A- A+
Io Uomo tu Robot
Anche Facebook punta sui droni
Advertisement

Area 404 è un innovativo laboratorio tecnologico dove in un unico spazio fisico operano i diversi  team di lavoro favorendo in tal modo la collaborazione e gli scambi di conoscenze e competenze tra  ricercatori per la realizzazione di innovativi  hardware del futuro

Mark Zuckerberg informatico e imprenditore statunitense che tutti conosciamo  per essere uno dei cinque fondatori del social network Facebook ha personalmente annunciato sul suo profilo Fb la realizzazione di un innovativo mega laboratorio hardware denominato Area 404. Scrive Zuckerberg nel suo post "Oggi abbiamo aperto il più grande e più avanzato laboratorio di hardware nella storia di Facebook".

Un colosso di grande successo così come emerge dagli ultimi dati 2016 sullo stato del digitale nel mondo (una ricerca dell’Agenzia We Are Social)  dove Facebook risulta essere la piattaforma social più usata con circa 1,6 miliardi di utenti attivi al mese. Per i prossimi anni la società punta a nuovi scenari  tecnologici avanzati in grado di affrontare i nuovi trend del futuro, i business e  le diversificate esigenze dei mercati. Tutto questo richiede capacità di saper  realizzare nuovi dispositivi per un mondo sempre più connesso e per far ciò occorre investire in  innovative soluzioni hardware che, secondo le previsioni del colosso californiano, da qui al 2025 si svilupperanno attraverso tre  aree di ricerca: connettività, intelligenza artificiale, piattaforma informatica per la realtà virtuale e realtà aumentata.

 “Nei prossimi 10 anni costruiremo tutto, dai visori Oculus per la realtà virtuale ai droni alimentati da energia solare per portare la connessione internet nel mondo”.Un progetto che ha l’obiettivo principale di azzerare il digital divide nel mondo.

Facebook Area 404

Il nome in codice trae spunto dal noto messaggio di errore HTTP "404 page not found" che osserviamo ogni volta che non funziona correttamente il caricamento di una pagina web, in altri termini sul fatto che un laboratorio di questo tipo non esisteva. Questa volta  negli obiettivi di Zuckerberg non  ci sono solo algoritmi, app e software, ma con  Area 404 Facebook  ha realizzato un maxi hub tecnologico, uno spazio tecnologico dove si sperimentano  innovativi e sofisticati hardware a cominciare dai visori per la realtà virtuale e i droni  solari per portare Internet nelle zone in divario digitale. La località non ha niente di segreto in quanto tutti sanno che  fisicamente Area 404 occupa uno spazio di circa 2040 metri quadrati a Menlo Park, in California, sede centrale  anche di Facebook.

Da due anni ha preso vita il progetto Aquila, dal nome del drone solare , un velivolo dotato di autonomia che funziona ad energia solare in grado di portare internet in tutto il mondo utilizzando una tecnologia laser. I ricercatori di Menlo Park lo scorso 28 giugno  hanno effettuato con successo il primo volo ed Aquila è rimasto in quota per 96 minuti.

Un aeromobile a pilotaggio remoto o APR, comunemente noto come drone, è un velivolo caratterizzato dall'assenza del pilota umano a bordo. Il suo volo è controllato dal computer a bordo del velivolo sotto il controllo remoto di un navigatore o pilota sul terreno o in un altro veicolo. Tra le applicazioni dei droni in ambito civile  abbiamo l’ampliamento della connessione e da diversi anni aziende mondiali come Google e Facebook  li utilizzano  per aumentare la coperturà di Internet nel mondo e diminuire in tal modo il digital divide del nostro pianeta.

Zuckerberg  ha scelto operativamente un unico spazio fisico dove ha riunito i diversi team di lavoro favorendo in tal modo le interazioni e gli scambi di conoscenze e competenze tra i diversi ricercatori che si occupano di hardware e che fino ad allora lavoravano in laboratori diversi e in  modo separato.

“Abbiamo sempre avuto laboratori per ogni team ma quello nuovo sarà un hub per tutti gli ingegneri, che così potranno lavorare insieme per realizzare progressi più rapidi verso un mondo connesso” ha spiegato Zuck.

“Il nuovo laboratorio è dotato di tutto ciò che può servire, dagli scanner Tac per la ricerca dei guasti ai waterjet per tagliare con l’acqua acciaio e granito”, ha scritto Mark Zuckerberg sulla propria pagina Facebook.

Lindsay Amos, portavoce di Facebook, ha spiegato che «Il laboratorio è dotato di attrezzature all’avanguardia e attrezzature per lo svolgimento delle prove. Questo ci permetterà di creare all’interno della società prototipi per Oculus, Connectivity Labs, Building 8 e Infrastructure (divisioni e filiali Facebook Oculus, Building 8, Connettività Labs e Infrastructure, impegnati nella creazione di dispositivi diversi). In questo modo, la durata del ciclo di sviluppo in ciascuno dei casi di ridotto da poche settimane a pochi giorni».

I dati sullo stato del digitale nel mondo ci indicano che la domanda di connessione è in continua crescita ovunque e i dispositivi mobili si diffondono in modo capillare anche nelle zone più remote del pianeta. I social media connettono miliardi di persone, ma l’accesso al web non è comunque uniforme nel mondo con un sensibile divario tra le economie sviluppate e quelle non sviluppate  dove l’aspettativa di connessione è in continua crescita. Il social network più conosciuto riuscirà con il suo maxi hub tecnologico a rispondere a tutte queste aspettative?

Commenti

    Tags:
    digital divideconnettività
    in vetrina
    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...

    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...

    i più visti
    in evidenza
    Kinsey Wolansky rivelazione hot "Dopo l'invasione, 2 calciatori..."

    Sport

    Kinsey Wolansky rivelazione hot
    "Dopo l'invasione, 2 calciatori..."


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    CIR, Rally Sardegna- La Citroen C3 di Rossetti – Mori chiude sul podio

    CIR, Rally Sardegna- La Citroen C3 di Rossetti – Mori chiude sul podio


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.