A- A+
Affari Europei
Europa, Prodi: un piano da 150 miliardi l'anno per salvare l'Ue

Un piano per "salvare l'Europa", con investimenti da 150 miliardi l'anno per salute, istruzione ed edilizia, verra' presentato il mese prossimo a Bruxelles e - scrive la Stampa in apertura - porta la firma di Romano Prodi, che lo definisce "una prova d'amore tangibile per tutti i cittadini. Il messaggio e' che insieme questi problemi si affrontano meglio". "Secondo la nostra proposta - spiega -, l'Ue interviene per reperire le risorse finanziarie necessarie per questo grande piano ma i progetti li scelgono gli Stati e gli enti locali, secondo il principio di sussidiarieta'. Non c'e' un Leviatano europeo, ma un aiuto".

Il piano, che verra' presentato con il vicepresidente della Commissione Katainen, "deve essere fatto proprio dalle istituzioni europee. E deve partire subito. Altrimenti diventa uno dei tanti piani inattuati". Ma questa volta e' diverso, sottolinea, perche' "la principale critica che si fa all'Ue e' di essere l'Europa dei banchieri e dei tecnocrati.

Questo piano rappresenta il volto di un'altra Europa, che viene incontro ai bisogni della gente non a chiacchiere, ma con realismo, serieta' e solidita' finanziaria". Parlando dell'Italia, Prodi non si stupisce della direzione euroscettica dell'opinione pubblica. E definisce il referendum per uscire dall'euro "la misura piu' allucinante del degrado del dibattito politico italiano. Forse non e' chiaro che senza un aggancio all'Europa noi scompariamo dalla faccia della terra".

"Romano Prodi ha avanzato una proposta forte e giusta per la svolta sociale europea nel segno dell'istruzione, della salute e degli investimenti pubblici. Un grande piano per salvare l'Europa dagli egoismi nazionali e rilanciarne l'ambizione, costruendo un rapporto nuovo con cittadini e popoli. Per noi democratici questo piano è una stella polare". è il commento su Facebook del vicesegretario Pd Maurizio Martina.

"Tocca a noi - spiega Martina - rendere evidente che non ci sarà futuro per l'Italia senza l'orizzonte europeo. Che la nostra sovranità o sarà sempre più europea o non sarà. Che le ipotesi di uscita dall'euro avanzate da certa destra e dai Cinque stelle sono follie pericolose per le sorti del nostro paese. Ecco, il dibattito pubblico delle prossime settimane e dei prossimi mesi deve misurarsi con questo snodo fondamentale per il nostro futuro e noi abbiamo il compito di rendere sempre più evidente da che parte stiamo".

Tags:
prodiun piano da 150 mld l'anno per salvare l'ue
in vetrina
Milan, Batshuayi alternativa di Quagliarella. Ecco perchè l'affare si può fare

Milan, Batshuayi alternativa di Quagliarella. Ecco perchè l'affare si può fare

i più visti
in evidenza
Juve, regina degli stipendi in A CR7 davanti a Higuain. Classifica

Sport

Juve, regina degli stipendi in A
CR7 davanti a Higuain. Classifica

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ford presenta la Edge di nuova generazione

Ford presenta la Edge di nuova generazione

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.