A- A+
Il Palazzo delle Meraviglie. Luoghi e genti della società
Chiara Lalli l'anti-animalista

 

Chiara Lalli è un personaggio particolare; infatti fa parte di quel pantheon radical -chic giacobino che prospera da decenni in Italia e che fa dell’intolleranza alle altrui opinioni in nome della “scienza” il suo tratto distintivo.

Nel suo sito fotografie che vorrebbero essere “intelligenti” e che dovrebbero sottolineare il Lalli - pensiero ma che finiscono per banalizzarlo nel minestrone ideologico che la guida.

La Lalli è nota per il livore e il sarcasmo saccente che mette nei suoi scritti che a suo dire contengono la “verità” e pontifica un po’ su tutto, producendo l’insalata di idee che caratterizza questa nostra epoca superficiale e non dedita all’approfondimento.

Comunque questa singolare propensione ad occuparsi un po’ di tutto qualche risultato pare averlo portato visto che insegna addirittura Logica e Filosofia della scienza alla facoltà di Medicina de La Sapienza di Roma ed Epistemologia delle scienze Umane alla facoltà di Lettere di Cassino oltre a scrivere in numerosi blog, giornali, riviste e un po’ dove capita.

Dove trovi pure trovi il tempo per insegnare in due Università con tanti professori a spasso resta un mistero.

Ma qui vogliamo occuparci della veemenza con cui la Lalli perseguita gli animali sostenendone a spada tratta la sperimentazione e dando degli ignoranti retrogradi a chi invece cerca di farla ragionare.

Ad esempio qui lancia anatemi contro chi ha liberato gli animali del “Green Hill”:

 

http://www.chiaralalli.com/2013/04/contro-green-hill-libera-centinaia-di.html

 

perché la Lalli, sempre politicamente corretta quando si tratta di trattare temi alla moda come gender e il no-Trump, sugli animali proprio non vuole sentire ragioni.

Per lei sono “cose” su cui si può compiere qualsiasi esperimento in nome dell’umanità.

Un po’ la logica di certi campi di concentramento dove si sperimentavano nuove tecniche per il “bene della scienza”.

La Lalli non contenta di essersi attirata addosso l’esecrazione quasi unanime di chi ritiene che la ricerca si possa fare anche senza far soffrire esseri senzienti ha addirittura scritto un libro sull’argomento:

 

https://www.ibs.it/cavie-sperimentazione-diritti-animali-libro-gilberto-corbellini-chiara-lalli/e/9788815264145

 

Il titolo è furbettino come spesso fa nei suoi articoli quando teme le reazioni avverse: “Cavie? Sperimentazione e diritti degli animali”.

In realtà si tratta di un panegirico della sperimentazione animale senza neppure il coraggio di scriverlo apertamente nel titolo.

Qui altri post pro sperimentazione:

 

http://www.chiaralalli.com/2016/10/possiamo-rinunciare-alla.html

http://www.chiaralalli.com/2016/09/per-favore-lasciate-che-gli-animali.html

 

Che dire?

La scienza è un bene assolutamente importante e primario per l’intera umanità ma si potrebbe fare anche in maniera etica e soprattutto con persone meno livorose.

 

Commenti

    Tags:
    chiara lalli; sperimentazione animale

    in vetrina
    Fabrizio Corona e Zoe Cristofoli addio: non fu colpa di Belen. Il gossip

    Fabrizio Corona e Zoe Cristofoli addio: non fu colpa di Belen. Il gossip

    i più visti
    in evidenza
    "Mio figlio si è tolto la vita Vorrei il GF Vip come terapia"

    LORY DEL SANTO CHOC

    "Mio figlio si è tolto la vita
    Vorrei il GF Vip come terapia"

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fiat 500L S-Design, dedicata a un pubblico giovane e metropolitano

    Fiat 500L S-Design, dedicata a un pubblico giovane e metropolitano

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.