A- A+
Affari Europei
Ungheria, il Ppe si spacca su Orban: Kurz vota contro, Fi e Lega a favore

Ungheria, Orban: "A Bruxelles sentenza già scritta contro di me"

All'Europarlamento, che domani voterà sull'avvio di un procedimento di sanzioni contro l'Ungheria per le violazioni dello stato di diritto, "la sentenza è già scritta". E' quanto ha denunciato il premier ungherese Viktor Orban in un post su Facebook, a poche ore dal suo intervento nell'aula di Strasburgo. "I rappresentanti a favore della migrazione hanno la maggioranza al Parlamento europeo - ha scritto Orban - La verità è che la sentenza è già stata scritta". "Sto andando a Strasburgo per difendere l'Ungheria e il popolo ungherese contro accuse ingiuste e bugie", ha detto ancora il premier ungherese.

Ungheria, il Ppe si spacca: Kurz vota contro Orban

Ma nel frattempo il Ppe si spacca. A poche ora dall'avvio del dibattito al Parlamento europeo sullo stato di diritto in Ungheria, il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, ha annunciato a sorpresa che i deputati del suo partito domani voteranno per attivare la procedura dell'articolo 7 del Trattato contro l'Ungheria di Viktor Orban. "Non ci sono compromessi sullo Stato di diritto. I valori fondamentali devono essere protetti", ha detto Kurz in un'intervista alla Orf. L'OVP di Kurz e il Fidesz di Orban fanno entrambi parte del Partito Popolare Europeo.

Lega e Forza Italia votano a favore di Orban

"Voteremo in difesa di Orban, l'Europarlamento non può fare processi ai popoli e ai governi eletti". Così invece il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini sul voto previsto per domani a Strasburgo sulle sanzioni contro l'Ungheria. Anche la delegazione di Forza Italia a Strasburgo voterà contro la proposta dell'Europarlamento di avviare la procedura dell'articolo 7 del Trattato per violazione dei diritti fondamentali dell'Ue da parte dell'Ungheria di Viktor Orban. Lo riferiscono diverse fonti. "Non ci sono i presupposti", ha spiegato una delle fonti, sottolineando che esistono altri Stati membri dove i diritti fondamentali dell'Ue sono messi in discussione, come la Romania a guida socialista. Il gruppo del Ppe appare spaccato in vista del voto che si terrà domani a Strasburgo. In serata, dopo l'intervento di Orban in aula, è prevista una riunione del gruppo: al momento l'indicazione che trapela è quella di lasciare ai deputati libertà di coscienza.

Commenti
    Tags:
    ungheriappekurzorban

    in evidenza
    Carlo e il party per i 70 anni Diamanti 'prestati' per Meghan

    ROYAL FAMILY

    Carlo e il party per i 70 anni
    Diamanti 'prestati' per Meghan

    i più visti
    in vetrina
    Victoria's Secret, terremoto ai vertici. Lascia la ceo Jan Singer

    Victoria's Secret, terremoto ai vertici. Lascia la ceo Jan Singer

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.