A- A+
Cose Nostre
Decreto dignità e diritti dei lavoratori. Dove sono le bandiere rosse?

All’indomani dell’approvazione del decreto dignità, come può la sinistra politica e sindacale non associarsi alla soddisfazione del premier Conte e dei suoi vice e plaudere a un provvedimento che colpisce le prassi antisindacali e brutalmente padronali dei contratti di lavoro a tempo, prolungati a gogó? Bandiere rosse, se ci siete battete un colpo.

E come può non rallegrarsi, la stessa sinistra nel suo frastagliato e travagliato arcipelago, per la bastonata alle aziende turbocapitalistiche che con una mano si pappano i contributi dello Stato e con l’altra organizzano nottetempo, come la banda Bassotti di Topolino, il trasferimento delle loro aziende all’estero?

E infine come può la un tempo benemerita sinistra non incoraggiare l’azione meritoria di contrasto della dilagante ludopatia verificabile sul campo in qualsiasi bar, una piaga sociale rovinosa, non meno nociva e preoccupante della diffusione delle droghe, anzi anch’essa una droga da dipendenza?

Dove è finita dunque la cara sinistra? Dove si è smarrita perdendo la favella e cadendo nell’afasia e nell’atarassia? E il mio amico Maurizio Martina, segretario pro-tempore del Pd col compito immane di dare un senso e una prospettiva a questo sconclusionato partito post renziano, dove si è smarrito se ieri twittava un commento miope e superficiale, qualunquista e apocalittico: ”Imprese che non assumeranno, lavoratori che rischieranno la disoccupazione, precari che rimarranno tali. Investimenti a rischio. Gli effetti della legge #disoccupazione del governo andranno presto oltre la loro sete di propaganda”.

I diritti, Maurizio, i diritti... Le persone, i lavoratori... La dignità...
 

Tags:
decreto dignitàdecreto dignità lavoratoribandiere rosse

in evidenza
"I miei abiti durano nel tempo Ecco la vera moda sostenibile"

Giorgio Armani si racconta

"I miei abiti durano nel tempo
Ecco la vera moda sostenibile"

i più visti
in vetrina
Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì, . FOTO

Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì, . FOTO

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Il circuito di Monza, riprodotto in scala 1:1 nel deserto del Sahara

Il circuito di Monza, riprodotto in scala 1:1 nel deserto del Sahara

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.