A- A+
La Colonna infame
Una vita da costruire

Aurelio è un giovane rappresentante di prodotti alimentari che viaggia di città in città con una grande inquietudine interiore che vorrebbe prendere forma, trasformarsi in energia creativa e costruttiva, ma rimane inglobata e inespressa. Finchè, un giorno, durante una sosta, in una stazione ferroviaria, osserva uno spicchio di mondo che lo seduce. Una realtà che a lui sembra il 'PAESE FELICE' nel quale vorrebbe vivere e da quel momento scatta qualcosa che prenderà corpo man mano che la narrazione si svolge.

Cosa accade?  ‘In Aurelio scatta l’esigenza di fuga dall’ambiente in cui è cresciuto e vive, dalla città nella quale torna quando non è in viaggio per lavoro, da un lavoro che non lo intriga’. Lo spiega ad AFFARI, Enrica De Palma, autrice del libro ‘Una vita da costruire’ (ediz. Planet Book), la quale aggiunge che ‘il protagonista vive una vita fuori da sé e la si osserva leggendo – tra le righe – quando, tornando dalle trasferte, incontra i suoi familiari che lo definiscono ‘quello che è sempre fuori’.

L’inquietudine latente - ad un certo punto della narrazione - prende forma e si misura con il senso di inferiorità provato con Diana, colta e affermata archeologa, della quale si innamora perdutamente. Ricambiato. Con l’inadeguatezza alla scrittura (è diplomato in ragioneria) verso la quale dimostra una inaspettata propensione. Con l’incertezza delle proprie origini. Rimasto orfano di madre, è stato cresciuto da un padre, Francesco, uomo semplice, solido, di poche parole, capace di grandi sentimenti ma parco di slanci emotivi. Insomma, quando Aurelio riesce a dare concretezza a tutte queste situazioni, ad incanalare nella giusta direzione l’energia ribollente a lungo sopita e a darsi le risposte per molto tempo attese, accade che la vita gli riserva una prova difficile…  

La scrittura di Enrica De Palma, novant’anni l’1 giugno scorso, è come un bicchiere d’acqua che si beve d’un sorso. È scorrevole, lineare, elegante, per nulla esagerata. Gli ambienti, i personaggi, le situazioni narrati – per la proprietà descrittiva e la ricchezza dei particolari contenuti - sembrano reali. ‘In realtà - sottolinea l’autrice - sono stralci di vita vissuta che trasferisco  nei miei libri dopo averli circostanziati in base alla trama raccontata’.

(segreteria@mariellacolonna.com)

 

de palma2
 

Enrica De Palma (nella foto), è pugliese di Bari, vive a Roma dove ha diretto l’Archivio di Stato. Autrice di saggi e articoli, è Commendatore al Merito della Repubblica ed ha ricevuto la medaglia di Benemerito della Cultura.

Raggiunta l’età della pensione, ha voltato pagina e si è dedicata alla narrativa. Ha scritto diversi romanzi, ne ha pubblicati due: “Voci in una stanzanel 2015, vincitore del premio nazionale “La penna perfetta” (ediz. 2016/17) per la sezione Romanzi. Nel 2017 la casa editrice Planet Book le ha pubblicato “Una vita da costruire”.  

Commenti
    Tags:
    enrica de palma

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.