A- A+
Affari Europei
Ungheria, il Ppe si spacca su Orban: Kurz vota contro, Fi e Lega a favore

Ungheria, Orban: "A Bruxelles sentenza già scritta contro di me"

All'Europarlamento, che domani voterà sull'avvio di un procedimento di sanzioni contro l'Ungheria per le violazioni dello stato di diritto, "la sentenza è già scritta". E' quanto ha denunciato il premier ungherese Viktor Orban in un post su Facebook, a poche ore dal suo intervento nell'aula di Strasburgo. "I rappresentanti a favore della migrazione hanno la maggioranza al Parlamento europeo - ha scritto Orban - La verità è che la sentenza è già stata scritta". "Sto andando a Strasburgo per difendere l'Ungheria e il popolo ungherese contro accuse ingiuste e bugie", ha detto ancora il premier ungherese.

Ungheria, il Ppe si spacca: Kurz vota contro Orban

Ma nel frattempo il Ppe si spacca. A poche ora dall'avvio del dibattito al Parlamento europeo sullo stato di diritto in Ungheria, il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, ha annunciato a sorpresa che i deputati del suo partito domani voteranno per attivare la procedura dell'articolo 7 del Trattato contro l'Ungheria di Viktor Orban. "Non ci sono compromessi sullo Stato di diritto. I valori fondamentali devono essere protetti", ha detto Kurz in un'intervista alla Orf. L'OVP di Kurz e il Fidesz di Orban fanno entrambi parte del Partito Popolare Europeo.

Lega e Forza Italia votano a favore di Orban

"Voteremo in difesa di Orban, l'Europarlamento non può fare processi ai popoli e ai governi eletti". Così invece il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini sul voto previsto per domani a Strasburgo sulle sanzioni contro l'Ungheria. Anche la delegazione di Forza Italia a Strasburgo voterà contro la proposta dell'Europarlamento di avviare la procedura dell'articolo 7 del Trattato per violazione dei diritti fondamentali dell'Ue da parte dell'Ungheria di Viktor Orban. Lo riferiscono diverse fonti. "Non ci sono i presupposti", ha spiegato una delle fonti, sottolineando che esistono altri Stati membri dove i diritti fondamentali dell'Ue sono messi in discussione, come la Romania a guida socialista. Il gruppo del Ppe appare spaccato in vista del voto che si terrà domani a Strasburgo. In serata, dopo l'intervento di Orban in aula, è prevista una riunione del gruppo: al momento l'indicazione che trapela è quella di lasciare ai deputati libertà di coscienza.

Commenti
    Tags:
    ungheriappekurzorban
    in evidenza
    Federica Pellegrini: lato b da urlo. FOTO

    Sport

    Federica Pellegrini: lato b da urlo. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello 2019, AMBRA OUT. PIOGGIA DI NOMINATION. E MILA... GF 2019 news

    Grande Fratello 2019, AMBRA OUT. PIOGGIA DI NOMINATION. E MILA... GF 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan Micra: ora disponibile anche nell’esclusiva versione GPL

    Nissan Micra: ora disponibile anche nell’esclusiva versione GPL


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.