Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

La Boschi deve dimettersi. E Renzi con lei... Simul stabunt, simul cadent...

Banca Etruria, la Boschi deve dimettersi. E Matteo Renzi con lei... Simul stabunt, simul cadent...

Di Angelo Maria Perrino
La Boschi deve dimettersi. E Renzi con lei... Simul stabunt, simul cadent...
Maria Elena Boschi si sceglie i giornalisti: Gruber e Travaglio

Per far conoscere agli italiani la verità sul caso Etruria dopo l'audizione di Giuseppe Vegas, la sottosegretaria in un tweet annuncia: "Ho chiesto a Lilli Gruber di ospitarmi stasera a Otto e Mezzo insieme a Marco Travaglio". Non sarebbe stato più logico e istituzionalmente corretto fare una conferenza stampa offrendosi così alle domande di tutte le testate?

Se Maria Elena Boschi nella sua veste di ministro della Repubblica si fosse adoperata (in modo lecito, s’intende) per salvare Banca Etruria non avrebbe a nostro avviso commesso qualcosa di deplorevole. Anzi, il suo interessamento sarebbe stato da inquadrare in quei “salvataggi” che i banchieri chiamano “operazioni di sistema”, dove chi abbia responsabilità pubbliche può spendere il suo peso e il suo ruolo, senza stare troppo a cavillare, per sventare un rischio maggiore “di sistema”, appunto.

Il problema è che la Boschi ha sempre giurato di non averlo fatto. Ma invece, stando a quanto ha solennemente e formalmente dichiarato oggi davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta il presidente della Consob Vegas, l’ex ministra toscana nel chiamarsi fuori dai destini della banca amministrata da suo padre avrebbe mentito. E la menzogna per un uomo di governo è imperdonabile.

Anche perché le parole di Vegas rafforzano quanto sostenuto da Ferruccio De Bortoli, che aveva raccontato di analoghe pressioni della Boschi anche sul capo di Unicredit Federico Ghizzoni.

Ci si aspettava, doverosa e urgente, una smentita immediata e argomentata da parte del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Che al momento non è arrivata.

Ora, a un libro di un giornalista che aveva già mostrato antipatia verso Matteo Renzi e il suo cerchio magico si può evitare di replicare. Ma davanti alle parole del presidente della Commissione di Vigilanza sulle società quotate non si può far finta di niente e cavarsela con un’alzata di spalle.

Spiace dirlo ritenendo la Boschi una persona di talento, ma se non esplicita argomenti plausibili e dirimenti, non ha che una strada da percorrere con rapidità e dignità: rassegnare le dimissioni.

E dovrebbe fare un passo indietro anche Matteo Renzi. Fu infatti l'ex premier a lanciarla politicamente per poi starle dietro e vicino in questi anni, affidandole il disegno di riforma dello Stato bocciato un anno fa dal referendum. Sempre il segretario del Pd l'ha difesa, fidandosi, ancora nei giorni scorsi proprio sulla questione Banca Etruria. O Renzi sapeva e ha mentito anche lui o non sapeva ed è stato ingannato dalla Boschi. Sicché oggi sarebbe giusto che facciano entrambi un passo indietro. Poiché, come dicevano i latini, simul stabunt, simul cadent: insieme stanno, insieme cadono.


In Vetrina

GFVip 2, Luca Onestini e Ivana Mrazova "innamorati". Ma spunta un dubbio...

In evidenza

Tina Kunakey in topless La signora Cassel è hot. Foto
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Dakar 2018, le Peugeot dettano legge

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.