A- A+
Inbound Marketing
Cosa è la SEO e a come sfruttarla per promuoversi online

 

 

Il primo approfondimento verso le professioni del web marketing è dedicato alla SEO.

 

Cerchiamo di comprendere meglio le caratteristiche della professione con una serie di domande e risposte.

 

Cosa è la SEO?

La SEO, acronimo di Search Engine Optimization (ottimizzazione per i motori di ricerca) è la professione facente parte del ramo più ampio del Web Marketing, che si occupi di migliorare la visibilità di un sito nei motori di ricerca.

Quando effettuiamo una ricerca su Google, lanciando una "query", termine che indica una ricerca lanciata dall'utente, il motore ci restituisce una serie di risultati (solitamente, ma non sempre, listati di 10 risultati per pagina) ordinati dal motore in funzione di una serie fattori che ne determinano la loro rilevanza per l'utente.

 

Cosa fa il professionista SEO?

Il professionista SEO può lavorare internamente ed esternamente al sito web per migliorare l'ordinamento con cui una pagina web apparirà nei risultati di ricerca.

Può lavorare in maniera autonoma o all'interno di una agenzia SEO internamente più strutturata.

 

Come funziona un motore di ricerca?

L'argomento è molto complesso ma, in questa sede, possiamo sintetizzarlo come segue. Immagina un motore di ricerca, come Google, come un gigantesco database di miliardi e miliardi di pagine web. Google dispone di diversi software dedicati alla scansione, smistamento, indicizzazione e posizionamento dei vari file e pagine web disponibili nel web.

Possiamo distinguere almeno 4 fasi:

 

1. Crawling: il crawler software dedicato alla scansione delle pagine web, o meglio le URL (acronimo di uniform resource locator), secondo una logica di priorità di ciascuna di esse, acquisisce la risorsa (ad esempio la pagina web) e la scarica dal server.

 

2. Parsing: il parser si occupa di analizzare e smistare le risorse in base al formato, ad esempio smistare il testo (parole) da link. Parole e termini vengono inviati alla fase successiva di indicizzazione mentre i link verranno inviati al link graph, che è la struttura di interconnessione tra le pagine web, all’interno del quale viene calcolato il noto PageRank . Ogni pagina web infatti è connessa alle altre mediante i link e i link sono l'elemento vitale di un motore di ricerca per scoprire nel modo più veloce possibile nuove pagine web.

 

3. Indexing: l'indexer si occupa di creare un indice che contiene associazioni di parole e frasi che compaiono in documenti.

 

4. Ranking: l'ultima fase è quella che è, direttamente influenzata dall'attività SEO. In questa fase infatti il motore sceglie quali documenti, tra quelli indicizzati, selezionare e restituire, dopo aver compreso la query (ricerca) dell'utente e restituisce il listato di risultati che noi tutti vediamo su Google.

Prima di farlo però, attribuisce i cosiddetti "segnali di ranking" che servono appunto ad ordinare i risultati che ci vengono restituiti.

Questo processo, che potrebbe sembrare lunghissimo, avviene nel giro di mezzo secondo o poco più.

Se ti interessa capire meglio come funziona un motore di ricerca, ti consiglio la visione di questo video realizzato dagli stessi ingegneri di Google (nb. il video è in inglese).

Come lavora il professionista SEO?

Il SEO lavora appunta nella fase di ottimizzazione della risorsa per migliorare i fattori di posizionamento attribuiti ad una risorsa, o pagina web.

I fattori di posizionamento sono tantissimi e solitamente vengono distinti in due tipologie:

- fattori on site

- fattori off site.

 

Tra i fattori on site troviamo:

 

1. Lo studio del target e la scelta delle parole chiave di riferimento con cui vogliamo che gli utenti giungano sul nostro sito.

 

2.  La progettazione di una struttura gerarchica di navigazione del sito ottimale a "silos" e che permetta a tutte le pagine del sito di essere accuratamente interlinkate tra loro, dalla homepage, alle pagine di categoria, fino alla pagine prodotto o landing page. Struttura e menu di navigazione devono favorire l'inserimento la presenza di contenuti testuali, perché il testo a cui un motore di ricerca sarà interessato ed è il contenuto testuale quello che sarà utile ai SEO per incrementare la visibilità delle pagine web.

