A- A+
Imprese e Professioni
WhatsApp a pagamento? E' una bufala. Ci sono invece altre novità.
Periodicamente si torna a parlare di WhatsApp a pagamento. Il messaggio inizia a circolare tra gli utenti e diventa virale ma diciamolo subito anche in questo caso come nei precedenti si tratta di una bufala. Il messaggio sottolinea che dal 13 gennaio l’app di messaggistica più usata al mondo diventerà a pagamento (tratto da Assodigitale)

Il fake di WhatsApp a pagamento

Si tratta di un messaggio che invita il destinatario a girarlo ad altri 20 contatti. Con il raggiungimento del numero dei contatti sul proprio cellulare, la nota promette che il servizio tornerà ad essere gratis. Correlato al messaggio ci sarebbe anche un annuncio dei TG che avrebbero annunciato la novità. Ma dai vertici non c’è stata nessuna conferma. Si tratta in sostanza del solito fake.
 
WhatsApp, tutte le novità
 
Ma ci sono altre novità in arrivo per l’app. La prima riguarda i messaggi audio e la condivisione delle storie Instagram. Le novità arriveranno grazie al rilascio dell’aggiornamento per Android e iPhone. Ma vediamone una nel dettaglio.
 
Gli audio di WhatsApp si potranno ascoltare prima dell’invio e cancellare.
 
La prima novità, di cui parliamo oggi, riguarda gli audio. Non solo è stato introdotto un tasto che semplifica la registrazione. Basta cliccare solo una volta per avviare la registrazione invece che tenere premuto per l’intera registrazione. Ora però sarà possibile anche riascoltarlo e se non siamo convinti cancellarlo. A rivelare l’indiscrezione è @WABetaInfo. Ma per il momento la novità arriverà su iPhone ma sicuramente a breve anche su Android.
 
Ma come funziona? La nota vocale sarà salvata prima dell’invio e attraverso una barra dedicata sarà possibile scegliere tra tre opzioni: ascoltare il messaggio, inviarlo con la solita icona blu sulla destra oppure eliminarlo con l’altrettanto riconoscibile e chiaro simbolo del cestino.
 
Un altro miglioramento riguarda la possibilità di salvare l’audio nel caso riceviamo una chiamata proprio mentre stiamo registrando. Fino ad oggi se durante la registrazione di una nota audio arrivava sul telefono una chiamata, il messaggio andava perso. Ora invece verrà salvato in automatico. Al termine della chiamata si potrà riprendere la registrazione e inviarla al contatto.

Commenti

    Tags:
    whatsapp a pagamentowhatsappbufalewhatsapp novità.

    in vetrina
    Laura Torrisi di nuovo single con il rallysta Luca Betti è finita. E Inzaghi... I GOSSIP

    Laura Torrisi di nuovo single con il rallysta Luca Betti è finita. E Inzaghi... I GOSSIP

    Advertisement
    Advertisement
    i più visti
    in evidenza
    "No al Grande Fratello Vip 3" Rifiuto eccellente. News cast

    Spettacoli

    "No al Grande Fratello Vip 3"
    Rifiuto eccellente. News cast

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Abarth 124 Spider Turismo, la storia continua

    Abarth 124 Spider Turismo, la storia continua

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.