A- A+
Tv convergente
Laura & Paola, abbiamo un problema

 

 

Annunciato in pompa magna da Rai1 con un battage pubblicitario senza precedenti che ha coinvolto i volti di punta della rete (Antonella Clerici, Fabrizio Frizzi, Carlo Conti, Bruno Vespa, Milly Carlucci, Flavio Insinna, Gigi Marzullo e persino il meteorologo Filippo Petrucci, che durante una storica puntata di Unomattina si vantò della sua laurea in Scienze della Comunicazione), è partito finalmente Laura & Paola, il two women show lustrini e pailettes di Laura Pausini e Paola Cortellesi.

 

La prima è la regina della canzone italiana, una Garibaldi capace di conquistare Europa e America Latina a suon di ballate. La seconda è una delle attrici più convincenti del nostro cinema (maiuscola nella fiction Maria Montessori e soprattutto in Gli ultimi saranno ultimi), oltre ad essere una discreta comica.

 

L'amicizia tra le due protagoniste è il fil rouge del programma, ma bastano cinque minuti per capire che l'esibizione muscolare dei buoni sentimenti non è sufficiente per portare a casa un risultato degno degli show di Rai1.

 

Partiamo da Fiorello, coinvolto in una gag parecchio telefonata con Laura e Paola nei camerini: un tempo Rosario Tindaro ti apriva lo show senza problemi con un monologo in studio – ve lo ricordate a La bella e la bestia di Lucio Dalla e Sabrina Ferilli? - mentre adesso si limita al ruolo di talismano. Problemi di budget? Chi può dirlo.

 

Una volta entrate in studio, Laura & Paola rompono il ghiaccio con canzoni popolari sulla Romagna e Roma. Va bene voler acchiappare il pubblico Over, ma iniziare con un numero più attuale avrebbe alleggerito l'atmosfera (l'attualità irrompe solo quando si parla della stepchild adoption). E onestamente i primi versi della canzone Er barcarolo romano al sottoscritto rimandano alla Bucatini disco dance di Paolo Bonolis e Luca Laurenti, dirimpettai il venerdì sera con Ciao Darwin. Non proprio un bel segnale.

 

Ma Laura & Paola per fortuna non devono contare solo sulle loro forze. Ad aiutarle uno stuolo di ospiti che dissipa i dubbi sul budget per Fiorello. Ecco Fabio De Luigi nel ruolo di gran cerimoniere – senza Gialappa's Band sembra un personaggio in cerca d'autore – e per il pubblico femminile Raoul Bova, che si limita alla riproposizione di un bacio cinematografico con la Cortellesi. Molto più centrati tutti e quattro nell'imitazione degli Abba, anche se una Pausini inspiegabilmente ripetitiva appesantisce la gag.

 

L'ospite internazionale è rappresentato da Andrea Bocelli, che almeno per la terza volta presenta un brano tratto dal suo album Cinema. Bravissimo, ma lo abbiamo già abbondantemente ascoltato. E qui si vede una grande falla autorale. Fiorello non si faceva scrupoli a mettere Bocelli sotto il pianoforte in Stasera pago io. Qui siamo fermi a domande da Barbara d'Urso come “Che canzoni ascoltavi durante la tua infanzia?”. Bocelli che canta Pippi Calzelunghe non è esattamente da annali del varietà. Non pare naturale.

 

Non va meglio con Noemi. Siamo ancorati all'idea di un varietà in cui l'ospite deve cantare il suo brano (in questo caso La borsa di una donna) e poi magari essere coinvolto in uno sketch, riguardante qui l'oggetto della canzone sanremese. La gag della borsa di Noemi realizzata dalla Gialappa's al Dopofestival risulta tuttavia inarrivabile (per la cronaca, dalla borsa uscivano merendine, un pollo, un polpo e lo scoglio su cui sbatterlo). Infine, Marco Mengoni accompagna la Cortellesi in un monologo sul bullismo. Intento nobile, ma un finale poco sviluppato rispetto al climax del pezzo finisce per renderlo stucchevole. Bellissimo invece il mash-up finale di Laura & Paola, zeppo di canzoni queer.

 

Laura & Paola verrebbe bollato da Mika a X Factor come una “performance dimostrativa”. La bravura della Pausini, un animale da palcoscenico, non si discute, mentre Paola Cortellesi dovrebbe un po' aggiornare il suo repertorio fermo agli anni Duemila con Silvana de La vita in diretta e Franca Leosini (anche se quest'ultima sta transitando clamorosamente dalla nicchia al mainstream nel 2016 è inammissibile l'ironia su Marco de La solitudine). E questi ospiti uno dietro l'altro ricordano nella struttura il brutto Panariello sotto l'albero, come se la rete non credesse davvero nelle due (e in quel caso Rai1 dimostrò di non credere tantissimo in Panariello).

 

Il two women show di Rai1 soffre di un problema grosso come l'attico di Sonia Grey (troppo facile parlare di Bertone), ovvero della mancanza di racconto. Oggigiorno si parla tantissimo e in maniera abusata di storytelling, ma è preferibile parlare di aneddotica, di quei fatti curiosi che rendono unica la nostra esistenza. L'intrattenimento nel 2016 non può essere solo saper cantare e ballare, ma prendendo come termine di paragone l'immenso E poi c'è Cattelan è Patty Pravo che si dimentica di avere una casa in Brasile. È Roberta Vinci che gioca con Cattelan a indovinare tra gemiti di lanci e gemiti di film a luci rosse.

 

Per fare un esempio tornando al nostro programma, Bocelli è noto per la sua partecipazione a sorpresa ad alcuni matrimoni, ma nessuno ha pensato di battere su quella strada. Possibile che per assistere a uno show con i fiocchi oggi occorra pagare l'abbonamento satellitare?

 

 

Commenti

    Tags:
    laura pausinipaola cortellesi

    in vetrina
    Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

    Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

    i più visti
    in evidenza
    Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

    Costume

    Fashion Week, nuove tendenze
    Paillettes, biker shorts e...

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Porsche: addio al Diesel

    Porsche: addio al Diesel

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.