A- A+
Cose Nostre
"La poesia deve dissestare l'ordine”: il docufilm del poeta Milo De Angelis

“La poesia, inquietudine del linguaggio”,  ha il compito di dissestare l’ordine costituito e generare scompiglio”. Milo De Angelis nega con forza che la poesia sia in crisi “sembra debba morire sin dai tempi di Orazio, ma è falso. Anzi, tanti giovani sono innamorati della parola”.

Giovani a cui il grande poeta milanese suggerisce di: "Leggere, leggere, leggere e coltivare un rapporto diretto e solitario con la pagina scritta".

Ecco la sua intervista e un bellissimo video della versione definitiva del docufilm "Sulla punta di una matita", uscito con il libro di interviste a Milo De Angelis "La parola data" (Mimesis Edizioni).

 

cetona de angelis video

GUARDA L'INTERVISTA DEL DIRETTORE DI AFFARITALIANI.IT, ANGELO MARIA PERRINO, A MILO DE ANGELIS

Tags:
sulla punta di una matita 2018milo de angelis
Loading...
in evidenza
Marcuzzi, un mare di 'nostalgia' Senza reggiseno. E lato B..

TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

Marcuzzi, un mare di 'nostalgia'
Senza reggiseno. E lato B..

i più visti
in vetrina
Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro

Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Parte da Parigi la rivoluzione elettrica di DS Automobiles

Parte da Parigi la rivoluzione elettrica di DS Automobiles


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.