A- A+
Il buono, il brutto e il cattivo
E il Conte da professore si trasformò in primo ministro

Il Conte.

Non è un caso che all’aspetto delicato ed elegante corrisponda un carattere forgiato nella pacatezza ed una sensibilità d’espressione quasi femminea, il giovane e brillante Primo Ministro, Giuseppe Conte continua a conquistare il consenso degli italiani, attraverso una comunicazione non urlata e attraverso una concreta pratica quotidiana del “buon senso”.

Già dare senso a quel ruolo,dopo il caratterista toscano, capace di proiettare una realtà virtuale nel paese stordito da un battutismo degno di un Bramieri di serie B, lo ha aiutato: poco spettacolo, molto lavoro silenzioso e concreto, nessun cedimento al narcisismo spericolato dell’ex boy-scout.

Il Conte ascolta, e sembra che lo faccia veramente,e attento alle indicazioni dei Dioscuri che lo assediano con la loro aggressività giovanile, ma alla fine permea, media, compone, assembla pezzi e restituisce al paese una visione della politica operativa e concreta che ha trovato un protagonista di assoluto rilievo, il Professore si è trasformato in Primo Ministro.

 Perchè questo,dopo le solite critiche inconcludenti e inefficaci,sta diventando a tutti gli effetti, il Governo del Conte,e a parte la difficoltà di godersi le vacanze in qualche splendida masseria salentina, o nel Gargano, questa prigione dorata in cui si è auto recluso comincia a piacergli, e Lui comincia a piacere a tutti, perché è chiaro che invece di parlare a vanvera come alcuni predecessori, preferisce lavorare.

Ed ogni passaggio parlamentare, ogni incontro nel Consiglio dei Ministri ci sembra di vederlo con una serie di cartellette argomentali che assomigliano a tante tesi di dottorato,da buon professore/politico che ama la materia ed è capace di interagire con l’irrequieta classe dei ministri,e state sicuri che ha l’esperienza per poter imporre la disciplina, e la qualità  finale degli elaborati, delle tesi.

Basta poco per farsi voler bene,ad esempio pagare dei tramezzini per la propria festa di compleanno o versare dello spumante ad una giornalista per farla sorridere,atteggiamenti veri, da uomo serio che sa fino a che punto può spingere, e spingersi, che ci fa dimenticare il piacione-gigione che invece ha preso per i fondelli tutti da Letta al Papa, dal PD a Silvio, il Conte è un signore tranquillo, e sa di avere tanto altro, oltre alla permanenza nelle stanze preziose del palazzo dei Chigi.

Non è stato facile governare,questo inizio di cambiamento con l’artiglieria pretestuosa dell’establishment tutta schierata contro, ed in effetti i Giornaloni (quasi) Clandestini, se la sono presa col capo-classe lombardo, e con quello campano, amici-nemici, ma hanno ignorato il Professore-Preside

Perché a parte qualche master di troppo, il Conte è perfetto per quel ruolo, e non ha nulla da temere, a parte non essere iscritto alla Loggia degli Eguali, ma più Eguali di tutti, e come sapeva Flaiano, di quanto gli Italiani siano pronti a venire in soccorso dei vincitori, per cui gli basta aspettare qualche altra settimana di barriti pseudo-giornalistici.

La modestia e la gentilezza nei modi e il bell’aspetto non si costruiscono con l’impostura del pensiero dominante, o per indicazione degli opinion-leader prezzolati dalle segreterie dei dilettanti allo sbaraglio, fanno parte di una cultura sana, provinciale nel senso più alto ma che sa guardare al mondo con occhi ancora pieni stupore, e di capacità di produrre visioni che in molti condivideranno.

Il paese ha trovato un Primo Ministro diverso, con la forza tranquilla della conoscenza, con l’eleganza sconosciuta della semplicità, e anche qualche Direttorino Milanese o Romano, dovrà parlarne bene perche il Conte ha fatto capire che oltre ad essere capace e sicuro è anche molto, molto paziente.

Tags:
contegoverno contegiuseppe contegoverno lega m5s

in evidenza
Venezia chiede decoro ai turisti No tuffi, pipì e picnic nelle calli

Costume

Venezia chiede decoro ai turisti
No tuffi, pipì e picnic nelle calli

i più visti
in vetrina
Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Audi E-tron, nasce la gamma elettrica

Audi E-tron, nasce la gamma elettrica

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.