Culture

Arte Giappone, Menegazzo: "Humour Hiroshige mai sopra le righe"

 

Roma, (askanews) - "È stato riconosciuto come il maestro della pioggia, il maestro della neve, proprio per le diverse qualità che ha saputo dare a questi soli due elementi. Hiroshige è più conosciuto per le immagini di natura tranquilla, di animali, di uccelli, di pesci, di piante, ma anche lui deve rispondere alle esigenze del mercato e il mercato dell'ukiyoe, anche un filone dedicato alla parodia e alle immagini umoristiche comprese quelle in cui si gioca con le ombre, secondo le ombre cinesi, così come parodie di eventi del passato o rifacimenti in chiave moderna di racconti come quello del principe Genji, il primo grande romanzo del 1000 scritto da una dama di corte, anche se si vede la serietà del personaggio Hiroshige, che non esce mai tanto dalle righe": così Rossella Menegazzo, docente di storia dell'arte dell'Asia orientale all'Università degli studi di Milano e curatrice della mostra "Hiroshige, Visioni dal Giappone", dedicata al grande "maestro della pioggia e della neve", tra i più influenti artisti giapponesi di metà Ottocento, alle Scuderie del Quirinale a Roma dal 1 marzo al 29 luglio.L'esposizione fa parte delle iniziative avviate nel 2016 per il 150esimo anniversario dei rapporti bilaterali Italia-Giappone. Durante il periodo della mostra saranno tantissime le occasioni per approfondire attraverso una serie di eventi collaterali organizzati in collaborazione con l'Istituto di cultura giapponese a Roma - dimostrazioni, laboratori, corsi tematici e conferenze aperte al pubblico di tutte le età - quelle tradizioni culturali e artistiche del Giappone che fanno da sfondo alle immagini del mondo fluttuante, fino ad arrivare alle più attuali forme di grafica e illustrazione contemporanea che nell'ukiyoe trovano le loro radici.La mostra è organizzata da Ales S.p.a. Arte lavoro e servizi - Scuderie del Quirinale, Museum of fine Arts di Boston, Comune di Bologna-Istituzione Bolgona Musei, Mondo Mostre Skira, con il patrocinio dell'Ambasciata del Giappone, Agenzia per gli affari culturali giapponesi, Università degli studi di Milano, dipartimento di Beni culturali e ambientali. Dal 21 settembre 2018 fino al 3 febbraio 2019, in collaborazione con il Comune di Bologna-Istituzione Bologna Musei, la mostra sarà nelle sale espositive del Museo civico archeologico del capoluogo emiliano.

Advertisement
Advertisement