A- A+
Campania
reggia di caserta

Dalle lettere aperte, agli incontri con i ministri. Tutto tace, o quasi, sulla gestione delle Reggia Vanvitelliana di Caserta. Le contestazioni dell’ultimo periodo alla Soprintendente Paola Raffaella David, sembrano non  sortire alcun effetto.  E allora la voce di chi non ci sta inizia a far rumore. Francesco Marzano, Coordinatore del Comparto Turismo delle Pmi in Campania, da sempre impegnato nella salvaguardia del turismo casertano lancia l’allarme dell’indifferenza.

Ciò che viene contestata è una mostra, il cui invito è stato spedito dalle stanze di Palazzo Reale agli enti interessati, solo a giochi fatti. Un modo di fare che istiga gli imprenditori del territorio, fatti fuori da chi forse non vuole si impicci dei propri giri di affari. “Ci sentiamo trattati come dei giornalisti locali” spiega Marzano “Dopo la campagna elettorale fatta di promesse, siamo tornati agli antichi vizi, ovvero il mancato intreccio tra i privati e non solo la Soprintendenza ma anche quegli enti votati alla promozione della città”. “Non vogliamo entrare nella organizzazione ma vogliamo dare una mano”.

Dunque un aiuto che a quanto pare viene rifiutato. Paola Raffaella David ha, infatti, risposto alla proposta del coordinatore delle piccole e medie imprese, dichiarando di aver pubblicizzato la mostra su Facebook. Una Soprintendente moderna, impegnata dunque anche sui social network. Dando però una occhiata ai dati della sola giornata la Reggia Vanvitelliana non supera i 190.000 visitatori paganti. Un po’ pochino rispetto alla grandezza  storica del monumento. Non fa sconti a nessuno Francesco Marzano che critica fortemente i modi di valorizzazione dei beni culturali della Provincia. “Se facciamo un giro per Caserta troviamo negozi e ristoranti chiusi. La responsabilità non è di certo solo della David ma anche degli enti che non sono in grado di legare i monumenti alla città e viceversa. Un esempio? Il Belvedere di San Leucio non si è mai legato né al monumento né alla città. Così come l’Anfiteatro Campano o il Museo Campano di Capua, perché purtroppo del turismo se ne parla solo in campagna elettorale, ma se io fossi un parlamentare mi legherei dinanzi la Reggia”.

Non c’è dunque modo di fare rete, non c’è una messa a sistema dei beni presenti in Provincia. E se da un lato dovrebbe esserci la conservazione e gestione dei monumenti, dall’altra dovrebbe esserci una macchina da guerra preposta alla valorizzazione degli stessi.

Una volta usciti dal monumento bisognerebbe trovare una città accogliente, un info-point aperto, un vigile che sappia parlare anche un’altra lingua, dei parcheggi adeguati, ma soprattutto evitare i grandi festival, dalla durata di cinque giorni, che accendono le luci su Caserta solo in quella occasione. Richieste che sembrano essere assurde, ma che in realtà appartengono alla normalità di altre città.

E mentre tutto tace, la Reggia inaugura la sua nuova biglietteria. Anche questa volta però mancando di attenzione a chi con il turismo ci lavora. Recandosi a Palazzo Reale, infatti, non si troverà mai una biglietteria dedicata al turismo organizzato, così come accade a pochi chilometri di distanza in quel di Pompei. Caserta città turistica resta dunque un sogno per i cittadini casertani ma anche per quei pochi imprenditori che, come Francesco Marzano, vorrebbero restare a lavorare nel comune capoluogo.
 

Ilaria Bencivenga

Tags:
reggia di casertagestionecriticheindifferenza
in vetrina
Marianna Aprile come il premio Nobel Esther Duflo: separate alla nascita

Marianna Aprile come il premio Nobel Esther Duflo: separate alla nascita

i più visti
in evidenza
JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO

Le foto delle Vip

JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Fantic Motor presenta un concept davvero… ISSIMO

Fantic Motor presenta un concept davvero… ISSIMO


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.