A- A+
Inbound Marketing
Infografiche. Creare immagini che parlano più di mille parole

Oggi siamo tutti produttori e diffusori di contenuti. Tutti noi possiamo avere un blog personale e un account sui vari social network, dai quali veicolare contenuti come immagini, testi e articoli.

C'è solo un problema però: il singolo utente, bombardato giornalmente da una miriade di informazioni, ha sempre meno tempo a disposizione per fruirle tutte.

 

In questo caso ci vengono in aiuto le infografiche, termine derivante dall'unione di information e graphics, sta proprio ad indicare quella tipologia di contenuto in grado di trasmettere all'utente una sintesi delle informazioni più rilevanti in un formato più immediato da fruire e comprendere.

 

Le infografiche sono strumenti formidabili per comunicare principalmente dati in formato numerico, testuale e con l'ausilio di grafici (a torta o barre) ed eventualmente di vignette.

La loro origine deriva dalla data visualization.

 

La Data Visualization fonde la statistica e la comunicazione grafica e rappresenta una forma moderna di comunicazione visuale.

In parole semplici, ci troviamo di fronte a rappresentazioni visuali di informazioni, prevalentemente numeriche, estratte da ricerche effettuate e arricchite da grafici e tabelle che aiutano il lettore ad analizzare e a ragionare sul significato dei dati e delle evidenze che emergono.

Mediante la data visualization, dati e informazioni complessi e disponibili in modo grezzo, diventano più accessibili e comprensibili a tutti gli utenti. Solitamente, l’obiettivo di chi crea contenuti di data visualization è quello di far comprendere all’utente determinati paragoni e far emergere principi di casualità raffrontando dati differenti; mentre l’utente è impegnato in questo processo di elaborazione mentale, i grafici lo seguono durante tutto il percorso, facilitandogli la comprensione nonché la fruizione di tutto il contenuto.

Le infografiche dunque, a loro volta derivano direttamente dal mondo della Data Visualization, della quale ne rappresentano la forma più recente. Si tratta di immagini con dati statistici e grafici a supporto della lettura e comprensione dei dati, per facilitare la lettura delle informazioni o dei fenomeni illustrati.

Inizialmente erano pubblicate nei blog e siti di informazione in lingua inglese per sintetizzare evidenze empiriche emerse da studi settoriali. Sono presto diventate un prodotto di successo grazie all’apprezzamento che riscuotevano negli utenti che potevano, per mezzo di una infografica, assimilare molti concetti senza dover essere costretti a leggere interi report di centinaia di pagine per comprendere uno studio.

Caratteristica distintiva dell’infografica è proprio quella di essere un contenuto facilmente fruibile e condivisibile nei social network; essendo spesso – ma non sempre – rappresentata da un file di immagine, può essere realizzata e caricata direttamente sui social, oppure caricata sul server del proprio sito web e condivisa in un articolo del blog. Se la pagina web all’interno della quale è caricata l’infografica dispone dei pulsanti di condivisione nei social e l’infografica risulta essere utile e apprezzata dai lettori, sarà anche probabile notare una spontanea condivisione della stessa nei principali social che, in alcuni casi, potrebbe portare allo sviluppo di inaspettate dinamiche di diffusione virale.

 

In poco tempo dunque, quello che poteva essere considerato come un fenomeno momentaneo, si è invece trasformato in una delle più efficaci strategie di marketing online.

 

Perché le infografiche sono così efficaci?

 

Potremmo motivare il suo successo in questo modo.

 

  • facile memorizzazione, in quanto il 90% delle informazioni che l’uomo riesce a ricordare sono visuali;

 

  • l’indubbia natura virale dello strumento;

 

  • l’immediatezza del processo di condivisione agevolato anche dalla semplicità di lettura delle informazioni;

 

  • brand awarness naturale e non forzata in alcun modo;

 

  • aumento del traffico al sito.

 

 

Tipologie di infografiche

 

Quando parliamo di infografiche non dobbiamo però limitare la nostra creatività e realizzare prodotti che siano delle immagini con statistiche e grafici. Esistono infatti differenti tipologie di infografiche.

 

INFOGRAFICA STATICA

È la tipologia più classica e conosciuta, nonché la prima forma di infografica e il suo formato è un file di immagine.

In rete si possono trovare numerosissimi esempi di questa tipologia di infografica e per qualsiasi settore.

 

I campi di applicazione sono svariati.

Possono essere realizzate per descrivere fenomeni legati all'innovazione, come ad esempio "l'Internet delle cose" con l'infografica di Osservatori.net,  o anche per descrivere la situazione politica, economica e sociale di un popolo, come l'infografica sul Medio oriente dopo la primavera araba, realizzata da Ispionline.

Possono raccontare l'evoluzione di un fenomeno, come la tecnologia nelle scuole o anche cercare di spiegare le motivazioni dietro al successo di un segmento di mercato in Italia, come quello delle slot machine, con l'infografica realizzata da Giochi di Slot.

 

 

INFOGRAFICA ANIMATA

Utilizzata solitamente per mostrare in tempo reale lo svolgimento di determinati processi o numeri in scorrimento, può essere realizzata con tecnologia Flash e poi salvata su un file immagine .gif, oppure sviluppata con codice nativo in htlm e css e quindi rappresentare una vera e propria pagina web.

 

INFOGRAFICA IN PARALLAX SCROLLING

È una infografica interattiva nella quale l’utente può interagire direttamente con i dati presenti in essa, anziché fruirli passivamente come avviene per quelle statiche. Questa dinamica può avvenire tramite click sui link, hover sulle immagini e attraverso le azioni di scrolling del mouse.

Tutti questi comportamenti innescano la creazione di nuove informazioni generate dinamicamente con l’interazione.

Viene sviluppata con tecnologia htlml, css e jquery per le animazioni.

 

VIDEO-INFOGRAFICA

Solitamente hanno un impatto e un successo maggiore rispetto alle infografiche statiche perché l’utente, dopo aver premuto il tasto play, viene a conoscenza di statistiche e informazioni il cui apprendimento è facilitato grazie alla brevità del video ma anche grazie all’accuratezza grafica e alle musiche o agli effetti sonori presenti. A un maggior grado di coinvolgimento dell’utente bisogna però considerare un costo di sviluppo nettamente più alto per via del montaggio video e sonoro.

 

Concludendo, l'infografica è quello strumento in grado oggi di comunicare meglio di mille parole, molto apprezzate da utenti e lettori con sempre meno tempo a disposizione e sono certo che sarà un contenuto che resisterà alle mode del web ancora per molto tempo.

Commenti

    Tags:
    infograficheinfografica

    in vetrina
    Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì. FOTO

    Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì. FOTO

    i più visti
    in evidenza
    Carlo e il party per i 70 anni Diamanti 'prestati' per Meghan

    ROYAL FAMILY

    Carlo e il party per i 70 anni
    Diamanti 'prestati' per Meghan

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.