A- A+
Affari...di intimità
Dall'intimità alla violenza

Un pensiero che fa riflettere è che circa il 14 - 25% delle donne sperimenta uno stupro nella propria vita, e che la violenza è un problema socialmente rilevante. Ciò significa che una donna su quattro sperimenterà una violazione con gravi conseguenze psicopatologiche. Circa il 84% delle donne aggredite sa chi è il suo aggressore. Estrapolando questi dati si può affermare che lo stupro non è un fenomeno "raro" e che spesso non è commesso da sconosciuti, ma più comunemente da uomini che si conoscono e di cui le donne si fidano. E’ vero, di contro, che anche il 3- 7% di uomini adulti ha subito una violenza sessuale. Spesso gli uomini sono aggrediti da altri uomini, ma anche da donne. Lo schema sessuale violento è una forma di distorsione cognitiva che si crea nella persona che rispecchia una visione distorta del sé, del mondo e della vittima.

Gli stupratori pensano che le donne possono essere trattate come oggetti: "le donne sono pericolose e il mondo è un luogo ostile”. ll comportamento sessuale violento è quello che prevede la coercizione per ottenere gratificazione sessuale da un partner. Nel 30% delle relazioni sentimentali è presente occasionalmente un’aggressività relazionale agita e subita, spesso nel 25% è agita in modo grave. Il fenomeno della violenza nelle relazioni intime è maggiormente presente in soggetti più giovani: dopo i 17-18 anni declina, forse per l’acquisizione di una migliore capacità di gestire le relazioni intime. Un sondaggio effettato nel 2010 a Padova all’interno del Contatto Giovani, un consultorio dedicato a ragazzi tra i 14 e i 21 anni, tramite un questionario anonimo auto-compilato, ha evidenziato una forte presenza di asimmetria decisionale, di rapporti sessuali forzati ed paura soprattutto del partner maschile. Fin dall’adolescenza, la giovane donna e il giovane uomo, devono avere un’informazione chiara, oggettiva, sulla sessualità per gli aspetti biologici e per una visione emozionale e relazionale. La necessità di creare programmi e progetti integrati a sostegno dell’educazione sessuale per la conoscenza della sessualità non si esaurisce all’infanzia e all’adolescenza bensì deve continuare nella fase adulta e nella terza età.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità nei suoi “Standards for Sexuality Education in Europe” del 2010 pone alla base delle sue indicazioni l’invito è a sostenere il concetto del diritto alla propria dimensione di intimità. Un’intimità si definisce di volta in volta, con modalità e metodi adeguati all’età e al contesto, nel suo significato più ampio che comprende il proprio corpo, le relazioni significative familiari ed extrafamiliari, i valori personali e le scelte sessuali. La cura è un processo interno ed esterno all’individuo negli ambiti: della famiglia, delle amicizie, della Sanità, dello Stato. In considerazione della vulnerabilità del genere umano alla solitudine, il tessuto delle relazioni implica la condivisione.

La relazione si instaura nel momento in cui un soggetto si accorge dell’altro, si cura dell’altro, costruisce con l’altro. I problemi si generano nello spazio della divisione di alcuni compiti: chi fa cosa, come lo fa, il risultato per la comunità. La relazione ed i bisogni sono correlati; coloro che sono in grado di soddisfare i bisogni dell’altro, sono spesso in grado, non sempre, di esercitare potere sull’altro.
Una relazione può rimandare a forme di potere.
Caring about: interessarsi a, richiede attenzione, guardare colui che ha bisogno; Taking care of: prendersi cura, assumersi la responsabilità che i bisogni vengano soddisfatti; Care-giving: prestare cura, richiede competenza nell’erogazione; Care-receiving: ricevere cura, presuppone la risposta alla cura positiva o negativa.

La coppia, in particolare, è caratterizzata da due esigenze fondamentali: il bisogno di intimità e il bisogno di autonomia
La relazione con il partner abituale può scivolare dall’intimità alla violenza. Il bisogno di di intimità e il bisogno di autonomia. intimità può essere inteso come "andare dentro sè stessi e verso l’altro" e manifestarsi liberamente per quello che si è nei propri pensieri, sentimenti, sensazioni ed emozioni.

La possibilità di vivere reciprocamente un’esperienza emotiva, affettiva, cognitiva, nella totale libertà e consapevolezza è segno un una sana intimità. Per inciso, nella sessualità spesso ciò non accade (si finge, ad esempio, l’orgasmo per fare piacere all’altro, si usa il viagra, piuttosto che ammettere il proprio disagio e le proprie paure) Schemi imposti di relazioni sociali, famiglia unita a tutti i costi, obblighi sociali, paura di restare soli in realtà nuove, scarse risorse economiche e personali in generale sono limiti per la libertà della persona e anche per le scelte della vita sessuale e di relazione. Una trama sottile, tra le sicurezze personali in campo sociale ed economico e la scelta del partner, si ispessisce e si consolida nel corso della vita o viceversa si può indebolire. Dare il permesso alla cura: una possibilità per tutti?

Maria Paola Simeone
Maria Paola Simeone ginecologa, sessuologa, ha creato una proposta di modello sperimentale del Servizio di sessuologia per la prevenzione della violenza in Europa,per accompagnare le donne nei riti di passaggio della vita dall’adolescenza alla menopausa. Lavora nella Asl a Bari; si occupa di: adolescenza, menopausa, problemi di coppia, di identità di genere, di dolore pelvico.  Nelle scuole ha attivato corsi sull’affettività, sulla sessualità, per la consapevolezza nella comunicazione virtuale e per la diagnosi precoce dell'endometriosi. E’ membro della FISS (Federazione di sessuologia), dell'EFS (Società Europea di Sessuologia) e dell'ESSM (Società di Sexual Medicine). Partecipa ai convegni internazionali e alla ricerca in ginecologia e sessuologia. Autrice del libro ”l‘intimità perduta, oltre la sessualità alla ricerca dell'eros" Europa edizioni 2014
 

Tags:
intimitàviolenzadonne

in vetrina
Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Toninelli visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.