A- A+
Prima serata
Roberta de Matthaeis l’ultima stella della ‘food television’
Da Instagram

Farsi largo nella selva dei programmi dedicati alla cucina presenti su tutte le reti non è facile. Come non è facile per l’analista di televisione cercare di cogliere il cosiddetto ”segnale debole” che, in qualche modo, distingue un’esperienza televisiva da un'altra.

Obiettivamente, c’è un’inflazione di titoli su questo tema. Si pensi, ad esempio, a quello attualmente più influente di tutti, “MasterChef Italia” di Sky; o al capostipite italiano del genere, “La Prova del Cuoco” su Rai Uno, programma che ha visto alla sua conduzione due figure iconiche come Antonella Clerici e Elisa Isoardi. Per non tralasciare, poi, trasmissioni ora non più in onda ma che hanno lasciato il segno nel settore, come “I Menù di Benedetta”, condotto dalla più giovane delle sorelle Parodi su La7.   

 

Indubbiamente, questa esplosione dei cooking show in tv ha motivazioni economiche, sociali e psicanalitiche.

 

Economiche perché, per nostra fortuna, il food è sempre stato uno dei fattori di maggiore traino dell’ economia nazionale e, come affermato durante l’ultima assemblea di Federalimentare dal Presidente Luigi Scordamaglia, il settore garantisce attualmente circa l’8% del Pil nazionale.

Economiche anche perché l’Expo, puntando forte su questo tema con un investimento di più di 2.2 miliardi di euro, ha messo al centro dell’agenda politica la questione del cibo italiano; un forte impulso che ha avuto ricadute molto importanti e i cui effetti si vedono ancora a 3 anni di distanza dall’evento.

Le motivazioni sociali, invece, vanno ricercate nell’attuale era digitale dominata dai social, in cui il cibo assume necessariamente un valore di aggregazione e di convivialità ma, soprattutto, di condivisione.

Roberta de Matthaeis apeDa Instagram
 

Infine, azzardiamo  anche  motivazioni psicanalitiche perché  in una fase di crisi dei valori e di de-strutturazione degli schemi classici degli stili di vita come questa, la funzione compensatoria del cibo (certificata da tutte le civiltà) funge ancora da punto di riferimento e collante sociale.

 

In questo scenario, La7 (diretta da Andrea Salerno) ha ideato un format dal titolo “Gustibus”, in onda la domenica mattina dalle 10.50. Inizialmente condotto dall’ex Miss Italia Giulia Arena, il testimone è attualmente passato all’emergente Roberta De Matthaeis,  giovane foggiana entrata nella scuderia di Cairo dopo le esperienze in reti locali di peso  come TeleNorba.

 

La scommessa format sta nell’ interpretare il cibo come veicolo culturale, canale di comunicazione  territori. In ogni puntata la conduttrice introduce l’argomento di giornata e, in genere, si parte da una regione specifica, come ad esempio la  Sardegna. Uno chef rinomato, preferibilmente Stella Michelin del luogo prescelto, declina culinariamente e non solo  le peculiarità  regione, e le sue peculiarità fungono da leitmotiv del racconto.

 

Nella puntata dedicata alla  Sardegna – particolarmente riuscita -  il format ha potuto contare su un fuoriclasse come Stefano Deidda, ultimo di una dinastia di chef sardi che, col suo ristorante Dal Corsaro di Cagliari, è stato in grado di conquistare una Stella Michelin a cinquant’anni di distanza dal nonno Filippo.

Seguono inserti veloci e ben curati sui prodotti locali tipici e le prime indicazioni su come devono essere cucinati, gli accorgimenti da seguire e i consigli pratici. Il percorso riprende – fra un servizio e l'altro –  con lo chef che si misura con altre ricette, distribuendo le proprie scelte fra i prodotti delle mille province e i possibili abbinamenti.

 

In alcuni casi, la produzione dà – giustamente – molto spazio alle aziende locali, spesso ambasciatrici del “made in” nel Mondo che, con il loro lavoro, contribuiscono a creare la reputazione internazionale dei nostri cibi. Un modo intelligente per dare impulso alla Pmi e al suo contributo al nostro Pil, non sempre adeguatamente valorizzato.

