A- A+
#houzzitalia

Non appena acquistiamo una vecchia abitazione (o magari decidiamo di andare a vivere in quella dei nonni) immaginiamo quella che sarà la nostra perfetta e personalissima casa, dopo avere affrontato una lunga e impegnativa ristrutturazione. È un intervento molto delicato perché, se non si prendono le scelte giuste, si rischia di infrangere i sogni di una vita e dare alla luce una casa lontana da quella desiderata. Affidare infatti soldi e speranze a maestranze e tecnici, impartendo i desiderata, è solo il punto di partenza di un viaggio che si dimostrerà lungo e pieno di insidie e al quale bisogna prepararsi con scrupolo e dedizione. Durante i lavori verranno sollevati dubbi e fatte molte domande alle quali bisognerà dare rapide risposte. Ecco allora gli elementi da considerare per ristrutturare casa con successo.

 

L’impianto di riscaldamento
Tra le tante cose che si danno per scontate c’è che la casa sarà riscaldata, ma raramente si pensa come. Riscaldare un ambiente vuol dire innanzitutto fare una scelta tecnologica di cui bisogna valutare la fattibilità ma anche l’effetto che avrà sull’aspetto finale dell’intera abitazione. Se infatti si opta per un impianto radiante a pavimento dobbiamo essere certi che la differenza di quota tra la soletta e il piano di calpestio finale sia tale da consentire la posa dei pannelli radianti e di uno strato adeguato di massetto soprastante (circa 7 cm) che garantisca la buona resa e funzionalità di tutto l’impianto. Anche il più classico sistema di riscaldamento a piastre a parete necessita di essere pianificato accuratamente: i radiatori infatti copriranno porzioni di pareti su cui non sarà possibile accostare mobili e non potranno essere posizionati (a meno di particolari accorgimenti) su pareti al cui interno alloggeranno porte scorrevoli. Se invece si desidera un impianto di climatizzazione aereo, del tipo canalizzato a vista, stile loft industriale, oppure celato all’interno della controsoffittatura, si dovranno fare le opportune valutazioni. Innanzitutto bisogna capire se l’altezza del soffitto consente di ancorarvi le condutture, soprattutto in presenza di travi che comportano un abbassamento di quota.

 

Il pavimento
Il pavimento è “la scelta fondamentale” della ristrutturazione perché da questa scaturiscono atmosfera e stile dell’appartamento. Anche qui le opzioni abbondano: cementine, marmo, parquet, gres porcellanato, resina, ecc. Eppure anche per il pavimento non è semplicemente una questione di gusto e si potrebbe essere costretti a fare una scelta di ripiego se non si ricorre a tempestivi accorgimenti. Il pavimento va posato su un sottofondo che può avere caratteristiche fisiche differenti a seconda del pavimento che si è acquistato. Inoltre ci appare chiaro, ma spesso solo quando è troppo tardi, che se la resina decorativa è una pellicola spessa 1-3 mm, le cementine normalmente 20 mm e nel caso del marmo anche 30 mm, mentre una comune piastrella ha lo spessore di 7-9 mm e se la ditta presente in cantiere non riceve indicazioni per tempo preparerà il sottofondo per quest’ultima opzione.

 

L‘illuminazione
Illuminare bene casa significa non solo renderla più bella, ma anche aumentarne la sensazione di benessere che si prova a viverci. Significa pensare agli spazi stabilendo dove collocheremo lampadari, faretti, applique, luci di accento o di atmosfera, ecc. Ad esempio, se desiderate illuminare la zona divani e Tv con faretti incassati nel controsoffitto non basterà lasciare un punto luce da qualche parte a tetto, ma bisognerà impostare la struttura del controsoffitto stesso perché i traversi non impediscano il posizionamento dei faretti secondo lo schema e le distanze desiderate. Se invece si vogliono realizzare dei tagli di luce con strisce a Led colorate oltre a fare i conti con la struttura del controsoffitto dovremo disporre di un punto di accesso per inserire, ed eventualmente sostituire, il trasformatore o eventuali altri apparati. Inconvenienti di tale natura potrebbero portare alla realizzazione di uno spazio diverso da quello immaginato. Anche qui, dunque, bisogna giocare d’anticipo e fare delle lunghe conversazioni in cantiere con l’elettricista prima che vengano realizzate le finiture a pareti e soffitto o che si realizzino i controsoffitti.

 

Finiture e rivestimenti alle pareti
Tra i lavori che interessano la ristrutturazione la finitura delle pareti è quello che solitamente viene più tralasciato, convinti che si possa decidere all’ultimo minuto. Ovviamente non è sempre così, poiché per applicare determinate finiture bisogna predisporre in modo specifico il sottofondo. Al contrario se si vuole rivestire una parete in pietra o con altri materiali è inutile rifinirla per predisporla alla coloritura. Quindi, decidendolo per tempo, si evita di affrontare una spesa superflua. Quando si fanno i lavori in un appartamento datato ci si confronta spesso con pareti che nel corso degli anni sono state più volte rinfrescate con pitture di natura diversa o su cui addirittura sono state attaccate carte da parati con colle che ancora persistono sulla superficie. Per rendere tali pareti robuste, piane e pronte a ricevere il colore bisogna intervenire con delle procedure che hanno un costo.

 

I sanitari
Quando una ditta affronta una ristrutturazione realizza gli impianti tecnici secondo standard di mercato che oggi risultano superati. Nei bagni, ad esempio, si predispone lo scarico del wc a pavimento e a una certa distanza dalla parete per accogliere il vaso con cassetta a zaino. Se non si interviene per tempo, quindi, niente cassetta nascosta a parete e niente sanitari sospesi i cui scarichi sono a parete, dove alloggiano pure le staffe di sostegno. Questa distrazione può gravare non solo in termini di gusto, ma anche di praticità perché i sanitari sospesi o comunque raso-muro consentono di recuperare fino a 15 cm di spazio che, in un piccolo bagno, fanno la differenza.

 

Gli arredi
L’ultimo step di una ristrutturazione è la scelta dell’arredo. I mobili sono per loro natura gli elementi più facili da gestire, ma spesso accade che un pezzo d’arredo passi di padre in figlio, con chiaro valore affettivo, e ad esso non si voglia rinunciare. Non pensare per tempo dove posizionarlo può rappresentare un problema, soprattutto se di dimensioni generose. Succede spesso che vengano nascosti alla vista e vadano a coprire prese elettriche o applique con conseguenti disagi. Pensare per tempo ad essi vuol dire invece realizzare nicchie o pareti adeguatamente proporzionate per accoglierli e metterne in giusto risalto l’importanza, pensando magari a predisporre un punto luce che possa illuminarli bene e valorizzarli.

Commenti

    Tags:
    casadesignhouzz

    in vetrina
    Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

    Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Toninelli visto dall'artista

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

    Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.