Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Etruria, e Vegas fece il “provolone” con la Boschi

Banca Etruria, Maria Elena Boschi svela l'invito del presidente Consob Giuseppe Vegas. E chiarisce le domande di Vazio in commissione banche

Di Angelo Maria Perrino
Etruria, e Vegas fece il “provolone” con la Boschi

C’era qualcosa di non detto e di incomprensibile a noi poveri mortali, ieri, in commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche, nel dialogo surreale e serrato tra il capo della Consob Giuseppe Vegas e l’onovole commissario Pd Mario Vazio.

Quest’ultimo domandava, ripetutamente e ossessivamente: “Lei, presidente Vegas ha mai chiesto un incontro alla Boschi che avvenisse in luogo diverso dalla Consob?”.

Vegas, apparentemente piccato e nervoso, rispondeva schermendosi e rivelando tutti gli incontri avuti con la Boschi. Ma Vazio, implacabile ma incomprensibile, insisteva lagnosamente: "Io non le ho chiesto se e quando ha visto la Boschi. La mia domanda è un’altra: io le ho domandato se lei ha chiesto di vedere il ministro Boschi in luogo diverso dalla Consob”. Cosi, ossessivamente, in un dialogo tra sordi dove Vegas, nel rispondere, imperversava con tutti i dettagli degli incontri con la ministra, ma l’altro chiedeva, senza successo, una risposta specifica alla sua domanda.

ECCO I VIDEO CON LA DOMANDA OSSESSIVA DI VAZIO E LE RISPOSTE IMBARAZZATE DI VEGAS


 


 

 

L'interrogativo che in molti si sono posti è: perché Vazio è partito a testa bassa con quelle domande a raffica? Voleva mettere in difficoltà Vegas cercando di fargli dire che è stato lui a chiedere un incontro con la sottosegretaria renziana? Oppure è stata una mossa anti-Renzi orchestrata dallo stesso Pd mettendo in difficoltà la sua pupilla?

Quale fosse il non detto tra i due lo si è capito dopo, con le dichiarazioni della Boschi dalla Gruber. In particolare quando ha rivelato, papale papale ma velocemente, che Vegas le chiese un incontro e la invitò a casa sua. “Io e lui da soli. Ho rifiutato”. Pausa e poi, en passant, veloce e sorvolando: “Naturalmente ci sono gli sms”.

Né la Gruber né Travaglio hanno colto e approfondito. Ma la Boschi aveva sganciato un siluro micidiale contro Vegas.

Unendo i pezzi del puzzle, a posteriori il quadro si compone e si chiarisce.
Vazio, evidentemente informato dalla Boschi prima della seduta in commissione, con la sua domanda, ossessiva e apparentemente insensata, stava cercando di far capire a Vegas: sta attento a quel che dici poiché noi sappiamo che hai fatto il provolone con la Boschi e, come puoi immaginare, conserviamo gli  sms che le hai mandato per invitarla a casa tua in un privatissimo tête-à-tête.

Ma l’ex viceministro di Forza Italia imbarazzato, e colto di sorpresa, anziché recepire il messaggio e divagare, eludeva la risposta e per nascondere il disagio dava aria ai denti nervosamente circostanziando tutti gli incontri. E così, tra i tanti dettagli (ma nessun accenno all’imbarazzante avance dell’invito a casa), Vegas ha pisciato fuori dal vaso mettendo nei guai la Boschi ben oltre le sue intenzioni.

Un caso di eterogenesi dei fini, nato nelle intenzioni dello staff di palazzo Chigi e del Pd per mandare un segnale a Vegas e in qualche modo indurlo a tacere per convenienza, che ha prodotto l’effetto opposto. Sicché Vazio ha fatto la frittata e non è riuscito a portare a casa l’obiettivo, mentre Vegas ha pensato comunque di aver sventato il siluro congegnato dalla Ministra.

Ma poche ore dopo la stessa Boschi indomita è andata dalla Gruber e ha sganciato la bomba contro Vegas di persona e in modo più diretto ed efficace di quanto non fosse riuscito al malcapitato parlamentare ligure Vazio, che ci ha girato intorno a vuoto.

Vegas le scrisse degli sms per invitarla a un incontro a due, da soli, a casa sua. Molto poco istituzionale, evidentemente. E la Boschi, con molta dignità e coraggio, nonostante la missione impossibile condivisa con il padre di salvare Banca Etruria, rifiutò la proposta “indecente” di Vegas.

Ora però per la conferma finale la Boschi dovrà trovare il modo di far uscire quegli sms.

Perché l’accusa, terrificante, che il presidente della Consob faccia il provolone  e ci provi col ministro, è davvero grave e non può restare solo un’allusione.
Ministro vada fino in fondo, giacché ci si è messa racconti bene tutto, ci faccia capire anche a noi come vanno le cose in Italia nelle segrete stanze dei nostri vertici istituzionali.


In Vetrina

Isola dei famosi 2018, Marcuzzi: "De Martino sull'ISOLA DEI FAMOSI perché..."

In evidenza

Ilenia musa di Verdone Dal Gf al grande cinema
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Nuova Jeep Cherokee debutto americano

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.