 

isoardi
 

La parte finale del programma è invece dedicata alle notizie e agli eventi che animano il nostro paese e la sensazione è che l’Italia sia disseminata di un brulichio di iniziative lodevoli, ma che manchi però un disegno politico unificante che valorizzi tanta vivacità.

 

La conduttrice è competente e garbata, con una voce gradevole che si introduce nelle case combinando bene gli ingredienti – è proprio il caso di dire – della puntata, in una fascia oraria in cui potrebbe sembrare che molti guardino la tv solo distrattamente, ma, invece, ascoltano e registrano con attenzione. Roberta De Matthaeis interagisce senza invadenza con gli ospiti e tira fuori dagli esperti le notizie essenziali. Insomma, una nuova stella del food incomincia a farsi strada. Che sia nata l’anti Elisa Isoardi?

 

 

GUSTIBUS, IL PROGRAMMA DI CUCINA CHE PIACE ANCHE AGLI UOMINI

 

Il programma di La7 dedicato alla cucina e ai prodotti del settore agroalimentare e vinicolo, condotto da Roberta De Matthaeis, in questa stagione televisiva (dal 15 ottobre) ottiene un’audience media di 139.400 spettatori e l’1,5% di share nella mattinata di domenica. (+20% vs stagione precedente, +0,4 punti percentuali di share). Non uno share altissimo, quindi, ma che tende a crescere.

La trasmissione è seguita maggiormente dagli uomini (53%); gli spettatori si collocano per il 76% nella fascia d’età over 55 anni; sugli individui che hanno già compiuto 65 anni ottiene in media il 2,4% di share.

Le regioni del Nord Est e del Centro Italia sono quelle in cui il programma ottiene i migliori risultati: in Triveneto la share media supera il 2,3%; in Toscana, Emilia e Lazio si assesta sul 2%. Sicilia, Campania, Calabria e Puglia sono i territori meno affini, dove la share è inferiore all’1%.

Il 50% del pubblico ha titolo di studio medio alto, ricalcando il profilo della rete; sui target ad alta scolarità (50% almeno diplomati, 12% laureati) la trasmissione supera in media il 2% di share. Lo rivela l’analisi a cura di Anthony Cardamone, a capo del dipartimento ricerche di Omnicom Media Group, in collaborazione con l’agenzia Klaus Davi & Company.

 

 

the voice of italy 2018 Maryam Tancredi Andrea Butturini Costantino della Gherardesca Beatrice Pezzini Asia SagripantiThe Voice of Italy 2018 - Maryam Tancredi, Andrea Butturini,
Costantino della Gherardesca, Beatrice Pezzini, Asia Sagripanti

 

SPIGOLATURE

 

Il prime time lo vince Pif con la serie TV “La mafia uccide solo d'estate – Capitolo 2”: i nuovi episodi, trasmessi sulla rete diretta da Angelo Teodoli, Rai Uno, sono stati seguiti in media da 3,7 milioni di spettatori con circa il 17% di share.

 

Grande attenzione alle vicissitudini politiche, con La7 (diretta da Andrea Salerno) che si è aggiudicata nuovamente gli ascolti più alti per l’approfondimento politico del giovedì sera. “Piazza Pulita”, condotta da Corrado Formigli, ha  totalizzato oltre 1,2 milioni di telespettatori e il 7% di share.

 

Buoni gli ascolti per la finale di “The Voice of Italy” su Rai Due, rete presieduta da Andrea Fabiano: l’atto finale del talent è stato seguito da 1,7 milioni di spettatori, segnando il 10% di share media. 

Nonostante una buona partenza, però, il programma ha fatto registrare un calo di 0,8 punti percentuali di share e circa l’8% di spettatori in meno rispetto all’ultima edizione del 2016.

Tags:
roberta de matthaeiselisa isoardithe voice of italy

in vetrina
The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

i più visti
in evidenza
Grande Fratello Vip 3 terremoto 10 in nomination: TUTTI I NOMI

Grande Fratello Vip News

Grande Fratello Vip 3 terremoto
10 in nomination: TUTTI I NOMI

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.