A- A+
Inbound Marketing
Come le recensioni online influenzano gli acquisti
Minigonna a trapezio - Topshop (Stylight)

Con l'avvento del Web 2.0 molte abitudini degli utenti sono cambiate. Adesso siamo sempre connessi con lo smartphone in qualsiasi luogo ci troviamo, e l'informazione ha un ruolo sempre più dominante nei processi di acquisto. Restringiamo il campo alle attività di vendita. Se in passato ci si recava in negozio per l'acquisto di un prodotto e il parere determinante era quello del commesso, al più si procedeva a fare un confronto tra rivenditori, oggi il sistema è diametralmente cambiato.

 

Oggi quando l'utente deve fare un acquisto, dal più oneroso al più economico, la prima cosa che fa è dare un'occhiata alla rete. Cosa si dice di quel prodotto? Cosa dicono gli utenti dell'azienda? Quale esperienza d'acquisto si è avuta? Quali problemi sono emersi con il prodotto dopo un po' di tempo dall'uso? Queste potrebbero essere le primissime domande che emergono all'insorgere dell'esigenza di acquisto.

 

Questo modo di operare dell'utente ha portato anche le aziende a tenere molto più in conto di quelle che sono le opinioni sui prodotti degli utenti, e a controllare costantemente ogni recensione, commento e opinione scritta online. In rete sono infatti nati veri e propri siti di opinioni prodotti che le aziende analizzano, sia manualmente, sia con software di sentiment analysis, per comprendere come gli utenti valutino i loro prodotti e carpire informazioni utili per orientare poi meglio la loro offerta.

 

Blog, Social, forum ed in genere i siti di opinioni prodotti sono gli ambienti dove il dialogo tra utenti si sviluppa maggiormente, ma non dimentichiamo anche i siti e-commerce di produttori che sono sempre più aperti ad accogliere opinioni degli utenti. Tutti questi sono gli strumenti a servizio del consumatore che gli permettono di farsi una opinione generale, alle volte molto puntuale sugli acquisti. In molte ricerche spesso si rimarca il ruolo determinante che le opinioni di influencer, ma anche semplici comuni utenti, hanno sul comportamento di acquisto. Una recente indagine di Social Sprout, ad esempio, ha messo in luce che la gestione dei canali Social aziendali ricopre un ruolo importante nel farsi un'opinione positiva del brand, opinione che da li a breve si tramuterà in un possibile acquisto.

Il canale Social più gettonato è Facebook, seguito da Youtube e Twitter. Sono questi i luoghi in cui l'utente riesce a costruirsi una opinione del brand, in particolare in termini di personalità.

 

 

Tra l'altro, ci sono aspetti che devono per forza emergere da questi canali in modo che possano offrire all'utente un modo più preciso di delineare la personalità del brand e identificarsi con essa. I caratteri più apprezzati sui canali Social sono ad esempio l'onestà, l'essere amichevoli ed offrire un aiuto concreto alla necessità. Se ci pensiamo questi sono aspetti umani che associamo a persone che ci possono esser vicine nella vita, come ad esempio degli amici. È importante dunque curare l'aspetto Social per umanizzare il brand.

 

In più c'è da segnalare che le opinioni degli utenti influenzano gli acquisti dei consumatori anche presso le attività locali. BrightLocal ha scoperto con la sua indagine che le recensioni positive nel 2017 hanno rappresentato un incentivo in più per l'utente per avvicinarsi ai business locali.

A questo associamo un altro dato. È emerso che, nel contesto local, le recensioni negative, rispetto al 2016, non scoraggiano più i consumatore nel perseguire l'acquisto o la visita presso un punto vendita. Come spiegarlo? Probabilmente si è iniziata a maturare anche una voglia di sperimentazione personale, o meglio di toccare con mano la “negatività” dei servizi offerti, per magari dimostrare il contrario.

Sono ancora pochissime, invece, le persone che leggono le recensioni ma ammettono di non si sentono influenzati negli acquisti di altri utenti, parliamo di percentuali vicine al 10%.

 

 

Gli acquisti, non possiamo più negarlo, hanno un filtro. Questo filtro è l'online e non si può più prescindere dal considerare il Web un vero e proprio strumento di pre vendita, dunque va curato ogni aspetto del brand per evitare di sprofondare nel dimenticatoio a causa di un utente insoddisfatto, non correttamente ascoltato.

 

Commenti

    Tags:
    recensioni on line

    in vetrina
    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    i più visti
    in evidenza
    "Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Spettacoli

    "Dogman" candidato dell'Italia
    Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.