Cronache

Sea Watch, Corte di Strasburgo chiede chiarimenti all'Italia

 

Bruxelles, 24 giu. (askanews) - La Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha ricevuto una richiesta di intervento dalla "Sea Watch 3", la nave della ong battente bandiera olandese bloccata da 12 giorni al largo di Lampedusa con 43 migranti a bordo, per chiedere all'Italia di consentire lo sbarco.La Corte ha rivolto domande sia alla nave che al governo italiano che ha emesso il divieto di sbarco. In base ai suoi regolamenti, infatti, può chiedere all'Italia di adottare "misure urgenti" per "impedire serie e irrimediabili violazioni dei diritti umani". Da giorni il ministro dell'Interno Matteo Salvini ribadisce la politica dei porti chiusi e chiede l'intervento dell'Olanda: "Riterremo il governo olandese, e l'Unione Europea assente e lontana come sempre, responsabili di qualunque cosa accadrà alle donne e agli uomini a bordo" ha detto.Su Twitter, intanto, la Sea Watch continua a pubblicare aggiornamenti e video sulle situazioni critiche a bordo, sottolineando la necessità di sbarco e cure urgenti per i migranti. Ha mostrato il soccorso a una persona che si è sentita male e una cartina con la posizione precisa dell'imbarcazione, denunciando: "Questo è il tracciato negli ultimi giorni dalla #SeaWatch. Disegna il confine tra acque territoriali italiane e quelle internazionali. Lo vedete? Lo stanno percorrendo forzosamente 42 persone che l'Europa, continente di 500 milioni di abitanti, non vuole".

-->