Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Jackie Chamoun in topless: è scandalo alle Olimpiadi di Sochi

L'atleta è qualificata per lo Slalom Gigante - aveva già partecipato a Vancouver quando chiuse 54° -  ma più che per il discutibile talento fa parlare per alcune sue foto di backstage in topless. Ora rischia di essere messa sotto indagine dal comitato olimpico libanese.

Il ministro dello sport Faisal Karami ha convocato il presidente del comitato olimpico libanese chiedendogli di svolgere le indagini e prendere i provvedimenti in modo da non danneggiare la reputazione del Paese.

Jackie si è scusata sulla sua pagina di Facebook: "Mi voglio scusare con tutti voi, so che il Libano è un paese conservatore e questa non è l’immagine che riflette appieno la nostra cultura, quindi capisco perfettamente se avete intenzione di criticare tutto ciò. Tutto quello che posso chiedere a ciascuno di voi è smettere di diffondere le immagini. Mi aiuterà a concentrarmi su quello che conta veramente adesso: gli allenamenti e la gara".

Il comitato olimpico libanese non chiederà di escluderla dai Giochi di Sochi nel rispetto delle regole olimpiche, soprattutto queste foto non sono state fatte appena prima o durante lo svolgimento dei Giochi, ma per un calendario di tre anni fa in cui era apparsa vestita. Solo che adesso sono state per l'appunto diffuse le immagini del backstage...

LE FOTO SCANDALO DELLA SCIATRICE LIBANESE, JACKIE CHAMOUN



GUARDA LA GALLERY




COSA PENSI DI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su

aiTV

fantasma
Un fantasma si scalda a bordo campo
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In vetrina

Belen: tacchi vertiginosi e nulla addosso...

In evidenza

Costume

"Sicure del nostro corpo"
Donne curvy alla riscossa

Seno generoso, fianchi morbidi, gambe sinuose. Il movimento delle donne curvy si fa sempre più forte, dal web alla realtà passando per le riviste di moda più famose. Dopo il sit-in a Bologna a favore del "Curvy pride", ecco la storia di Jen Davis, fotografa americana che ha ritratto il suo corpo nei momenti di vita più intimi. E i suoi autoscatti sono diventati un manifesto e una forma d'arte
L'opinione di Mediolanum
we chat

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it