A- A+
Cose Nostre
Attento Fico, i giornaloni ti usano come foglia per abbattere il governo

Ponti d’oro dei grandi giornaloni del Palazzo, nostalgici dell’Antico Regime e nemici ndo cojo cojo del governo gialloblù, al presidente della Camera Fico.

La sua uscita contro Salvini e a favore dello sbarco dei migranti della Diciotti gli ha guadagnato il tifo con la ola e la mobilitazione generale di articolisti, editorialisti e opinion leader con generose articolesse, retroscena, rumor e foto forza-Fico.

Non sembrava vero al clero giornalistico di Palazzo di poter piazzare una zeppa dirompente, un carico da 90, tra Salvini e Di Maio e tra Lega e Cinquestelle. E giù’ a fantasticare rotture imminenti e crisi di governo prossime, e scenari e rumor, confondendo i propri desideri e le proprie ossessioni con la realtà.

E tutti a guardare a Di Maio convinti che non potesse non allinearsi con Fico nel siluro a Salvini preservando l’unità del Movimento.

Ma niente, l’accordo di governo tiene e sulla questione immigrazione è solido.

Infatti Di Maio finalmente esce allo scoperto ma, deludendo i giornaloni, è più duro di Salvini: o l’Europa sta ai patti e si prende una quota di immigrati o sospendiamo le nostre ricche quote associative (20 miliardi) che versiamo tutti gli anni per far parte del club di Bruxelles, tuona il vicepremier grillino.

Panico e delusione in redazione. Spade e penne da rinfoderare. E speranze di palingenesi, impossibili revanche e ritorni dell’Antico Regime dei governi finto tecnici alle ortiche.

Ora sperano in Grillo. O almeno in Di Battista, per andare avanti nel servizio antigoverno permanente effettivo.

Ma al momento Il “compagno” Fico è rimasto solo. A meditare. Per evitare di diventare un secondo Fini facendo la stessa fine del suo predecessore.

Vi ricordate come i giornaloni esaltavano il leader di An quando si mise contro Silvio Berlusconi? Anche lì articolesse, interviste, retroscena, rumor e peana al “nuovo leader del Centrodestra” che avrebbe polverizzato il sempiterno tycoon di Arcore.

Ma non portò per niente bene a Fini quell’ondata di affettuosità giornalistiche.

Anzi, il leader ex fascista si montò la testa e si gonfiò come la rana della favola, scoppiando rovinosamente sulla strada di Montecarlo.

Eterogenesi dei Fini, si disse.

E oggi tocca a Fico il rischio di fare la foglia dei giornaloni del Palazzo.

Grattarsi, presidente.

Tags:
fico
in evidenza
Cristina Chiabotto si sposa. FOTO Dice sì a Marco Roscio, c'è la data

Costume

Cristina Chiabotto si sposa. FOTO
Dice sì a Marco Roscio, c'è la data

i più visti
in vetrina
Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"

Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel Insignia: quando l’ammiraglia si da’ all’off-road

Opel Insignia: quando l’ammiraglia si da’ all’off-road


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.