A- A+
Blog AI
Sempre più florido il commercio online: ecco il quadro nazionale


In Italia il commercio elettronico è cresciuto in maniera davvero notevole nel corso degli ultimi anni, e le statistiche che lo confermano in modo netto ed inequivocabile sono numerose, a cominciare dal dato presentato dalla società Casaleggio Associati, secondo cui il fatturato complessivo relativo all’anno 2018 è stato di 41,5 miliardi di euro.

Secondo SemRush, noto tool dedicato al Web Marketing, nel 2017 l’e-commerce ha registrato in tutto il mondo un business pari a 2.300 miliardi di dollari, cifra che dovrebbe addirittura toccare quota 4.500 miliardi nel 2021.

In Italia, peraltro, tantissimi navigatori corrispondono al cosiddetto traffico organico, ovvero atterrano sui siti di commercio elettronico dopo aver effettuato delle ricerche in Google; un dato, questo, che può sicuramente rivelarsi interessante agli occhi dei professionisti del settore.

Tutti gli ambiti correlati al commercio elettronico registrano il “segno +”, anche quelli riguardanti le navigazioni Mobile, le quali risultano in costante crescita.

Dati molto interessanti sono inoltre quelli forniti da InfoCamere e UnionCamere, secondo cui il numero di aziende che effettuano in rete i propri commerci si è addirittura triplicato negli ultimi 10 anni.

Nel 2009, si rileva, le imprese appartenenti a questa categoria erano 2009, mentre nel 2018 esse hanno toccato quota 20.100, cifra assolutamente destinata a salire nel prossimo futuro.

InfoCamere e UnionCamere evidenziano inoltre che il Sud sta vivendo un periodo di forte spinta per quel che riguarda la nascita di start up operanti a livello di e-commerce.

Nel lasso temporale 2009-2018, infatti, la regione in cui la crescita del numero di imprese del settore è stata più massiccia è stata la Campania, seguita dall’Abruzzo e dalla Calabria: tutte le regioni che compongono questo “podio” hanno registrato, in questo senso, una crescita del +35% all’anno.

La particolare vivacità del Sud per quel che riguarda questo tipo di imprenditoria è confermata anche nelle posizioni successive di questa graduatoria, in cui figurano Puglia, Basilicata e Sicilia.

L’e-commerce, dunque, continua a crescere in modo esponenziale, mutuando così in modo decisivo le peculiarità del commercio, e a questo punto è spontaneo chiedersi: quali sono i prodotti più acquistati online?

Premesso che oggi il commercio in rete non riguarda solo prodotti, ma anche servizi, per rispondere a questo quesito è possibile citare i dati forniti da Casaleggio Associati: al primo posto figura la categoria Tempo Libero, la quale corrisponde al 40% del fatturato, segue il settore Turismo con il 30,4%.

Delle posizioni di gran prestigio sono state conseguite inoltre dall’Elettronica, dall’Alimentare, dalla Moda, dall’Arredamento e via discorrendo.

Nel recente evento Netcomm Forum si sono messi in evidenza dei dati ancor più aggiornati riguardanti i settori emergenti, dunque quelli che stanno contribuendo in modo più consistente a trainare la crescita dell’e-commerce.

Nello specifico, è stato evidenziato che la crescita più massiccia sarebbe quella del settore Informatica ed Elettronica, con un fatturato complessivo di 4,6 miliardi di euro, seguita da quella del settore Abbigliamento con 3 miliardi e da quella del settore Editoria, con + 1 milione di euro.

Al di là di statistiche e tendenze, è davvero evidente il fatto che il commercio elettronico si stia espandendo sempre più: oggi si fa riferimento all’e-commerce per acquistare gli articoli più disparati includendo anche dei prodotti che, fino a pochi anni addietro, nessuno avrebbe immaginato di acquistare in rete.

Gli esempi sono tantissimi, a cominciare dall’arredamento: pochi anni fa comperare un divano online era pressoché impensabile, oggi invece è sufficiente effettuare una semplice ricerca in Google per rendersi subito conto del fatto che gli e-commerce che propongono divani e mobili altrettanto grandi ed ingombranti sono davvero una marea.

Quanto si sta sottolineando, ovviamente, ha una duplice valenza: da un lato i consumatori, oggi, possono trovare in rete praticamente di tutto, non di rado usufruendo di prezzi ben più bassi rispetto ai canali di distribuzione più tradizionali, dall’altro che le aziende hanno modo di sviluppare degli ottimi business online pur trattando articoli molto specifici.

Gli esempi, in tal senso, sono tantissimi, e in linea con quanto detto in precedenza può essere interessante menzionare un’azienda meridionale quale eSconti: questa società è riuscita a sviluppare, nel 2018, un fatturato importante trattando articoli quali recinzioni metalliche, arredi outdoor, prodotti brico, sistemi di sicurezza e similari.

Non c’è che dire: l’e-commerce continua a crescere in modo importante e la gamma di prodotti e servizi che si potranno acquistare online sarà sempre più ampia e variegata.

Al di là delle opportunità di risparmio, d’altronde, la possibilità di acquistare con un semplice click e di vedersi recapitare comodamente a casa quanto acquistato non può che essere allettante, a prescindere da cosa si stia comprando.

 

Commenti
    Tags:
    commercio onlineecommerce
    Loading...
    in evidenza
    Bill Gates supera Jeff Bezos E' la persona più ricca del pianeta

    Al terzo posto il magnate francese Bernard Arnault

    Bill Gates supera Jeff Bezos
    E' la persona più ricca del pianeta

    i più visti
    in vetrina
    Asteroide verso la Terra. Rischio gelo perenne e choc climatico

    Asteroide verso la Terra. Rischio gelo perenne e choc climatico


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari Dolcevita, il ritorno nel mondo delle coupè 2+2

    Ferrari Dolcevita, il ritorno nel mondo delle coupè 2+2


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.