A- A+
L'Italia s'è destRa
M5s con Berlusconi contro la magistratura: come si cambia per non morire

Il m5s schierato dalla stessa parte di Silvio Berlusconi in difesa di Matteo Salvini contro la magistratura.

Se qualcuno avesse osato soltanto ipotizzare uno scenario simile prima del 4 marzo sarebbe stato preso per folle. E invece fra i tanti "corti circuiti politici" di questa strampalata estate 2018 abbiamo anche assistito a questo.

Già, quello stesso m5s che ha costruito gran parte della sua fortuna politica sull'appoggio incondizionato alla magistratura nei procedimenti giudiziari contro Silvio Berlusconi

Chi non comprende cosa significhi questo capovolgimento epocale nella storia del Movimento 5 Stelle non si ricorda che cosa fosse (o che cosa millantasse di essere) quest'ultimo alle origini. E soprattutto non si rende conto di quale possa essere la lacerazione interiore che esso vive in questo particolare periodo storico. 

Vedere Luigi Di Maio appellarsi maldestramente a un "codice etico" per giustificare il fatto di essere sulla stessa lunghezza d'onda dell'arcinemico Berlusconi (lo "psiconano", nella dizione grillina) riguardo alla decisione dei pm di Agrigento, per chi ha conosciuto il m5s da dentro, per chi rammenta certi discorsi, certe istanze, certe prese di posizione, certi presupposti da cui tutto partiva e su cui tutto si fondava, è più assurdo e paradossale del vedere un rinoceronte spiccare il volo.

Duri e puri e tetragoni quando erano all'opposizione, è bastato che i grillini si alleassero con un politico spregiudicato e con il pelo sullo stomaco tipico dei politici di razza come Matteo Salvini per rivelare tutta la loro inconsistenza o il loro in fondo banale opportunismo. Altro che rivoluzionari! Siamo in pieno doroteismo declinato nella sua versione 2.0 del "dimaioismo". 

Dai sondaggi, per giunta, si evince che "Salvini si sta mangiando i grillini", che al momento arrancano per tenere dietro all'istrionismo istituzionale del Ministro dell'Interno, che con l'avviso di garanzia ora acquista anche un'aura di "martire" che galvanizza il suo sempre più nutrito popolo di affezionati e che, visto l'appiattimento del m5s sulle sue posizioni, ormai raccoglie sempre più grillini convertiti in leghisti. Questo, in attesa del prossimo, ennesimo mutamento di rotta. Forse il ritorno di Alessandro Di Battista dal suo grand tour sudamericano significherà un ritorno alle origini del movimento duro e puro? Tutto pur di arginare la perdita di consensi. Da "non siamo un partito, non siamo una casta, siamo cittadini punto e basta" a "come si cambia per non morire".

Tags:
m5smatteo salvinidiciottisilvio berlusconiluigi di maiocodice etico

in evidenza
Grande Fratello Vip 3 terremoto 10 in nomination: TUTTI I NOMI

Grande Fratello Vip News

Grande Fratello Vip 3 terremoto
10 in nomination: TUTTI I NOMI

i più visti
in vetrina
The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.