 

3. L'ottimizzazione dei meta tag. I meta tag sono quei tag html visibili solo dal bot (il software del motore di ricerca che scandaglia le pagine web) e non all'utente e sono quelli che spesso il SEO ottimizza per valorizzare la pertinenza della pagina web per determinate parole chiave di ricerca.

Tra questi ci sono il tag title, il meta tag description e il meta robots, utile se ad esempio vogliamo inibire l'accesso al bot del motore di ricerca a determinate pagine.

 

4. La scrittura dei contenuti. I contenuti nella SEO oggi valgono per almeno il 40% di tutta l'attività. Grazie ai contenuti di una pagina web il motore di ricerca è in grado di determinate quali sono le "expert pages" per una parola chiave ed attribuirne rilevanza.

Le pagine web devono quindi essere ricche di testo, scritto per gli utenti ma pensato anche in funzione delle ricerche degli utenti e ottimizzato con formattazioni stilistiche (paragrafi, liste puntate o numerate, intestazioni, ecc.).

 

5. Aspetti più prettamente tecnici. Tra questi troviamo ad esempio l'ottimizzazione della velocità del sito o la gestione di pagine duplicate.

 

I fattori off- site sono invece quelli che riguardano le attività esterne al sito che la figura del SEO ottimizza al fine di aumentare la popolarità dello stesso sito. Ricadono in queste attività tutte quelle mirate a favorire l'acquisizione di link al sito, perché, come abbiamo visto, i link servono sì a scoprire nuove pagine web ma anche a determinarne il posizionamento delle pagine.

 

Il link è infatti un voto editoriale. Se una pagina web linka il mio sito, lo fa per una ragione specifica: trova interessante e/o utile quella pagina web.

Ovviamente il motore di ricerca negli anni ha imparato anche a lavorare dal punto di vista qualitativo dei link. Conta infatti più ricevere un link da un sito autorevole e che tratta della stessa tematica del sito linkato, anziché riceverne uno da un sito poco autorevole e che parla di argomenti differenti (ad esempio un sito di cucina che viene linkato da un sito di pneumatici).

 

Perché le aziende hanno bisogno del professionista SEO?

Non dovrebbe essere difficile capirlo. Il mercato è ormai quasi tutto digital e il 98% degli utenti italiani utilizza Google come fonte principale di ricerca, sia di informazioni, sia di prodotti, servizi ed aziende da cui acquistare.

Essere nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google, o meglio, nei primi 3 risultati di ricerca, per parole chiave di tipo commerciale (quelle cioè che definiscono la volontà di acquisto di prodotti e servizi) è determinante per il fatturato di moltissime aziende, sia che lavorino soltanto online, sia per quelle dotate di presenza off line e online.

Data l'evoluzione del mercato sempre più in ottica digital, investire nella SEO (o posizionamento organico) è diventato imprescindibile per molte aziende, di qualsiasi dimensione. La competizione infatti oggi si gioca soprattutto sui contenuti. Non è più sufficiente avere un sito web ottimizzato internamente; la differenza la fa la qualità e quantità di contenuti prodotti che devono essere in grado di attrarre traffico dai motori di ricerca.

La competizione quindi oggi si gioca tutta sulla capacità di costruire piani editoriali di contenuti in grado di intercettare utenti da fidelizzare sul sito.

Questa competizione, porterà le aziende ad investire sempre più nella SEO.

 

Quanto guadagna il professionista SEO?

Gli stipendi sono variabili in funzione dell'occupazione all'interno di un'azienda, o se la professione viene svolta come freelance, o presso una web agency specializzata.

Lo stipendio medio può variare dai 35K ai 60K annui a seconda di molteplici fattori.

 

Come si diventa professionisti della SEO?

Bisogna innanzitutto studiare molto. Ci sono diversi corsi di formazione e testi specialisti che possono rappresentare un buon punto di partenza per approfondire la materia. In seguito però serve sperimentare; la sperimentazione, magari su un proprio sito web o progetto editoriale, è il miglior modo per imparare. Ti consiglio la lettura di questo mio articolo che  spiega meglio come diventare SEO.

 

A presto per nuovi approfondimenti sulle professioni Digital.

Commenti

    Tags:
    seoweb marketing

    in vetrina
    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    i più visti
    in evidenza
    "Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Spettacoli

    "Dogman" candidato dell'Italia
    Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.