Cronache

Mattotti a Cannes con "La famosa invasione degli orsi in Sicilia"

 

Cannes, 21 mag. (askanews) - Possono convivere orsi e uomini? "La famosa invasione degli orsi in Sicilia" è un film d'animazione coi disegni e la regia di Lorenzo Mattotti, tratto dal romanzo di Dino Buzzati del 1954, prima pubblicato sul Corriere dei Piccoli. Sei anni di lavoro per Mattotti, rinomato illustratore, prima di portare la pellicola al festival di Cannes nella sezione "Un certain régard".Mattotti voleva restare fedele al romanzo, poi ha applicato delle modifiche, anche per poter raccontare le tante storie intrecciate: "non ce ne eravamo neanche accorti, nella storia di Buzzati non c'è neanche un personaggio femminile, erano tutti maschi, non era possibile. Abbiamo trovato questa idea del cantastorie con questa ragazzina, che girano per le montagne della Sicilia, e questo ci ha permesso di entrare, uscire, tagliare, fare dei riassunti, lavorare col piacere del raccontare e anche commentare la storia".Una storia fin troppo attuale che riflette su stranieri, invasioni e convivenza. Graficamente gli ispiratori di Mattotti sono i classici, uno in particolare: "Yellow Submarine per la fantasia, la libertà, la gioia, per la grafica, ogni tanto viene fuori in certe sequenze".Nel cast vocale nomi d'eccellenza: Toni Servillo, Antonio Albanese, Linda Caridi, Corrado Guzzanti e Andrea Camilleri, simbolo della cultura siciliana, a interpretare il vecchio orso narratore: "La versione originale è fatta in francese, gli animatori hanno lavorato sui labiali francesi, ma in francese non c'è il gioco degli accenti. In italiano il doppiaggio ha avuto la possibilità di lavorare con gli accenti, il siciliano, il veneto, ma questo è un grande divertimento" conclude Mattotti.