A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Ristrutturare casa: le indicazioni necessarie per salvaguardare il portafogli

Ristrutturare casa è un’operazione che desta sempre diverse preoccupazioni. Sebbene a parecchie persone piacerebbe intervenire per apportare modifiche o miglioramenti alla propria abitazione, moltissimi, scoraggiati,rinunciano ancor prima di iniziare. A parte il pensiero di imbarcarsi in un’impresa titanica, con i disagi che ne conseguono (trasloco momentaneo, polvere, rumore, operai, ecc..,) e senza avere certezze sul risultato finale, ciò che spaventa di più sono gli imprevisti costantemente in agguato el’incertezza riguardante i costi da sostenere ed i tempi d’intervento.

 

Non è inusuale sentire racconti di amici e conoscenti che ristrutturandohanno speso molto più di quanto inizialmente preventivato e sono stati in ballo con i lavori per un’eternità, per cui è ovvio che i timori prendano il sopravvento.

 

Niente paura: la ristrutturazione di casa è un’opportunità per migliorare la propria vita e non deve essere un’esperienza traumatica. Per questa ragione, con questo articolo, vogliamo fornirvi qualche consiglio utile per riuscire a ridurre quanto più possibile spese ed imprevisti, perché ristrutturare non solo è possibile, ma in molti casi oggi conviene davvero!

 

Affidarsi ad un architetto competente e di fiducia

In realtà il primo consiglio che vogliamo darvi, si riflette poi anche su quelli successivi. Scegliete un bravo architetto, possibilmente che eserciti nella vostra zona di residenza e che goda a pieno della vostra fiduciae affidatevi a lui.

 

Una volta effettuato un sopralluogo dell’immobile che desiderate ristrutturare, ascoltate le vostre esigenze e i vostri desiderata, nel giro di poco tempo sarà in grado di sottoporvi una o più soluzioni architettoniche,indirizzandovi sin dal principio verso le scelte più consone.

 

Dopo aver preso assieme a voi tutte le decisioni del caso, vi accompagnerà nella scelta di materiali, dettagli ad arredi e procederà a predisporvi non solo un progetto esecutivo dettagliato, ma anche un computo metrico estimativo, che vi darà un’idea di massima della cifra da spendere e vi consentirà poi di farvi redigere dei preventivi attendibili e comparabili da varie imprese in modo da individuare quella a cui affidare i lavori.

 

L’architetto vi potrà affiancare anche per la stesura del contratto d’appalto con l’impresa, e dopo aver presentato in comune tutta la documentazione necessaria per l'avvio dei lavori, li seguirà per voi, passo a passo, controllando che non ci siano intoppi e tutto fili per il verso giusto, intervenendo tempestivamente per risolvere eventuali problematiche di cantiere.

 

Partire fin da subito con le idee chiare e con una lista di priorità

Nel momento in cui si decide di ristrutturazione un immobile la prima cosa da fare è avere ben chiaro in testa in che misura si desidera intervenire.

 

Qualora non disponiate di grandi cifre l’ideale sarebbe indicare all’architetto un budget da non sforare e stabilire, sulla scorta di questo, una lista di priorità. Se avete in mente grandi stravolgimenti, ma le risorse finanziarie sono limitate, o pensate ad un mutuo ristrutturazione, oppure operate dei tagli.

 

Non temete: ci sono vari modi di intervenire! Ad esempio, sul sito CasinaMia troverete tantissimi spunti a riguardo, che vi consentiranno di cambiare look ad un locale senza spendere grandi cifre.

 

Il vostro architetto, sulla base del progetto concordato, vi aiuterà a definire ogni singolo dettaglio: nulla deve essere lasciato al caso e nessuna scelta è posticipabile. Ogni decisione che deliberatamente deciderete di rimandare, andrà ad incidere, sovente anche in maniera significativa, non tanto sul risultato finale, ma sul costo preventivato e sul rispetto delle tempistiche.

 

Affidare i lavori all’impresa giusta

Oltre a scegliere un bravo architetto, per partire con i lavori dovrete trovare anche un’impresa a cui affidarli.

 

Sulla scorta di un progetto esecutivo e di un computo metrico dettagliato conviene farsi redigere almeno 3 o 4 preventivi da diverse imprese, per poi appaltare i lavori a quella giusta.

Attenzione ad optare per chi parrebbe proporre il prezzo più competitivo di tutti! I preventivi vanno letti con occhio attento, controllandocome sono redatti, cosa comprendono e cosa invece no.

 

Altro errore da evitare èaffidarsi contemporaneamente a più artigiani e/o piccole imprese: anche se probabilmente potreste spendere qualcosina meno, coordinare i lavori sarà più complesso e vi troverete in prima persona a dovervi districare tra fornitori, approvvigionamento materiali e lavoranti, ma soprattutto, in questi casi i ritardi sono inevitabili ed è difficile stabilire di chi sia davvero la colpa.

 

L’ideale è sempre affidarsi ad un’unica impresa che offra un lavoro chiavi in mano ponendosi come unico referente nei vostri confronti.

Sfruttare incentivi e detrazioni fiscali

 

Negli ultimi anni, il governoha ripetutamente approvato una serie di incentivi che consentono a chi ristruttura casa o intervieneper migliorarne le prestazioni,di detrarre buona parte delle spese sostenute.

 

Qualora decidiate di ristrutturare casa nell’anno in corso, grazie al cosiddetto Bonus Ristrutturazioni, potrete portare in detrazione il 55% di tutto quanto speso, fino ad un tetto massimo di spesa di 96.000 euro, da ripartire in 10 somme annuali di uguale importo. Potrete recuperare non solo ciò che effettivamente avete speso per l’esecuzione dei lavori, ma anche ciò che ad essa è connesso, come le forniture, la parcella dei professionisti, gli oneri eventualmente corrisposti al comune, eccetera.

 

In alternativa, qualora interveniate migliorando le prestazioni energetiche dell'involucro potrete godere del cosiddetto Ecobonus, arrivando a detrarre fino al 65% delle spese sostenute.Infine, per gli ultimi ritocchi ci sono anche il Bonus Mobili e gli incentivi dedicati a giardini, terrazze e aree verdi.

Nell’immediato, ovviamente, dovrete essere pronti a sborsare per intero la cifra necessaria per portare a compimento le opere preventivate, ma in prospettiva si ha a che fare con un bel risparmio: vale la pena farci un pensierino.

 

Questi pochi consigli vi consigli vi permetteranno ristrutturare senza paura e senza eccedere nelle spese: non vi resta che provare.

 

 

Commenti
    Tags:
    ristrutturazioneimpresedetrazioni fiscali
    in evidenza
    Raffaella Fico, tacchi a spillo ... e lato B da urlo. LE FOTO

    Pedron topless. Gallery delle Vip

    Raffaella Fico, tacchi a spillo
    ... e lato B da urlo. LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

    Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford: svelata la nuova Puma Titanium X

    Ford: svelata la nuova Puma Titanium X


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.