A- A+
#SocialFactor
#StopIslam, la rete si infiamma contro i musulmani

A poche ore dalla strage di Bruxelles, la reazione dei cittadini europei sul Twitter è stata di forte critica verso l’area islamica.


L’Europa è rimpiombata nell’incubo del terrorismo di matrice islamica.  Questa volta l’Isis ha colpito Bruxelles, il cuore dell’Europa, dimostrando ancora una volta la sua potenza di fuoco e di comunicazione. Non sono bastati infatti i tanti morti ed i feriti, i terroristi islamici hanno infatti preso di mira anche la rete, invadendo twitter con messaggi di odio e di supporto agli attentatori. La reazione dei cittadini europei non si è fatta attendere, in un mix di solidarietà e forte critica verso l’area islamica.
Su Twitter in un primo momento la reazione degli utenti europei è stata di forte solidarietà nei confronti dei cittadini colpiti dagli attentati: In tutta europa a poche ore dall’attacco nella capitale belga sono saliti in prima posizione gli hashtag #Bruxelles e #PrayforBelgium. Questi hashtag hanno concentrato una media di circa 40mila tweet all’ora e con una sentiment di vicinanza alle vittime degli attentati; tra le parole più associate a questi hashtag troviamo infatti “amis” (amici) e “people” (persone).

In realtà con il passare delle ore abbiamo registrato nella Twitters-fera una cambiamento nella sentiment degli utenti. Infatti si è passati gradualmente da un momento di solidarietà verso le vittime ad uno di feroce critica verso gli attentatori ma anche più genericamente contro i musulmani. A metà giornata tra i topic trend italiani, francesi, tedeschi e spagnoli si è imposto l’argomento #StopIslam con una media di circa 19mila tweet all’ora. L’hashtag #StopIslam è stato davvero molto virale se pensiamo che a poche ore dall’attentato sono state circa 5milioni le visualizzazioni su questo argomento da parte di circa 3 milioni di utenti unici. La reazione di intolleranza nei confronti dell’Islam e delle politiche di apertura verso gli immigrati è evidente nelle ricerche maggiormente correlate a  #StopIslam, tra le quali troviamo #refugeesnotwelcome. Sempre in chiave di una sentiment negativa verso i fedeli di religione islamica, nelle ore seguenti agli attentati, all’argomento #Muslim sono state associate dagli utenti le keyword “bomb” e “terrorist”.
Nel nostro paese, infine, sono stati associati a questo hashtag due personaggi -  "Fallaci" e "Salvini" - le cui posizioni contro un certo tipo di Islam sono ben note.

@guidopetrangeli è autore e fondatore del http://www.ilsocialpolitico.it/

 

Commenti

    Tags:
    islamsocial

    in vetrina
    Premio Ambasciatori di Puglia 2018, tra i vincitori anche Linus

    Premio Ambasciatori di Puglia 2018, tra i vincitori anche Linus

    i più visti
    in evidenza
    Coca Cola, ecco il nuovo spot "Babbo Natale sei tu". Video

    MediaTech

    Coca Cola, ecco il nuovo spot
    "Babbo Natale sei tu". Video

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

    Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.