A- A+
Il mondo è rotondo
Sindaco di milano: i gemelli in corsa

Sarà dunque Stefano Parisi a sfidare Giuseppe Sala nella corsa alla poltrona di sindaco di Milano. Il primo è un’ottima scelta per il centrodestra, il secondo è un’ottima scelta per il centrosinistra. I milanesi hanno di che essere soddisfatti: una volta tanto non dovranno arrovellarsi più di tanto sul candidato da votare, o l’uno o l’altro cambia ben poco. Stefano Parisi potrebbe infatti essere un’ottima scelta per il centrosinistra così come Giuseppe Sala potrebbe essere un’ottima scelta per il centrodestra Certo in campagna elettorale cercheranno entrambi di sottolineare le differenze dei loro programmi, differenze legate più ai partiti che li candidano che non alla loro formazione professionale e politica; una volta eletti, ne sono sicuro, faranno cose assai simili.

Già, io non ricordo in Italia un’elezione a sindaco di una grande città (ovviamente a suffragio universale, cioè dagli anni Novanta) con due candidati così simili, così speculari, così – diciamolo – uguali. Due gemelli. Hanno entrambi una formazione manageriale “privata”, hanno entrambi ricoperto il ruolo di direttore generale del Comune di Milano, Sala con Letizia Moratti, Parisi  con Gabriele Albertini (due sindaci di centrodestra). Certo, oggi come oggi, a favore di Sala pesa il fatto di essere stato amministratore delegato di Expo 2015: è inevitabile che parte del successo avuto dall’esposizione universale si riversi su di lui. Mentre a qualche milanese, soprattutto a qualche lumbard potrebbe non piacere il fatto che Parisi sia nato a Roma. Sala, invece, da questo punto di vista ha un pedigree di tutto rispetto, essendo nato in provincia di Monza. Dovrà in compenso guardarsi dalla parte sinistra del Pd, da Majorino, alla Balzani a Rizzo, che non lo ama. E che i candidati siano molto simili (per non dire uguali) è dato dall’incertezza di Comunione e Liberazione nel decidere con chi stare. Parte di Cl di è dichiarata favorevole a Sala, il centrodestra fa sapere che il suo capolista potrebbe essere Maurizio Lupi, da sempre legato a Cl. Peccato che Lupi sia capogruppo alla Camera del Nuovo Centrodestra e che Matteo Salvini abbia sempre detto “Mai con Alfano e con i suoi uomini”! Ma si sa che in politica cambiare idea non è considerato un difetto ma anzi una prova di lungimiranza e di acume.

Comunque entrambi i candidati, almeno sulla carta, potrebbero diventare due ottimi sindaci . La loro candidatura, in compenso, sancisce – se ancora ce ne fosse stato bisogno, la fine di qualsiasi ideologia politica che va di pari passo con l’incapacità dei partiti politici, e quindi della politica,  di formare degli statisti che abbiano sì capacità manageriali ma che si muovano in ambiti ideologici ben distinti fra loro.

Lo confesso con estrema sincerità, io non saprò per chi votare. Almeno in questo momento non lo so. Il voto più a sinistra nella mia ormai lunga carriera di elettore l’ho dato a Ciriaco De Mita nella speranza che mi “facesse fuori” il CAF (ricordate Craxi-Andreotti-Forlani?). Ovviamente fu il filosofo di Nusco ad essere “fatto fuori” dal CAF. Ma Giuseppe Sala, onestamente, pur essendo il candidato del Pd, cioè dell’ex Pci, può considerarsi più a sinistra di Ciriaco De Mita? Ne dubito.

E come me, penso che molti elettori del centrodestra avranno dei dubbi. Nelle chiacchiere fra amici, nei discorsi da bar, prima che la scelta di Berlusconi cadesse su Parisi, non erano pochi gli elettori di centrodestra a dire che avrebbero votato sicuramente per Sala; adesso, forse qualcuno di questi cambierà idea.
Certo per come la penso io, la presenza di Salvini nello schieramento di centrodestra, farà storcere il naso a non poca gente. Forza Italia è sempre stato considerato un partito moderato e ha sempre fatto leva sull’elettorato moderato che a Milano è sempre stato in maggioranza, ma considerare il leader della Lega un moderato mi sembra abbastanza difficile: anche se lo spauracchio dell’immigrazione e del terrorismo fa paura sia a destra che a sinistra mi sembra difficile che i veri moderati, cioè la maggioranza silenziosa, possa stare dalla sua parte. Sarebbe l’ennesimo miracolo di Silvio Berlusconi che, comunque, bisogno ammetterlo ha tirato fuori l’unico candidato che possa dare fastidio a Sala.

I problemi, chiunque la spunterà nella corsa a Palazzo Marino, verranno probabilmente più dall’interno che dall’esterno. La sinistra del centrosinistra scalpita, non ha gradito molto la scelta di Renzi, avallata poi dalle primarie, minaccia di fuoriuscire dal Pd di ricreare il gruppo arancione ma, come sempre, alla fine molti rientreranno nei ranghi magari in attesa di rivincite e di tempi, per loro, migliori. Ma anche nel centrodestra la situazione non è particolarmente rosea: se la Lega dovesse prendere più voti di Forza Italia, Salvini cercherebbe ovviamente di imporre i suoi diktat, le sue idee, i suoi programmi. E con gli alfaniani del Nuovo Centrodestra, cioè i “traditori” come si metterà? Adesso in campagna elettorale sarà tutto un volemose bene: l’obiettivo di tutti sarà quello di mettere il futuro di Milano davanti a tutto e tutti: nuove metropolitane, nuovi grattacieli, mano tesa ai più sfortunati, Internet per tutti, la fascia larga, i navigli scoperti e chi più ne ha più ne metta. Poi bisognerà fare i conti con la realtà, con le alleanze interne, con le risorse economiche della città.  Vedremo.
Sperando che, canticchiando come il Duca di Mantova “questo o quello per me pari sono” (il Duca parlava di donne, mi sia concesso il cambio di genere), molti elettori non decidano nel week end elettorale di andarsene in vacanza, tanto… “sono gemelli”.

 

Commenti

    Tags:
    milano-sindaco-gemelli

    in vetrina
    Grande Fratello Vip 3, Signorini svela la nuova Belen Rodriguez. Gf Vip 3 news

    Grande Fratello Vip 3, Signorini svela la nuova Belen Rodriguez. Gf Vip 3 news

    i più visti
    in evidenza
    Del Santo-GF dopo la tragedia? Ecco la risposta di Mediaset

    Grande Fratello Vip 3

    Del Santo-GF dopo la tragedia?
    Ecco la risposta di Mediaset

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

    Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.