A- A+
#SocialFactor
Family day: il web boicotta la manifestazione

Dall’Italo Fail fino al Family flop, la rete si inserisce sul family day per attaccare la famiglia tradizionale 


Il tema dei matrimoni tra persone dello stesso sesso e del family day sono state al centro del dibattito pubblico in questa settimana. I media online hanno pubblicato, sull’argomento unioni civili, una media giornaliera di circa 316mila notizie. Ancora più dirompente è stata la manifestazione del family day che con circa 115 milioni di risultati su google news si è imposto come uno dei trend topic della stampa nazionale.

Twitter e Facebook
I social sono stati il luogo dove il dibattito in corso si è più radicalizzato. In particolare il sentiment che prevale è quello di un forte sostegno alle unioni civili ed una valanga di critiche contro la manifestazione a favore della famiglia tradizionale. È clamoroso il caso di Roberto Maroni che ha voluto accendere sul Pirellone la scritta “Family day” per creare un caso mediatico a favore della famiglia tradizionale. Alla prova dei fatti quest’azione si è risolta in un clamoroso boomerang. Su Twitter #scrivilosulPirellone si è imposto nella top ten dei topic trend con una serie di tweet ironici sulla cosiddetta famiglia tradizionale. Inoltre su questo hashtag si è inserito in maniera strategica #svegliaitalia, lo slogan a sostegno delle manifestazioni sorte nelle piazze italiane a favore dei matrimoni egualitari. L’argomento #svegliaitalia è stato sostenuto da importanti influencer italiani – Skytg24 (2,1mln di follower), Repubblica (2mln), Fatto Quotidiano (1,3Mln) - ed ha totalizzato più di 4 milioni di visualizzazioni sulla time line di twitter. Quando italo treno ha lanciato l’idea di fare sconti per le persone che andavano al family day sul web è partita una campagna contro la società di trasporti. Su Twitter si è imposto per più di 8 ore nella classifica degli argomenti più discussi #italotreno. Il sentiment è stato negativo, visto che associato a #italotreno abbiamo trovato hashtag come: #boicottoitalo, #evitalo e #italofail. 

Nel giorno della manifestazione #familyday con picchi di circa 9400 tweet all’ora si è consolidato come il secondo argomento più discusso nella twitter-sfera italiana. La gran cassa di risonanza dell’evento è stato però sfruttato soprattutto da chi ha voluto contestare. Tra le parole più associate a #familyday2016 ritroviamo spesso gli hashtag #siamotuttiuguali e #familyflop utilizzati dai sostenitori delle unioni  civili. 
Anche su Facebook è partita un campagna contro il family day: sul social si sono moltiplicate in maniera virale le foto di coppie omossessuali che si baciavano sotto la scritta accesa sul Pirellone. Inoltre la stessa manifestazione del Family day su Facebook non ha riscosso un grande successo, considerando che i mi piace ai vari gruppi di sostegno si sono fermati sotto i 5mila mi piace.

@guidopetrangeli è autore e fondatore del www.ilsocialpolitico.it

 

 

Commenti

    Tags:
    familyday-web-boicottare

    in vetrina
    Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

    Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

    i più visti
    in evidenza
    Bonaventura rischia 5 mesi di stop Socio di Elliot: ecco due offerte

    Milan News

    Bonaventura rischia 5 mesi di stop
    Socio di Elliot: ecco due offerte

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Dal 15 novembre scatta l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali

    Dal 15 novembre scatta l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.