A- A+
Affari Europei
Regno Unito, Theresa May si dimette. Ecco tutti i possibili successori

Brexit: May si dimette, nei Tory aperta lotta per successione

E' la giornata delle dimissioni della premier britannica Theresa May, che lascia la guida del partito conservatore, aprendo ufficialmente la corsa per trovare il suo successore, che dovra' riuscire li' dove lei ha fallito: raggiungere un accordo per condurre la Gran Bretagna fuori dall'Ue. La May restera' a Downing Street fino a quando un nuovo leader non sara' stato nominato, probabilmente a fine luglio. Salita al potere nel luglio 2016, poco dopo la vittoria della Brexit al referendum, la premier 62enne ha lavorato per tre anni per stilare un piano di uscita dall'Ue che tuttavia e' stato bocciato per tre volte in Parlamento.

Ecco tutti i possibili successori da Boris Johnson a Dominic Raab

Tra i 'papabili' alla successione ci sono Boris Johnson, accesso brexiteer, e il ministro dell'Ambiente Michael Gove. Le candidature dovranno essere presentate lunedi' prossimo e il 13 giugno si terranno i primi scrutini segreti tra i 313 parlamentari conservatori, May compresa, fino ad arrivare al 20 giugno con due soli candidati da sottoporre al voto di circa 100 mila membri del partito conservatore. Tra gli altri nomi anche Andrea Leadsom, fervente pro Brexit, e Dominic Raab, convinto eurosccettico.

 

BORIS JOHNSON, vuole portare la Gran Bretagna fuori dall'Ue: con o senza un accordo. Cinquantaquattro anni, è stato uno degli artefici della vittoria della Brexit al referendum del 2016. Nominato ministro degli Esteri, è diventato la voce di punta dell'opposizione all'accordo di divorzio dall'Ue stipulato da Theresa May prima di dimettersi il luglio scorso per difendere la sua posizione a favore di una hard Brexit. L'eccentrico ex primo cittadino di Londra è popolare fra i militanti della base, ma meno fra i suoi "pari" che gli contestano le numerose gaffe e un certo dilettantismo.

MICHAEL GOVE, ministro dell'Ambiente, una cocente sconfitta alle ultime elezioni per la leadership dei Tory forse non ancora digerita, ha sue posizioni più "accomodanti" sulla Brexit. Nel giugno 2016, Gove, allora manager della campagna per la successione di Boris Johnson a David Cameron, ritirò il suo endorsement la mattina in cui l'ex sindaco di Londra avrebbe dovuto annunciare ufficialmente la sua candidatura per gettarsi inaspettatamente nell'agone. L'euroscettico Gove risultò terzo nel primo round del voto, dietro alla vincitrice finale Theresa May e ad Andrea Leadsom. Nativo di Edimburgo, il 51enne Gove ha studiato a Oxford. Prima di diventare deputato faceva il giornalista.

Commenti
    Tags:
    regno unitotheresa may
    in evidenza
    Allenarsi a non fare nulla La lentezza è cool

    Costume

    Allenarsi a non fare nulla
    La lentezza è cool

    i più visti
    in vetrina
    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social

    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti

    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.