A- A+
La nuda verità
Non mi chiede di sposarlo

Care amiche, nella vita di più o meno ogni donna prima o poi arriva quella fase in cui inizia a farsi spazio, sempre più prepotente, il desiderio recondito che il vostro “lui” con cui state ormai da diverso tempo vi porti a mangiare in un posto da sogno e ad un certo punto si metta in ginocchio con una piccola scatolina scura in mano, per farvi la fatidica proposta.
Alcune fortunate non hanno dovuto aspettare più di tanto; ma se per caso siete tra quelle per cui il momento non arriva mai, e la cosa comincia a preoccuparvi alquanto, allora è il caso di fare due oneste chiacchiere sul rapporto tra gli uomini e il matrimonio, per cercare di capire, come sempre, cosa passa davvero nella “sua” testa riguardo a questo argomento.
Innanzitutto una piccola ma doverosissima premessa; sappiate che quelle che seguiranno saranno in gran parte considerazioni che non vi piaceranno per nulla; anzi per la verità per poter parlare apertamente di questo argomento con la prospettiva di darvi davvero il punto di vista maschile questo pezzo dovrà essere obbligatoriamente, assolutamente e schifosamente maschilista; ma se volete davvero una mano, non è possibile fare diversamente. Del resto una cosa che ho sempre saputo delle donne è che preferiscono una brutta verità detta in faccia che un sorrisino di circostanza e falso come una moneta da tre euro.
Detto questo sta a voi far arrivare il messaggio o mandarmi a quel paese.
Eh già, perché la prima cosa che vale la pena ricordare, nero su bianco, è che gli uomini, almeno nei primi 35 anni di vita circa non sono propriamente “votati” all’unione per la vita; anzi, se fosse per loro attrezzerebbero una grande parete a muro e la riempirebbero di foto di “trofei di caccia”; con nome, data, specialità della casa e voto finale; praticamente un santuario con la mitica agendina dell’avvocato Roberto Covelli, storico personaggio di Christian De Sica in molti cinepanettoni.

copertina
 

In tutto questo periodo, L’esigenza di sposarsi nell’uomo è urgente più o meno quanto la voglia di marchiarsi a fuoco gli “amici di maria” con un ferro da cavallo rovente. Non so se mi spiego. L’idea, sottile e strisciante di una relazione con ambizioni di definitività arriva nel maschio, mediamente, dieci anni dopo quella del sesso opposto. Prima del suo tempo fisiologico, l’idea del matrimonio è fondamentalmente una castrazione, è vissuta come un lutto; il lutto della stessa funzione primaria di maschio; significa abbandonare l’idea della “caccia”, ovvero in  un certo senso “appendere i testicoli al chiodo”. Ma questo non perché non vi ami, intendiamoci; non ha nulla a che vedere con l’amore, nella mente maschile, ma con la mancanza, anche solo potenziale, della libertà (e se ci pensate bene un pochino la cosa vale anche per voi, solo che con quello giusto non avete, o non dovreste avere, dubbi sul fatto che il gioco valga la candela).

E in questo “gap” generazionale (dando per scontato che una donna a trent’anni circa ha l’orologio biologico che comincia a picchiare in testa come un martello pneumatico) ci si trova di fronte ad una scelta; si può forzare la mano del partner, in questo modo rischiando tutto (insomma o mi sposi o ti mollo), oppure più prudentemente si può inserire sottopelle, lentamente, l’idea del matrimonio, lasciando che il pensiero maturi. Dipende da che tipo siete voi.

Nel primo caso non c’è molto da dire; o la va o la spacca. Ma se intendete “lavorare ai fianchi”, potrebbe tornarvi utile evidenziare i lati positivi (per lui) del matrimonio, tipo agente immobiliare che porta subito gli sposini in terrazzo per non far cadere l’occhio sulla muffa del tetto. Ma quali sono gli aspetti positivi in chiave maschile del matrimonio? Vediamoli.

– Non ve lo direbbe mai ma, quando un uomo pensa ad una donna come l’ultima con cui andrà a letto, come minimo la pensa bella. Credetemi, andare a letto la sera e sapere di avere di fianco una donna desiderabile è estremamente gratificante, per qualsiasi uomo. “Che scoperta!” Direte voi. Si, nella teoria, ma nella pratica? Scommettiamo che se apriamo i cassetti della metà di voi escono pigiamoni di flanella e mutandoni bianchi coi gattini?? Quindi tenetevi! Anche a letto. Imperativo presente e futuro. Tanto oggi c’è lingerie per tutte le tasche.

– Ma bella non basta; se siete l’ultima è meglio che oltre che bella (e in ogni caso) siate anche brava tra le lenzuola. Perciò, per quanto potete, lasciate perdere inibizioni, preconcetti e lasciatevi andare. Male non fa mai.

– Guinzaglio lungo: a nessuno piace essere controllato appena si muove, nemmeno a voi. E peraltro non serve a niente; se se ne vorrà andare se ne andrà comunque. Fategli capire che il suo matrimonio non sarà una gabbia più di quanto già lui non lo immagini. Insomma fatelo stare tranquillo.

– Sebbene gli uomini di oggi siano (anche grazie alle donne) fortunatamente inclini a collaborare in casa, quello domestico è sempre un terreno insidioso per molti di loro. Quindi, se in fondo in fondo farete loro capire che fondamentalmente sarete sempre voi a “guidare la nave”, e lui avrà sempre un ruolo “da aiutante”, avrete preso punti importanti.

– And Last but not least, come sempre, non basta che voi capiate lui, anche lui deve capirvi. E, lo sapete, in questo non è proprio un mago. Perciò parlate chiaro; i musi lunghi non sono mai serviti a niente.

Buona settimana.

Vuoi saperne di più? Leggi il libro “Avere un uomo è facile, il problema è tenerselo” di Mirko Spelta

 

Scrivi all'autore

Commenti

    Tags:
    coppiaamore

    in vetrina
    Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

    Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

    i più visti
    in evidenza
    Gf Vip 3, le Donatella già in Casa Caos, la regia le riprende mentre...

    Grande Fratello Vip News

    Gf Vip 3, le Donatella già in Casa
    Caos, la regia le riprende mentre...

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot svela le nuove 508 e 3008 Plug-In Hybrid

    Peugeot svela le nuove 508 e 3008 Plug-In Hybrid

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.