A- A+
Prima serata
Ascolti tv, le trasmissioni sulla salute sono… in salute
Vira Carbone (Instagram)

I dati pubblicati sono a cura di Anthony Cardamone, responsabile ricerche del colosso pubblicitario Omnicom Media Group.

Una delle funzioni della tv pubblica è quella di informare la popolazione sui temi inerenti la salute, sulle novità in campo medico e sulle verità scientifiche di alcuni temi scottanti. Di certo la Rai ha da sempre assolto egregiamente a questo ruolo, con i palinsesti di Viale Mazzini tradizionalmente ricchi di trasmissioni dedicate alla salute e al benessere. Attualmente, sono quattro i programmi della tv di Stato a proseguire questo filone, eredi degli storici “Check-up” ed “Elisir”, antesignani di questo genere televisivo. Il campione di ascolti in questo ambito è senza dubbi “Buongiorno Benessere”, condotto da Vira Carbone su Rai 1: in una fascia complicata come quella del sabato mattina, la trasmissione ha registrato tra settembre e ottobre una media del 13.4% di share, grazie ai più di 800.000 telespettatori abituali. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il programma ha praticamente confermato i propri numeri, con l’audience in leggero aumento dello 0.2% e la share in leggero calo dello 0.1%. È seguito prevalentemente dalle donne (che corrispondono al 71% del pubblico) e, come ovvio, da un pubblico maturo: il 64% ha più di 65 anni, il 79% più di 55. La trasmissione di Vira Carbone è più affine alle aree del Centro e del Sud, e le regioni con i risultati migliori sono Umbria (share 18%), Marche (share 17%), Puglia e Sardegna (17%). Le regioni meno affini sono Lombardia (10%) e Piemonte (13%).

Dopo aver analizzato il programma con i dati di share più alti, passiamo a quello con l’audience maggiore: “TG2 – Medicina 33”. Il programma di Stefano Marroni curato da Laura Berti, in onda dal lunedì al giovedì alle 13.50, ha ottenuto nel bimestre settembre-ottobre una media di poco più di un milione di telespettatori, assicurandosi una share del 6.8%. Rispetto allo scorso anno i dati sono in leggero calo (dell’1.8% la share, del 4.7% l’audience), ma i numeri sono ancora molto positivi. Il profilo dei telespettatori è simile a quello precedente per sesso (il 63% del pubblico è formato da donne) ed età (il 56% ha più di 65 anni, il 79% più di 55) ma, a differenza di “Buongiorno Benessere”, le regioni più affini sono quelle del Centro-Nord: Veneto (9%), Piemonte ed Emilia Romagna (8%) sono quelle con share maggiore, Campania (4%), Calabria (5%), e Sicilia (6%) quelle con meno seguito.

michele mirabellaMichele Mirabella
 

Visti il programma con più share e quello con più audience, passiamo a quello con una crescita maggiore: “Tutta Salute” di Rai 3. La trasmissione condotta in questa stagione da Pier Luigi Spada, Carlotta Mantovan e dal volto storico di “Elisir” Michele Mirabella, tra settembre e ottobre ha raggiunto una media del 6.5% di share grazie a più di 350.000 telespettatori, davvero non male considerato l’orario di messa in onda (10.45). Quello che sorprende davvero, però, è il confronto con il periodo omologo dello scorso anno: la share è cresciuta dell’ 1.8%, l’audience addirittura del 49.8%. Numeri davvero notevoli. Anche in questo caso il profilo è simile: è seguito prevalentemente dalle donne (65%) e da un pubblico maturo (il 65% ha più di 65 anni, l’83% più di 55). Le regioni più affini sono Friuli, Veneto e Liguria (8%). Meno affini Campania, Calabria, Sicilia, Puglia e Basilicata ( circa 5%).

gerardo damicoGerardo D'Amico
 

Chiude il cerchio delle trasmissioni Rai sulla medicina “#Basta la Salute”, rubrica a cura di Gerardo D’Amico per Rainews24. Essendo un canale all-news i numeri sono ovviamente diversi rispetto ai ‘cugini’ delle altre reti, ma sono di tutto rispetto: 3.6% la share media grazie a più di 50.000 spettatori abituali nelle varie repliche della rubrica. Il pubblico è sostanzialmente bilanciato tra uomini e donne (51% uomini, 49% donne) con prevalenza di un pubblico maturo (l’81% ha più di 45 anni, il 47% è over 65).

Una menzione merita anche il nuovo programma di La7, “Belli dentro belli fuori”, ideato da Gianluca Mech e condotto da Roberta Capua. Iniziato a ottobre di quest’anno, ha toccato una media dell’1.4% di share grazie a circa 145.000 telespettatori il sabato alle 12.00. È seguito il leggera prevalenza dalle donne (56%) e da un pubblico maturo: il 61% ha più di 65 anni, l’80% più di 55. Le regioni più affini sono Abruzzo, Molise e Lazio (circa 2%). Nelle aree del Sud la trasmissione stenta a raggiungere l’1% di share.

Commenti
    Tags:
    ascolti tvascolti tv auditelauditeldati auditelvira carbonegerardo d'amicomichele mirabella
    in evidenza
    Italia Viva, l'ironia del web "Sembra la pubblicità del Vagisil"

    Politica

    Italia Viva, l'ironia del web
    "Sembra la pubblicità del Vagisil"

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Al Salone Auto e Moto d’epoca 2019, Peugeot festeggia i 50 anni della 304

    Al Salone Auto e Moto d’epoca 2019, Peugeot festeggia i 50 anni della 304


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.