. Noi vogliamo lavorare perché l'affermazione della sinistra abbia la capacità di cambiare le politiche europee alla radice".

Quindi gli eurodeputati eletti potrebbero entrare nel gruppo S&D e creare una corrente al suo interno, per influenzarla e proporre un candidato comune?
"Prima di tutto dobbiamo lavorare per eleggere qualcuno. Non vorrei concentrarmi su discussioni premature. Ci tengo però a sottolineare che nel Pse, come nel Gue, ci sono contraddizioni aperte. Nel Gue il Kke non sostiene Tsipras. Nel Pse ci sono posizioni contro l'austerità, altre a favore. Il tema è provare a costruire nel Parlamento, non in un gruppo o in un altro, una massa critica che sia disposta a sostenere la politica di Tsipras per cambiare l'Europa".

Tags:
elezioni europeetsiprasselcandidati
in vetrina
Milan, sanzione Uefa: multa, rosa limitata e... IBRAHIMOVIC, SI RIAPRE

Milan, sanzione Uefa: multa, rosa limitata e... IBRAHIMOVIC, SI RIAPRE

i più visti
in evidenza
L'Alta Velocità festeggia 10 anni Ecco lo spot Saatchi&Saatchi

Costume

L'Alta Velocità festeggia 10 anni
Ecco lo spot Saatchi&Saatchi

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Kia presenta la Niro-E 100% elettrica

Kia presenta la Niro-E 100% elettrica

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.